kaleila ha chiesto in Politica e governoGoverno · 1 decennio fa

L'effetto serra non esiste?

I cambiamenti climatici non esistono. E se esistessero farebbero un gran bene. Parola di Pdl. Non è una barzelletta. E' una mozione che porta, tra le varie firme di esponenti della maggioranza, anche quelle di Dell'Utri, Nania e Poli Bortone. In polemica con la Commissione europea che dà "per scontata l'attribuzione della responsabilità del riscaldamento globale in atto da circa un secolo nell'atmosfera terrestre all'emissione dei gas serra antropogenici", i parlamentari del centrodestra professano senza esitazione la loro fede scettica. Sostengono che "una parte consistente e sempre più crescente di scienziati studiosi del clima non crede che la causa principale del peraltro modesto riscaldamento dell'atmosfera terrestre al suolo finora osservato (compreso fra 0,7 e 0,8 gradi centigradi) sia da attribuire prioritariamente ed esclusivamente all'anidride carbonica di emissione antropica".

E se invece il mutamento climatico fosse veramente in atto? Niente paura - si legge nella mozione che verrà discussa giovedì in Senato - sarebbe una gran bella cosa: "Se pure vi fosse a seguito dell'aumento della concentrazione dell'anidride carbonica nell'atmosfera un aumento della temperatura terrestre al suolo, i conseguenti danni all'ambiente, all'economia e all'incolumità degli abitanti del pianeta sarebbero molto inferiori a quelli previsti nel citato Rapporto Stern e addirittura al contrario maggiori potrebbero essere i benefici".

Non è puro amore del paradosso. Nel mirino ci sono, ancora una volta, gli accordi di Kyoto e l'impegno dell'Unione europea ad arrivare agli obiettivi del 20 - 20 -20, cioè a far correre la macchina dell'industria europea per renderla in tempi rapidi più competitiva sul mercato internazionale aumentando l'efficienza e diminuendo la dipendenza dai combustibili fossili: "Gli obiettivi intermedi e le relative sanzioni introdotte dal cosiddetto Protocollo di Kyoto e dal cosiddetto Accordo 20-20-20 si muovono in antitesi alla dinamica degli investimenti in ricerca".

Al testo presentato dalla maggioranza verrà contrapposta una mozione dell'opposizione. "Quelle della maggioranza sono affermazioni che fanno a pugni con il consenso scientifico e politico maturato in tutta Europa sui mutamenti climatici e danno la misura della marginalità del governo italiano rispetto al modo in cui i principali paesi industrializzati stanno organizzandosi per rispondere alle due crisi che si intrecciano: la crisi economica e la crisi climatica", commenta Roberto Della Seta, capogruppo pd in commissione Ambiente.

http://www.repubblica.it/2008/06/sezioni/ambiente/...

Dell'Utri, Nania e Poli Bertone che qualifiche hanno per affermare ciò? Tra gli illustri scienziati c'è Zichichi che guarda caso è un sostenitore del PDL.. a me qualcosa non torna. A voi?

16 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    A Pippo Potamo dico che la Messina ambiente è nata come appaltatrice dei servizi di nettezza urbana del comune di messina, a prevalente capitale pubblico, ciò che più si avvicina a un'atività nel campo energetico è la manutenzione dell'inceneritore, che di alternativo ha poco.

    Non mi interessa a che schieramento appartieni, non postare informazioni sbagliate

    Poi questi tanto per sapere cosa c'è nel parlamento italiano e chi presenta la citata mozione

    http://it.wikipedia.org/wiki/Marcello_Dell'Utri

    http://it.wikipedia.org/wiki/Adriana_Poli_Bortone

    http://it.wikipedia.org/wiki/Domenico_Nania

    Infine per rispondere alla nostra amica dico che è inutile continuare a chiederci che competenze abbiano certi parlamentari in questo o quel campo, la gran parte ha NESSUNA COMPETENZA in questioni di una certa rilevanza.

    Il surriscaldamento globale è un fenomeno in atto e un aumento di 0.6 gradi centigradi in 100 anni su scala globale è un'aumento enorme; L'IPCC, il Comitato Intergovernativo sul Cambiamento Climatico http://www.ipcc.ch/about/index.htm , massima autorità mondiale sul tema in questione, redige un rapporto quinquennale sullo stato dell'aumento globale della temperatura, non mette in dubbio la correlazione tra concentrazione di anidride carbonica e riscaldamento globale, ma fa previsioni sui futuri sviluppi del surriscaldamento e dovrebbe servire da riferimento per la politica mondiale in relazione all'abbattimento delle emissioni di CO2.

    Questa non è una questione politica, i Governi mondiali, che si chiamino di destra o di sinistra hanno il dovere di occuparsi di queste questioni senza commissionare ulteriori studi e spendere inutilmente danari pubblici.

    Rimando anche all'ultimo rapporto energia-ambiente redatto dall'ENEA che prevede possibili scenari atti al raggiungimento degli obiettivi fissati dall'Unione Europea.

    http://www.enea.it/produzione_scientifica/pdf_volu...

    Da ultimo il rapporto Stern parla di conseguenze economiche, legate innegabilmente ai disagi ambientali, si pensi alle ultime stagioni di uragani...il 2004 con il primo ciclone brasiliano, o alla stagione record del 2005 con Katrina e altri 7 uragani sulle coste dell'america settentrionale, meterologicamente parlando un'energia in eccesso che si traduce in svariati milioni di dollari di danni in più rispetto alla media.

    @Francesco L dico che potrebbe essere più preciso quando si riferisce ad "alcuni scienziati";io ne conosco un paio, Bjon Lomborg, autore del libro " L'ambientalista scettico" e riporto per onestà intellettuale la lettera con cui Chris Landsea si è dimesso dal suo ruolo nell'IPCC: secondo Landsea non ci sono studi che provano una diretta correlazione tra riscaldamento globale da attività antropiche e aumento dell'intensità e della frequenza degli uragani, ma la pressione mediatica ha spinto il Dr. Kevin Trenberth ad affermare pubblicamente il contrario, non essendo stato peraltro smentito dalla direzione dell'IPCC.

    http://www.tsaugust.org/Landsea_Letter.htm

    Come tu ben saprai gli studi del Senato sono un' ulteriore raccolta di letteratura scientifica, quella si selezionata e politicizzata secondo le esigenze.

    Il fatto che si contestino posizioni della comunità scientifica non è di per sè sbagliato, ma è assodato che l'anidride carbonica sia un gas serra e che la sua concentrazione media nella troposfera è andata aumentando da circa 280 a 370 parti per milione tra il 1850 e lla fine del secolo scorso, dopo essere rimasta stabile secondo i carotaggi artici almeno dall'anno 1000.

    Riconoserai anche tu che i processi industriali(l'attività antropica) producono migliaia di tonnellate di CO2 l'anno, è che l'unica strada per non assecondare la tendenza è ridurre le emissioni.

    http://www.ingv.it/stampa-e-comunicazione/archivio...

    Francesco L -2

    Ti riferisci Francesco a un documentario del quale molti degli stessi attori denunciano il montaggio errato, studiato a dir loro ad arte con l'intento di esplicitare solo un certo tipo di opinione e per il quale è anche stata presentata denuncia per violazioni importanti del codice della comunicazione.

  • 1 decennio fa

    forse perchè non ci sono confronti tra l'effetto serra ambientale e l'effetto serra che c'è nel loro cranio dato che c'è solo gas pure lì!

  • Vedo che per lo meno la notizia circola rapidamente. Cosa ne penso? Schifo, schifo, schifo! Al nostro governo interessa solo il portafoglio (il loro portafoglio, ovviamente) e per difenderlo sarebbero pronti a mettersi contro tutto e tutti, evidenza compresa.

    In effetti ci sono scienziati che affermano che il riscaldamento climatico sia una cosa naturale e non dovuta all'effetto serra. Tuttavia la maggiorparte del mondo scientifico non la pensa così. Anche se fosse, poi, non è certo questo un buon motivo per sbattersene del protocollo di Kyoto, andando in direzione diametralmente opposta rispetto a UE e USA.

  • 1 decennio fa

    Purtroppo la vita sulla terra la lasciamo in mani di pochi stolti e menefreghisti... per non parlare poi di persone di scienza che si vendono alla politica... il bello, anzi il brutto è che le persone si lasciano distrarre da problemi "minori" e intanto scrivono leggi su cose che vanno a intaccare il futuro dei nostri figli; i media mettono in risalto problemi tuttavia risolvibili... fanno stringere la cinta alle persone per poi dargli quello che avrebbero diritto naturalmente... sicuri che non faranno domande su come si è arrivati a risolvere i problemi...

    Ciao Kal

    STV 

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Non è mica la prima volta : già tre o quattro anni fa, c'era Altero Matteoli a fare il Ministro dell'Ambiente e il suo ministero diffuse un opuscolo in cui si sminuivano gli effetti dell'operato umano sul riscaldamento globale. Tale opuscolo era firmato da un consulente "esperto" (pagato dal ministero) e che Sortino de "Le Iene" scoprì non essere tanto esperto e non avere alcuna qualifica per poter esprimere una posizione autorevole.

    Figuriamoci che qualifiche possono avere Dell'Utri, Nania e Poli Bertone !!

    .

  • Bülow
    Lv 5
    1 decennio fa

    L'effetto serra esiste ed causato non solo dall'anidride carbonica, ma anche da un altra serie di gas. I gas principali che incidono sono CO2 e CH4 (metano), eh si, anche le scoregge fanno aumentare l'effetto serra! Può essere una battuta ma non più di tanto (se pensiamo a quanto siamo e a quanti allevamenti di bestiame ci sono).

    A chi diceva che anche l'umidità fa aumentare l'effetto serra, bè non è proprio così, o meglio, l'effetto serra, facendo aumentare la temperatura, fa anche in modo che l'atmosfera riesca a contenere più vapor d'acqua, ma il vapor d'acqua è anch'esso (impropriamente) un gas serra.

    Poi bisogna tener conto anche di altri due fattori.

    Il primo è la naturale variazione di temperatura dell'atmosfera nei lunghi periodi, e se si somma un periodo naturale di aumento della temperatura all'effetto serra, siamo fritti, anzi lessi! Se invece c'è un fenomeno di bilanciamento fra i due fenomeni abbiamo cul.o.

    Il secondo è l'effetto oscuramento che bilancia l'effetto serra ( http://it.wikipedia.org/wiki/Oscuramento_globale ), in certe zone della terra (Asia dell'est) c'è un fenomeno dell'oscuramento molto marcato, detto "brown cloud" ( http://it.wikipedia.org./wiki/Nuvola_marrone_asiat... ).

    Detto questo si può dire che per ora, soprattutto per noi abitanti del Mediterraneo (sarebbe molto facile controllare il livello del nostro mare, come è facile intuire), si può dire che abbiamo avuto fortuna, ma altre zone del pianeta, come ai poli, gli effetti sono evidenti. C'è da dire una cosa, che i russi potrebbero essere molto contenti del riscaldamento: potrebbero utilizzare a fini agricoli le vaste aree siberiane (la cosa è antica e risaputa).

    Che ci sia un cambiamento non lo si può negare, ma sulle previsioni, occorrono modelli più precisi, che tengano conto di molteplici fattori.

    A chi dice che l'uomo si adatta ai cambiamenti, si è vero e con le guerre si adatta anche prima a questi cambiamenti.

    Il restante 3,5% di CO2 è più che sufficiente per alterare le cose, anzi basta anche meno. A volte basta anche una sola sottilissima maglietta di lana sulla nostra pelle a trattenere calore e a sentire più caldo. Bisogna ragionare in maniera qualitativa non solo quantitativa.

    Comunque sono andato a controllare sui miei appunti, o qualcuno ha scritto male o Zichichi dà i numeri la variazione di CO2 è del 0,0007%. Quindi cosa vuol dire: che anche pochissima CO2 contribuisce in maniera determinante all'effetto serra, e per capire il fenomeno bisogna pensare soprattutto in termini di irraggiamento, se non si capisce questo effetto termico, non si può capire cosa sia l'effetto serra.

    Adesso inizio a capire perchè in Italia molta gente si rivolge ai maghi! L'hai capito anche tu il perchè?

    Fortuna che studio!

  • 1 decennio fa

    mi sà che anche l'effetto serra è un invenzione dei comunisti anticristo..ogni giorno che passa mi sembra sia sempre peggio "la cupola" e il principale attore...che scandalo nazionale.!!!C_A_Z_Z_O ma un tornado su arcore nooo??

  • 1 decennio fa

    con questo governo e maggioranza fatto di nani e ballerine facciamo ridere il mondo. Con Berlusconi al governo in Italia l'ignoranza ,la disinformazione e il degrado morale delle istituzioni sono ormai galoppanti. Quando finirà questa VERGOGNA.

  • 1 decennio fa

    Tra il 1700 e gli inizi del 1900 c'e' stato un forte innalzamento climatico. Come lo giustifichi, era dato dall'inquinamento industriale? Per soddisfare il protocollo di Kyoto dobbiamo spendere tra i 30 e gli 80 miliardi di euro, dipende da quale fonte di energia sceglieremo come principale, se il nucleare o il rinnovabile.

    Accettarlo a occhi chiusi basandosi su teorie scientifiche opinabili mi sembra decisamente stupido.

  • 1 decennio fa

    L'idiozia umana non ha fine, questo governo di capre credo che sia l'esempio più grande e più giusto!

    Quando penso che questo paese abbia toccato con mano e con muso il fondo, qualche c******e deve sempre dire o fare qualche cavolata che, non solo ci fà apparire come "paese di ignoranti", ma ci fà adirittura vergognare di essere italiani, perché sinceramente io non riesco ancora a credere che degli asini stiano GOVERNANDO QUESTO PAESE, e come mettere un bimbo di 2 anni alla guida di un camion, risulta stupido e... e...... stupido ecco.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.