Luca
Lv 5
Luca ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 decennio fa

Non lasciarti vincere dal male, ma vinci il male con il bene, siete d'accordo?

Aggiornamento:

Cioè, in definitiva, se qualcuno mi fa del male ho diritto di rispondere con la stessa moneta oppure è giusto rispondere facendo del bene e quindi non considerando quello che ho subito per porre fine al male?

13 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    Ciao Marco Nappo,

    bella Romani 12:21!

    Un passetto all'indietro, e l'apostolo Paolo, attingendo dalla saggezza di Proverbi (25:21,22) dice: "Ma, “se il tuo nemico ha fame, dagli da mangiare; se ha sete, dagli qualcosa da bere; poiché facendo questo accumulerai carboni ardenti sulla sua testa”."

    Ricordo un aforisma di Gandhi: "Occhio per Occhio... e il mondo diventa cieco".

    Dovremmo capirlo di più tutti: la vendetta personale non porta lontano, anzi.

    Tolstoj, il padre di molte delle teorie del pacifismo attivo di Gandhi, si opponeva a quelli che ragionavano dicendo "sistemerò l'appartamento e vivrò secondo coscienza, ma per il momento, finché ci saranno muri sporchi e mobili vecchi, ho il diritto di vivere in modo disonesto",

    e scriveva:

    "Guardate in voi stessi, vergognatevi dei muri sporchi della vostra anima, cambiate i vecchi mobili delle vostre cattive abitudini, questo sarà utile a tutti, servirà a cambiare la corrotta struttura del mondo".

    Quanto sarebbe migliore questo mondo?

  • John
    Lv 7
    1 decennio fa

    Caro Marco,

    ricordo sempre cosa ci diceva un mio vecchio maestro, quando ci vedeva mogi-mogi, per contrasti con amici.

    “Se ti offendono, affermava, e han ragione, ti fanno un favore, perché ti correggono”.

    “Se ti offendono una seconda volta, ringraziali nel tuo intimo, perché ti offrono l’opportunità di osservare una “persona” non in equilibrio e quindi, ottima occasione di riflessione personale”.

    “Se ti offendono una terza volta…e beh! a ‘sto punto non ti resta che tirar fuori dalla “sporta”, l’”arma” della preghiera. ”Infatti se amate quelli che vi amano, quale merito ne avete ecc…?” Non è finita, un attimo. “Se insistono ancora…beh! qui non vi resta che porgere l’altra guancia!”

    A ‘sto punto, se vi andate a rileggere il “Discorso della montagna…Beati i perseguitati…”, vi assicuro che lo comprenderete. Difficile? Certo, ci vuole tanta forza d’animo, ma se ne comprendiamo il “valore” ne vale la pena, non solo per il perdonato, ma per noi stessi; e da “piccoli” e risentiti, ritorniamo ad essere “grandi” e nel gesto e nello spirito.

    Con simpatia, nonno Eugenio.

  • 1 decennio fa

    rispondere col male al male

    è come mettersi allo stesso livello

    di chi ci fa del male

    fare del bene è sempre la soluzione migliore!

    forse potremmo non trarne nessun vantaggio

    magari potrebbe non tornarci niente indietro

    ma sapremo di aver fatto la cosa giusta!

  • 1 decennio fa

    Per vincere il male con il bene ci vuole molta forza d'animo, se fai il bene a chi ti ha fatto del male credo che gli darai una severa lezione di vita, ma se avrà un cuore insensibile e non reagirà positivamente tu comunque avrai sempre vinto!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    assolutamente si.. l'importante è che noi facciamo sempre il bene.. se poi gli altri si comportano male.. peggio per loro...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    mi verrebbe di dire si ma, nn mi verrebbe prutroppo pensandoci di nn farlo xkè cmq se qualcuno mi da uno skiaffo mi verrebbe da rigirarmi, poi dipende dalla situazione....

    pace e buona Pasqua

  • Anonimo
    1 decennio fa

    D'accordo fino ad un certo punto. Ritengo di avere il pieno diritto alla difesa.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Questa scrittura con le parole di Gesu Cristo è molto significativa al riguardo

    LUCA 6:27,28

    Ma a voi che ascoltate, dico: Continuate ad amare i vostri nemici, a fare il bene a quelli che vi odiano,  a benedire quelli che vi maledicono, a pregare per quelli che vi insultano. A chi ti colpisce su una guancia, porgi anche l’altra; e a chi ti toglie il mantello, non rifiutare nemmeno la veste. Dà a chiunque ti chiede, e a chi toglie le tue cose non l richiedere.

  • 1 decennio fa

    D'accordissimo.Il motto della mia religione è fà ciò che vuoi finchè non farai del male a nessuno.

    Se qualcuno ti fà del male ignoralo facendo del bene.E la cosa migliore.

    Ciao.

  • 1 decennio fa

    Dipende se ne vale la pena o no.

  • Mostra altre risposte (3)
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.