Anonimo
Anonimo ha chiesto in SaluteMalattie e disfunzioniDiabete · 1 decennio fa

per un diabetico: il latte di soia o il latte di capra sviluppano una risposta insulinica minore?

rispetto al latte veccino? che indice insulinico hanno rispettivamente?

Aggiornamento:

Dopo l’ingestione di carboidrati per mantenere il glucosio del sangue entro valori tollerabili interviene il pancreas, secernendo gli ormoni insulina e glucagone. Quindi, un'assunzione eccessiva di carboidrati produce un aumento della glicemia e innesca il rilascio dell'insulina che riequilibra la situazione. Il picco insulinico è tanto maggiore quanto più alto è l'indice glicemico dei carboidrati assunti.

L'indice glicemico è, quindi, la velocità con cui aumenta la glicemia in seguito all'assunzione di 50 g del carboidrato sotto esame. I carboidrati durante la digestione, fanno aumentare i livelli di glucosio nel sangue. La velocità con cui viene innalzato questo livello varia per ogni tipo di carboidrato (dipende dalla sua complessità, uno zucchero semplice impiega molto meno tempo di uno complesso per essere digerito, trasformato in glucosio ed entrare nel torrente ematico), ma anche in base ad altri fattori che sono:

Aggiornamento 2:

1) Il tipo di alimento e dagli altri nutrienti che l'alimento stesso contiene (si sa che i grassi e in parte anche le proteine e il sodio diminuiscono l' IG)

2) Dal tipo di alimenti che ingeriemo insieme ai carboidrati

3) Dalla quantità di fibre in essi

4) Dalla presenza di amilosio o amilopectina

5) Dalla cottura

6) Dall'Indice Insulinico che determina la risposta insulica, un aspetto molto importante nella considerazione dell' IG

Alla velocità con cui vengono innalzati i livelli di glucosio viene dato quindi il nome di Indice Glicemico.

Un aumento rapido dei livelli di glicemia provoca anche l'aumento della produzione di insulina.

Uno sbalzo di insulina porta ad esaurire in breve tempo tutti gli zuccheri presenti nel torrente ematico, e dopo qualche ora dal pasto, ad uno stato di ipoglicemia, ossia mancanza di zuccheri nel sangue

Aggiornamento 3:

Il picco insulinico è tanto maggiore quanto più alto è l'indice glicemico, ma non sempre. Il latte vaccino per esempio è un alimento insolito perchè, anche se ha un modesto indice glicemico, ha un elevato indice di rilascio di insulina. Alcuni studi mostrano che l'unico prodotto caseario che non promuove una forte risposta insulinica è il formaggio.

Aggiornamento 4:

Tutti gli altri prodotti caseari, compresi il latte intero e latte magro, yogurt, gelato, e fiocchi di latte promuovono un rilascio di insulina nel corpo più elevato di quello atteso. In soggetti sensibili emerge che l'effetto sia così potente che persino l'aggiunta di latte ad un pasto composto da una combinazione di cibi a basso indice glicemico può tradursi in un aumento del rilascio di insulina.

Il dott ha sconsigliato il latte vaccino e gli yogurt zuccherati però sugli altri tipi di latte alternativi o vegetali non si è espresso molto restando un po’ dubbioso…a questo punto vorrei qualche consiglio a proposito. Grazie anticipatamente

2 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    il latte e considerato una proteina e non un carboidrato, quindi come proteina non aumenta la glicemia. se lo bevi zuccherato invece si, quindi se parli di indice glicemico non cambia niente, ovviamente cambia la concentrazione di grasso animale presente nel latte

  • 1 decennio fa

    primo: cosa vuol dire "risposta insulinica" e "indice insulinico"???? se intendevi chiedere se hanno meno carboidrati, il valore di carboidrati del latte di qualsiasi animale non cambia di molto

    scusami non avevo capito ke intendevi indice glicemeico. cmq la risposta è sempre quella. se vuoi informarti meglio visita http://www.montignac.com/it/ig_tableau.php

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.