Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 1 decennio fa

Vi andrebbe di passare la notte in un centro commerciale?

... E ditelo che, fin da bambini, è sempre stato il vostro sogno.

Non desideravate altro che di nascondervi da qualche parte e sgusciare fuori non appena abbassate tutte le saracinesche, nella penombra azzurrina delle luci d'emergenza.

Me la descrivereste, questa leggendaria notte al centro commerciale? Se volete, potete aggiungere elementi di fantasia e scegliere anche, tra i contatti più adatti alla sopravvivenza urbana, i vostri compagni d'avventura.

Sbizzarritevi.

Aggiornamento:

Zegalvis, non diciamo eresie, quel film è un mito.

Aggiornamento 2:

Stella, sono d'accordo con te ;)

19 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Allora prima tappa allo scaffale nutella, ahhh che goduria affondare le dita nella confezione megamaxi e slurparmela senza ritegno poi, soddisfatti gli istinti primari e fatta la giusta carica di energia, via al reparto abbigliamento sportivo, in un baleno la giacca e la cravatta insieme al pantalone volano su una catasta di videogiochi in offerta a 10 €, vestiti anonimi di tutti i giorni abbandonati, prontamente indosso una tuta dai colori sgargianti e un paio di scarpe da ginnastica e poi un salto al reparto attrezzature sportive, uno skateboard attira la mia attenzione, lo indosso e via tra i lunghi corridoi con una coca in mano e nell’altra una coscia di pollo ancora calda fregata al reparto rosticceria, un bel paio d’occhiali scuri li prendo al volo da una vetrinetta nel corridoio, son proprio quello che ci vuole in quella penombra e mentre corro come un forsennato mi ritrovo nel reparto hi-fi, … uhm … l’idea è brillante, son fenomenale in queste cose, un lettore e un paio di cuffie son proprio quello che ci vogliono e via più veloce della luce tra pannolini e borsette atterro sfinito pensando “non è mai troppo tardi per realizzare i propri sogni”, guardo l’orologio e già son le 7 e mezza del mattino, tra un po’ riapriranno meglio che mi cambi e riassuma i toni adeguati alla mia età, contegno e serio mi appresto alle saracinesce mentre le aprono, due della vigilanza mi vengono incontro ed io con fare serio e alquanto arrabbiato gli dico “ieri mi avete chiuso dentro … “ e loro interrompendomi, replicano “signore abbiamo le telecamere ci siamo divertiti con lei tutta la notte e non l’abbiamo disturbata considerato quanto si divertiva però adesso deve pagare i danni e quello che ha consumato” ed io rosso in viso ma poi un po’ alla volta sempre più sorridente “ehm … va bene un assegno ?”, una cifra … ma che godimento !!!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    In un centro commerciale vale la pena di restar chiusi SOLO di notte, di giorno, con quella moltitudine di famigliole (in)felici che ci vanno a passare il tempo è una trincea ...

    Mi ricorda tanto un film: Dawn of the dead, di Romero.

    Dunque, per movimentare un po' la nottata direi che sarebbe il caso il centro commerciale fosse infestato da una frotta di morti viventi.

    Che è più o meno ciò che accade la domenica normalmente ...

    Aggirarsi furtivi tra le scatole di cereali e ... ad ogni svolta, man mano che sfilano le marche sugli scaffali, incrociare uno zombie pronto ad intigerti nella sua tazza di latte!

    Entrare circospetti nel negozio di abbigliamento e ... non riuscire a distinguere nella loro immobilità un manichino da un morto vivente, pronto a scuoiarti per vestirsi della tua pelle.

    Misurare piccoli passi nel reparto elettronica e ... scoprire che non esistono solo nel videogioco, i mostri si sono trasferiti nella realtà e la tua barra d'energia non è infinita, se muori, muori davvero.

    Game over.

    Bene, sarebbe non poco divertente, dunque voglio con me questi utenti:

    tu e tua sorella, mi sembra giusto, dato che hai fatto la domanda farti partecipare al contest.

    Kript, Caraestinta e Chalazion, la triade muriatica.

    Wendy tesoro che è ultimamente un po' assente in groppa al Predicatore, almeno un uomo di fede ci vuole contro il maligno.

    Mi servirebbe qualcuno di colore, c'è sempre nel film horror.

    Ed infine Malefica Aleun, il nick è indicativo, e Ammoniaca, almeno quando saremo senza speranza io e lei ci faremo una bevuta.

    I due superstiti si ritroveranno sul tetto del centro commerciale, senza scampo, con una massa infinita di zombie che aspetta di divorarli, vivi.

    Auguri ragà.

    Fonte/i: "Quando i morti camminano, signori, bisogna smettere di uccidere... o si perde la guerra" http://thisdistractedglobe.com/wp-content/uploads/...
  • Ma de che?

    Non li reggo neanche di giorno...

    Di notte ci andrei solo a farci un "blitz" in stile Arancia Meccanica.

    O a dormirci da barbone.

    Esequie commerciali.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    beh..restar chiusa dentro non mi è ancora capitato, ma tempo fa a Praga ho assaporato un'atmosfera simile. con degli amici, una sera ci siamo persi e siamo finiti in un centro commerciale con orario di chiusura stranamente tardo. pochissima gente (e chi vuoi che si perda, o vada girando di notte per i negozi praghesi?!), e allora..gara di carrelli, con scivolate e schiamazzi inclusi, immersioni nei contenitori di peluches e relativo servizio fotografico tra gli scaffali della biancheria intima più assurda ^^ davvero bello!!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Si io mi nascondevo sempre.

    Si chiude la serranda mentre ero in bagno in un sabato sera. (sono quello della spesa all'ultimo momento).

    E dopo attimi di panico innervosirmi, e trovando la solita guardia austriaca che mi dice che dall'esterno il sistema d'allarme non può essere disattivato se non che dai responsabili.

    Cerco di calmarmi, del resto domani è domenica ed il supermercato aprirà presto e chiuderà al primo meriggio

    Beh dovrà passare la notte. Prima tappa. Banco frigo, settore Yogurt,e latticini, possibilmente non di quelli con acqua.

    ma Fondina, Bavarese etc. adesso le confezioni,,,,, che me ne faccio, dove le butto?

    Và beh. Andiamo alle passioni.

    reparto cancelleria, sei mia!!!

    E quanti libri. l'ultima volta alla Feltrinelli o da Hugendubel non avevo così tanto tempo.

    Prima quelli che in pubblico non leggeresti mai perchè.... insomma non solo noi uomini vengono certe curiosità.

    Poi và beh sono fantasie.

    Andiamo su qualcosa di impegnato.

    O ecco trovato.

    Il quaderno di prima per gli appunti, non posso scarabocchiare sui quei libri come è il mio solito.

    Poi il troppo è troppo e poi quel libro che volevo comprare non c'era. Andreas Hofer non sanno nemmeno che esiste in questa catena(dimenticavo questa una catena "Carrefour", quindi francese), poco male ho letto altro.

    I televisori. si ma che noia non voglio andare all'impianto elettrico che se si rompono poi è colpa mia...andiamoci piano.

    Si si gli spogliatoi. Evvai finalmente posso provare la roba nei camerini senza che i soliti maniaci passino e riprendino col cell.

    Ma quanto tempo è pasato. Avrei sonno. Ma tra poco aprono. ....

    Ho sonno.

    Ho sonno.

    Eccoli li in fondo a sinistra, quasi nascosto, i materassi in vendita.

    Eccomi.

    .......Runf Runf. Buona notte.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    mai li odio di giorno pensa di notte..non saprei che farci

  • Anonimo
    1 decennio fa

    mi veramente..lo ammetto era uno dei miei sogni!!come allagare casa e nuotarci dentro tutto il giorno!!kmq io ancora adesso se capitasse vorrei rimanere chiusa in in centro commerciale..non so cosa farei,ma farei di TUTTO

  • Anonimo
    1 decennio fa

    scivolare su una stampella in un camerino mentre ti provi quei pantaloni che neanche ti piacciono tanto, poi svegliarsi qualche ora dopo sempre lì ma stordito e con un bernoccolo in testa, aprire la tendina e trovarsi davanti una distesa di scaffali ripieni di roba di ogni genere senza nessun' occhio indiscreto a spiare le tue azioni nelle prossime 6 ore.

    Si!, lo ammetto è stato anche il mio sogno........

    Prima di tutto andrei al reparto automobili a prendere un bel tappetino di quelli a pelo lungo, poi andrei al reparto ferramenta a cercare qualcosa per fargli un buco abbastanza grande da infilarci la testa, poi andrei al reparto abbigliamento a strappare la manica di un maglione di lana, prenderei un manico di scopa al reparto casalinghi e munito di mantello scettro e corona mi auto-eleggerei signore del centrocommerciale.

    a quel punto, sempre al reparto abbigliamento, prenderei tutti i manichini che trovo e li piazzerei ai lati di una stradina delimitata precedentemente con tubi per palle da tennis, salirei su un tosaerba e darei il via alla sfilata di insediamento del signore del centrocommerciale e i manichini resterebbero fermi immobili per timore di destare le ire del loro nuovo signore.

    Poi vabbè più che altro me ne starei lì seduto con le chiappe sul trono di cdrom intarsiato di cartucce per stampanti a contemplare i problemi che affliggono il mio regno.

    Fonte/i: XD
  • ?
    Lv 6
    1 decennio fa

    Catturata da una forza innaturale e guidata da un capo carismatico...chiunque esso sia,l' importante è che si occupi di questa mia Follia.

    La chiusura delle saracinesche.....il crollo del benessere...ecco che d' un tratto si ferma la frenesia,il posto si popola di personaggi strani...senza-tetto,individui in cerca di piaceri,delinquenti ( e dove andrebbero se non là? )

    Mi sposto tra gli uni e gli altri,cercando di carpirne i pensieri...e così per tutta la notte ( ottimo delirio )

    Poi fu luce e tutto torna normale!!!!!!!!!!!!

    Vero!!!! Nascosti dentro di noi......conserviamo dei dissacranti deliri...missà che potremmo dare un altro nome alle pilloli ne del piacere...che dici se le chiamiamo Fantasie ( ? ) Immaginazione ( ? )

    Pensieri senza catene ( ? )

    :-)

  • 1 decennio fa

    Dio me ne guardi : per me é un incubo andarci anche di giorno

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.