? ha chiesto in Elettronica di consumoTV · 1 decennio fa

Come funziona.............?

Ciao!!!

Potreste spiegarmi come funziona la TV da un punto di vista scientifico e tecnico?

Grazie mille, 10 pt al migliore!

1 risposta

Classificazione
  • leo I
    Lv 5
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Cominciamo col dire che il televisore (e non la televisione, che nello specifico sono le reti) è usato come un sistema di comunicazioni per la trasmissione istantanea di immagini fisse o in movimento. Le immagini vengono trasmesse in forma elettronica, su linee di trasmissione elettrica, oppure per mezzo di onde elettromagnetiche.

    La scansione è la tecnica che permette di suddividere un’immagine in una sequenza di elementi singoli, che possono successivamente essere ricomposti nelle loro esatte posizioni in modo da riprodurre l’immagine di partenza. Lo scanner scorre rapidamente l’intera immagine, punto per punto e linea per linea, generando un segnale elettrico proporzionale alla luminosità dei punti scanditi. Nell’apparecchio ricevitore un secondo scanner ricrea l’immagine dell’oggetto ripreso muovendo un punto luminoso, di intensità modulata dal segnale, in perfetto sincronismo con il dispositivo trasmittente.

    Nel corso degli anni sono stati elaborati molti metodi di scansione, meccanici ed elettrici. La maggior parte dei sistemi televisivi tradizionali utilizza fasci di elettroni: grazie all’elevata velocità con cui è possibile muovere questi fasci, l’intera immagine viene scandita e ricostruita in una frazione di secondo.

    Il segnale televisivo è un’onda elettromagnetica complessa, variabile in ampiezza o in frequenza. Essa si compone di: 1) una serie di variazioni corrispondenti alle variazioni di intensità luminosa degli elementi presenti nell’immagine in scansione; 2) una serie di impulsi per sincronizzare la velocità di scansione del ricevitore con quella del trasmettitore; 3) una serie supplementare di impulsi di cancellazione; 4) un segnale in modulazione di frequenza (FM) che trasporta il suono associato all’immagine. I primi tre elementi compongono il segnale video, la cui gamma di frequenze spazia fra pochi Hz e circa 4 MHz (milioni di Hz).

    Gli impulsi di sincronizzazione sono brevi picchi di energia elettrica generati da oscillatori, che hanno la funzione di regolare le velocità di scansione orizzontale e verticale della telecamera e del ricevitore. Gli impulsi di sincronizzazione orizzontale avvengono a intervalli di un centesimo di secondo e hanno approssimativamente uguale durata.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.