è vero che i mouse laser non vanno bene su alcune superfici?

Aggiornamento:

si questo lo so che non vanno bene su superfici riflettenti (cioè lucide) trasparenti...ma magari sulla mia scrivania bianca possono non andare?perchè quello vecchio ottico andava..questo nuovo che non so se è ottico o no è sprecississimo e lo vorrei cambiare ..ma devo sapere se poi il laser fa uguale!

Aggiornamento 2:

ma i tappetini servono anche per quelli ottici o solo per quelli a laser?

Aggiornamento 3:

ok ho capito..ogni mouse è completamente diverso.. e ogniuno di voi mi dice una cosa diversa..io mi fido dei commessi allora..

7 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    I mouse ottici e laser funzionano in base al riconoscimento della superficie d'appoggio e quindi dell'identificazione degli spostamenti che avvengono tra mouse e appoggio.

    Se il mouse non è in grado di indentificare in modo chiaro con il sensore ottico questa superficie, avrà difficoltà a riconoscerne i movimenti.

    I mouse laser e ottici hanno in realtà ben poca differenza: nel laser la sorgente luminosa è una sorgente laser anzichè un led luminoso ma il riconoscimento dell'immagine avviene in entrambi tramite sensori ottici (maggior risoluzione per i laser comunque).

    Se sulla scrivania ad esempio hai una lastra di vetro spessa qualche millimetro, entrambi i mouse avrebbero difficoltà per 2 motivi: 1) il vetro causa rifrazione (in sostanza una "deviazione) della luce con ovvie conseguenze; 2) la superficie del vetro riflette parzialmente la luce creando una falsa immagine che può essere confusa dal sensore ottico.

    Se il vetro è più spesso, specie con i mouse laser, il "puntino" di luce viene proiettato sulla superficie sotto il vetro, troppo distante per essere "letta" dal sensore ottico e quindi l'effetto è più o meno quello che si ha muovendo il mouse per aria... non si muove. O si muove a tratti quando per caso vede un riflesso sul vetro.

    Ovviamente non funziona affatto su uno specchio che crea un riflesso totale dell'immagine quindi il mouse lo rileva come se stesse fermo.

    Con i mouse laser non sono molto adatte neanche le superfici in vetro "satinato" in quanto il sensore ha un'alta sensibilità che viene ingannata anche da micro-riflessi sui cristalli del vetro smerigliato, causando una diminuzione della precisione potenziale del mouse.

    Altre superfici invece assorbono troppo le lunghezze d'onda della luce emessa dal mouse oppure creano un riflesso esagerato... in entrambi i casi il mouse funziona male.

    L'ideale per i mouse ottici e laser sono superfici opache, con gran varietà di colori e di trama, non importa quanto siano lisce o ruvide. Il DSP (Digital Signal Processor) processore che elabora le immagini raccolte dal sensore, lavora proprio su differenze di colori, disegni, righe, contrasti ecc.

  • 1 decennio fa

    Su superfici come il vetro o lucide non vanno bene poichè il segnale viene riflesso e quindi non viene realmente individuato dalla fotocellula...ci vogliono adeguati tappetini...su altri materiali vanno sempre bene

  • 1 decennio fa

    E' vero, su alcune superficie, come plastica.. il mouse ottico non funziona

  • 1 decennio fa

    NON CONFONDERE LASER CON OTTICO...

    cmq io ho il laser e sinceramente su qualke di colore (superfice) nn va tipo sul colore noce non va!

    sul trasparente fa benissimo e anche sul bianco!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    si è vero, devi usare i mouse a laser su tappetini appositi...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    anche sulle superifci trasparenti nn vanno

  • Anonimo
    1 decennio fa

    si

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.