GiovannaTs ha chiesto in AmbienteVivere verde · 1 decennio fa

Ulivo bonsai,come si cura?

Ciao a tutti!

Mi son sempre piaciuti i bonsai in generala e quando ho visto l'ulivo ho deciso di comprarlo!

So per sentito dire che sono molto delicati e hanno bisogno di tante cure...

Vorrei sapere come averne cura,il posto migliore per situarlo e altre cose utili, chi più ne ha più ne metta!

Grazie in anticipo!

Aggiornamento:

Non so se ho messo la domanda nella categoria giusta...se ho sbagliato mi scuso, ma spero comunque di ricevere risposte!

2 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    Carissima, ho qualche bonsai, alcuni di questi li ho con me da una decina d'anni, ho maturato una certa esperienza, e qualcuno l'o' preso in cura in condizioni pietose l'o' salvato, ridato ai proprietarie qualcuno l'o' regalato.

    L'anno scorso ho ereditato un bonsai di ulivo.

    Pensavo che con le esperienze passate di poterlo allevare senza problemi, non è stato proprio così, è ancora vivo, entrambi abbiamo rischiato grosso il guaio peggiore è che non ho ben compreso le ragioni e questo è gravissimo.

    Ho una mia teoria, riguardo il mio problema che per correttezza non elenco.

    Allevare bonsai è un'arte e come molte altre volte rispondendo come mi è capitato di rispondere a delle domande sui bonsai, è sufficiente un paio di giorni di mancate cure, che anni di lavoro passioni e gioie vanno in fumo!

    Ritorno alla domanda.

    >Partiamo dall'apparato radicale, gli ulivi vano rinvasati ogni 3 anni e quasi sicuramente il tuo sarà stato rinvasato 2 anni fa.

    Terriccio che dovresti utilizzare è 100% accadama fine vicino alle radici e medio all'esterno. Al rinvaso andrebbero accorciate di un1/3 le radici.

    >Concimazioni dall'inizio della ripresa vegetativa (dipende dalla regione in cui vivi mediamente fine marzo aprile e fino a luglio, concimi liquidi con maggiori percentuali di azoto questo ogni 15 giorni una breve interruzione poi da agosto altro tipo di concimazioni con ridotte percentuali di azoto ed infine quelle autunnali che gli servono come aiuto a sopportare meglio i rigori invernali una pianta correttamente curtata non ha problemi durante l'inverno)

    Sul mercato esistono concimi specifici suddivisi anche per stagioni.

    Posizioni>

    Molti indicano posizioni soleggiate sempre personalmente a tutti i miei bonsai in giornate particolarmente soleggiate ombreggio nelle ore più calde.e in posizione ventilate (eviti crittogame)

    Tutti dicono che è una pianta abbastanza rustica sopporta temperature sotto lo zero per non molto tempo va lasciato all'aperto tutto l'anno evitandogli le gelate, o la poni in una serra fredda oppure proteggi il vaso e le radici avvolgendoli in tessuto-non-tessuto.

    > Questo è un problema comune a tutte le piante gli eccessi li paghi molto di più che le carene (l'accadama terra giapponese aiuta parecchio anche a chi commette errori di eccessi di irrigazione.) è consigliabile annaffiarla quindi copiosamente, lasciando asciugare molto il terreno tra un'annaffiatura e l'altra. Aggiungendo all'acqua delle annaffiature del concime per bonsai.

    La pinzatura:

    Si effettua nel periodo di crescita dei rami e delle foglie, eccetto il periodo a cavallo del mese di agosto, accorciando i nuovi germogli quando presentano la lunghezza desiderata. Vi sono molte tecniche da elencare la cosa più importante è limitare cimare secondo una forma stabilita i rami punte etc.

    Malattie (una pianta in buone condizioni di salute difficilmente viene attaccata da crittogame e da parassiti.

    Soffre di attacchi ca cocciniglie che si eliminano con trattamenti di olio bianco

    ciao

  • 1 decennio fa

    è una pianta molto resistente e rustica più facile da educare di quanto ti hanno detto. aquista in libreria un manuale sui bonsai o presso un garden ci sono anche specializzati sull' ulivo. buona cura ^-!-^

    Fonte/i: bonsaitalia
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.