potete darmi qualche consiglio su conigli nani?

ciao potete darmi qualche consiglio su come far star bene un coniglio nano? alimentazione corretta e quello che può mangiare? adesso ha un mese, sapete quando si può vedere se è maschio o femmina?

Aggiornamento:

grazie mi siete stati di grande aiuto! :D

8 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    Una dieta corretta è fondamentale per la salute del coniglio: la stragrande maggioranza dei problemi di salute dei conigli da compagnia sono infatti causati da alimenti inappropriati. Purtroppo su questo argomento circolano molte informazioni sbagliate, a detrimento della salute di questi animali. I conigli sono erbivori, e in natura consumano una dieta ricca di fibra e povera di carboidrati e di grassi: erba, piante di campo, foglie, germogli. La fibra è indispensabile al benessere del coniglio: stimola la motilità intestinale e favorisce lo sviluppo di una flora batterica benefica che protegge dalle infezioni intestinali e quindi da problemi di diarrea; permette un adeguato consumo dei denti prevenendo i problemi di malocclusione, lo tiene impegnato perché richiede una masticazione prolungata, impedendogli di annoiarsi e sviluppare problemi di comportamento. Inoltre previene l’obesità, che causa molti problemi di salute e accorcia la vita del coniglio.

    Fieno

    La base dell’alimentazione deve essere rappresentata dal fieno, che deve essere sempre disponibile in quantità illimitata: apporta al coniglio tutti gli elementi nutritivi di cui ha necessità ed è ricco di fibra.. Il fieno deve essere fresco e pulito; va scartato se sono presenti muffe. Il fieno fresco è di colore verde, di odore aromatico e privo di polvere. Il fieno più adatto ai conigli è quello di erbe miste (fieno di prato polifita); il fieno di erba medica, al contrario, è eccessivamente ricco di calcio e può causare problemi nei conigli che hanno terminato l’accrescimento.

    Erba

    L’erba fresca costituisce l’alimento ideale dei conigli, quello che consumano in natura. Apporta gli stessi benefici del fieno, e garantisce un consumo dei denti anche maggiore. Se possibile, si deve permettere al coniglio di brucare liberamente da un prato o un giardino: ciò gli consente anche di fare attività fisica e di godere dei benefici del sole. In tal caso occorre prendere ogni precauzione per evitare la fuga e l’attacco da parte di altri animali quali cani o gatti. In alterativa, l’erba può essere raccolta e messa nella gabbia dell’animale, avendo l’accortezza di eliminarla prima che appassisca e fermenti. L’erba secca invece non dà nessun problema.

    L’erba destinata all’alimentazione del coniglio non deve essere stata contaminata da nessuna sostanza chimica (antiparassitari, diserbanti, scarichi delle automobili).

    Vegetali

    Verdure fresche e pulite possono costituire una buona integrazione alla dieta; tutte le verdure adatte all’alimentazione umana sono anche adatte al consumo da parte dei conigli: radicchio, insalata, carote, foglie di carota, coste, cicoria, broccoli, endivia, cetrioli, ecc. Si deve evitare l’insalata brasiliana, in quanto è particolarmente scarsa dal punto di vista nutritivo. Il coniglio può avere a disposizione verdura fresca in quantità illimitata. Il preconcetto che la verdura fresca causi al coniglio disturbi intestinali è del tutto infondato, salvo il caso di un cambio brusco di alimentazione in un animale che è sempre stato alimentato con cibi secchi; in tal caso l’introduzione dei vegetali deve avvenire con molta gradualità.

    La verdura bagnata, in un coniglio abituato ad una dieta ricca di vegetali freschi, non causa nessun disturbo digestivo; fanno eccezione l’erba medica ed il trifoglio, che essendo molto ricchi di proteine se dati bagnati possono causare meteorismo (sviluppo di gas per i processi di fermentazione).

    Frutta

    La frutta deve essere somministrata in quantità molto moderata, perché può dare problemi di obesità. Non ci sono particolari restrizioni per quanto riguarda i tipi di frutta da somministrare.

    Pellet

    Il pellet è un mangime composto da cilindretti di fieno pressato; può rappresentare un’integrazione dell’alimentazione, soprattutto per soggetti in crescita o in riproduzione. Non è tuttavia indispensabile per una corretta alimentazione. Un buon pellet deve contenere almeno il 18% di fibra, e dare un apporto di calcio moderato. Sono da evitare i pellet che contengono una dose di fibra insufficiente, o che sono composti di cereali.

    Il pellet deve essere somministrato in quantità limitata, in genere 1-2 cucchiai al massimo per giorno. In caso di obesità deve essere ridotto o anche eliminato.

    Le miscele commerciali (cosiddetti "mangimi per conigli")

    Gli alimenti per conigli costituiti da miscele di semi e cereali (girasole, mais, grano, riso), fioccati, frutta secca e simili, venduti come mangimi per conigli da compagnia, sono completamente controindicati: essendo troppo ricchi di grassi e carboidrati, poveri di fibra e di calcio, predispongono il coniglio a gravi disturbi e sono la causa principale di problemi di salute nei conigli. Di conseguenza non devono mai essere somministrati, neanche occasionalmente. Con il tempo causano gravi patologie dentali (malocclusione e secondariamente ascessi della testa) perché non permettono un adeguato consumo dei denti. Contengono una quantità di calcio scarsa, che pred

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Ciao!Non è vero che devi dargli i mangimi che trovi nei negozi!i conigli vivono praticamente solo di verdura..puoi dargli qualsiasi tipo di verdura e anche frutta, ma la frutta solo una volta a settimana xchè sennò lo ingrassa, inoltre il fieno non deve mai mancare anche xchè è proprio quello che serve al coniglio x limarsi i denti (NON dargli il pane!!). poi se hai la fortuna di avere un bel prato portalo fuori un pò, l'erba del prato è un vero toccasana!io ad esempio ho un prato molto grande ma non posso lasciarlo libero xchè non è recintato così gli metto la pettorina e un guinzaglietto e lo lascio saltellare e pascolare un po'!gli fa benissimo anche stare un pò all'aria aperta!!ciao ciao..spero di esserti stata d'aiuto.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Ad un mese è ancora veramente molto presto.... Troverai ogni risposta alle tue domanda sui siti www.AAEConigli.it e www.CasaFreccia.it

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    cibo: vedure fieno ed erba, no mangimi con semi, no pane e simili.

    Vaccinazioni contro la mixomatosi e l malattia emorragica virale. Contettare un vet esperto in esotici..

    Trovi molte info sui conigli sui siti www.bunnies.it e www.casafreccia.it spero di essere stata utile.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • ?
    Lv 5
    1 decennio fa

    Ciao, ho un niglietto, e l'alimentazione consiste in fieno naturale senza tracce di muffa o ingiallito sempre disponibile, tre piccoli pasti suddivisi in varie fasi della giornate a base di verdura, e la frutta due volte a settimana perchè molto zuccherina. le verdure da dare sempre sono finocchi e sedano, quelle da dare un paio di volte a settimana la carota, il cavolo e i broccoli. Il sesso si può distinguere bene a 4-5 mesi per i maschietti e 8-9 per le femmine ;-) come lettiera tutolo di mais o cilindretti di legno pressato, assolutamente NO al pane e altri stick o porcherie perchè devi pensare che loro in natura trovano solo verdure e qualche frutto, di certo non trova il pane che tra l'altro non si trova gia elaborato in natura! Vuoi sapere altro? Kiss

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    E' piccolissimo, hai anche la mamma? A questa età sono a malapena svezzati... da quanto tempo ce l'hai? Te lo chiedo perchè se l'hai preso al negozio è anche facile che abbiano mentito sulla età e magari è leggermente più grande (che sarebbe pure meglio per lui, significherebbe che magari è stato un po' di più con la mamma).

    Vedere il sesso ora è una impresa ma non è che sia più facile con l'età, ci va un occhio esperto.

    Ti consiglierei di portarlo da un veterinario specializzato in esotici per essere sicura sul sesso, ma anche per fargli una bella visita generale. Porta qualche pallina, il vet. così potrà fare il test per verificare che ci sia o meno una infestazione da coccidi (molto pericolosa nei cuccioli) e per pianificare le vaccinazioni, questo è il periodo giusto per farle.

    Alimentazione: fieno sempre a volontà. Ora che è cucciolo va bene il fieno di erba medica, contiene molto calcio e fa bene alla crescita. Dopo i 6/7 mesi passa al fieno normale, troppo calcio ai nigli adulti non fa bene.

    I mangimi dei negozi non sono adatti, solitamente contengono semi, cereali, carrube. Il coniglio è strettamente erbivoro e non è in grado di assimilare quegli alimenti, che portano gravi problemi intestinali, dentari, di obesità. Cerca mangimi marca Bunny o Oxbow (anche Zupreem non è male). Sono a base di sole erbe pressate ed esistono anche formulazioni più ricche per i cuccioli.

    Dopo le 6/7 settimane puoi cominciare ad introdurre molto gradualmente la verdura. Sempre lavata, asciugata e mai fredda di frigo. Offrine solo un piccolo assaggio, per abituarlo pian piano.Così si abituerà ad una alimentazione sana e naturale.

    La frutta va sempre data con molta moderazione, una volta alla settimana.

    NO a pane e qualsiasi prodotto del panificio. Non lima i denti come si credeva un tempo e non viene assimilato. Per i denti va più che bene il fieno, l'erba (se riesci a prenderla in un luogo in cui non ci sono cani, veleni e smog) e le verdure. Se vuoi puoi dargli dei rametti di salice o ulivo.

    No anche a tutti quegli snack che trovi nei negozi, sono di solito agglomerati di semi. Per dargli qualcosa di buono, un premio, va bene l'uvetta passa, la frutta.

    Per tutto il resto sulla gestione del coniglio, vai qui

    http://www.casafreccia.it

    http://www.bunnies.it

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    beh si il fieno piace tantissimo ma per la loro alimentazione completa devi usare anche il mangime venduto in qualsiasi negozio di animali perche' solo con il fieno poi poretti hanno ancora fame. Poi dagli acqua sempre ben pulita e vedrai che stara' benissimo. se e' maschio o femmina beh tel'hanno spiegato gia'. ciaociao......imbokka al lupo.

    Fonte/i: ho 2 coniglietti nani(M e F)
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    il fieno gli piace tantissimo.

    per fargli arrotare i dentini di rado dagli un pezzetto di pane raffermo.

    Per sapere di ke sesso è lo devi prendere per la pancia, sollevato in aria e sollebarvli delicatamente la coda. se esce una specie di tubicino rotondo e dritto è maschio, se esce una specie di triangolo, lungo, cn un taglio in mezzo, è femmina.

    Fonte/i: esperienza personale ( aveva un coniglietto da mia nonna)
    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.