Frida ha chiesto in Affari e finanzaImmobiliare · 1 decennio fa

casa in comproprietà possono venderla senza il mio benestare?

Ho una casa acquistata come prima casa, in cui ho anche la residenza, nel 2007 di cui sono proprietaria al 95%, l'altro 5% ha deciso di venderla e l'ha data in mano ad un agenzia. Può farlo senza il mio consenso?

Posso ritirare la domanda all'agenzia senza rincorrere in vie legali?

Grazie a tutti

Aggiornamento:

La casa fù un regalo di mio nonno, ed il 5% assegnato a mia nonna in maniera che se mi fosse successo qualcosa non avrebbero potuto metterci le mani i miei genitori con cui non ho buoni rapporti

7 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Un pò di chiarezza.

    Il proprietario del 5% della casa può vendere la sua quota quando e come vuole; ma chiaramente limitatamente al suo 5%.

    Nessuno può impedire che un proprietario possa vendere la sua quota.

    Tu come comproprietario hai però il diritto di prelazione per cui chi vende il 5% deve prima mandarti una raccomandata nella quale ti comunica la sua intenzione di vendere e ti INDICA IL PREZZO CHE VUOLE.

    Solo se tu rifiuti di acquistare può vendere il suo 5% a chi vuole.

    Qualora però risultasse dall'atto notarile che il prezzo di vendita è inferiore a quanto ti ha richiesto puoi impugnare l'atto ed acquistare tu allo stesso prezzo.

    E' evidente che nessuno andrà mai a comperare un 5% della casa.

    E altrettanto vero che se tu rifiutassi di comperare il 5% ( diciamo per principio al di là del prezzo richiesto ) il proprietario potrebbe rivolgersi al giudice il quale, assodato la tua indisponibilità all'acquisto, può ordinare la vendita forzata dell'immobile con la sucessiva divisione del ricavato nella stessa percentuale della proprietà.

    Tutto questo per lo stesso principio per cui nessuno può obbligarti a vendere, nessuno può obbligare chi vuole vendere a non farlo.

    Resta sottointeso che l'agenzia può tranquillamente ricevere il mandato di vendere il 5% che però ai fini pratici, in assenza della formalizzazione del tuo diritto di prelazione, è quasi inutile.

    Sarebbe peraltro interessante sapere se l'agenzia è a conoscenza che in vendita è solo il 5%; dovrebbe sicuramente saperlo perchè un'agenzia seria per prima cosa fa una visura al catasto per verificare la proprietà dell'immobile.

    In ogni caso tu, non avendo firmato nulla, puoi stare più che tranquilla.

    Giusto per scrupolo potresti mandare una raccomandata all'agenzia nella quale evidenzi che sei venuta a sapere che hanno ricevuto il mandato e sottolinei che la tua quota non è in vendita.

    Ciao :-)

    _______________________________________

    ps: dici che ti è stato regalata dal nonno perchè i tuoi genitori non potessero metterci le mani.

    fai attenzione ad una cosa; se ti è stata DONATA e se cosi facendo è stata lesa la quota di LEGITTIMA dei tuoi genitori o di tua nonna la donazione può essere impugnata e revocata fino a 10 anni dalla morte del nonno.

  • 1 decennio fa

    No! anche se tu avessi solo l'1% non potrebbero vendere senza la tua firma.

    Probabilmente tua nonna pensa di fare quello che vuole con la tua roba perchè ti considera una bambina, ma si sbaglia di grosso.

    Inoltre, nel caso decideste di vendere a lei spetterebbe solo il 5% del ricavato e a te il 95%.

    Pertanto ti consiglio di telefonare all'agenzia (è una gentilezza che tu fai, non sei obbligata) e comunicagli che sei comproprietaria della casa e che non intendi vendere.

    Se poi la nonna si vuol liberare del suo 5% puoi sempre acquistarlo tu....

    Fonte/i: agente immobiliare. P.S. non è vero che la maggioranza vince. se anche uno solo non è d'accordo, per quanto piccola la sua quota, non si vende
  • 1 decennio fa

    ma stiamo scherzando???sono consulente immobiliare...e in tutti questi anni ne ho sentite di cose ma questa è assurda!!!

    per primo l'agenzia non puo prendere incarichi se non controfirmati da tutte e 2 le parti,tu in merito a questo puoi fargli ricorso !!!sta vendendo la tua casa!

    poi per secondo stai tranquilla...non penso nessuno sia cosi stupido da comprarsi 1/20esimo.

    tanto piu...se troveranno quello scemo che se lo compra...all'oscuro che ci sia una comproprietà, quando si trova di fronte ad un notaio per l'atto...il notaio fermerà la pratica in assenza del consenso e della presenza della seconda parte,nonchè te!vai dall'agenzia...e digli immediatamente di levare gli annunci e di strappare l'incarico...sennò chiami la finanza e risolvi cosi! ;) in bocca a lupo...e contattami privatamente se hai bisogno!

  • 1 decennio fa

    Se a suo tempo le cose sono state fatte regolarmente da un notaio stai tranquilla che non possono toccarti. La nonna in teoria potrebbe vendere solo il suo 5% (e chi lo compra?) ma tu avresti lo stesso il diritto di prelazione. Avverti l'agenzia della situazione così non perdono tempo a cercare compratori.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Ste
    Lv 6
    1 decennio fa

    Assolutemente no... Quando la casa è di proprietà di più persone, indipendentemente dalla percentuale, serve il consenso di tutti per vendere...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    perché non acquisti il 5%, dico io cosi e tua,probabilmente e questo che vuole,non ti pare.

  • Leon83
    Lv 6
    1 decennio fa

    Assolutamente no.

    Chi ha la maggior parte del bene decide come usufruirne.

    Siamo in democrazia quindi se chi ha il 5% della prorpieta non e d'accordo puo per legge chiedere un assmblea dei proprietari (cioe voi due) e mettere ai voti la sua decisione.

    Tu hai 95 voti lui ne ha 5. La maggioranza vince.

    E se non e d'accordo o "somatizza" o ti vende il suo 5%

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.