Anonimo
Anonimo ha chiesto in Giochi e passatempiGiocattoli · 1 decennio fa

come si montano le 4wd di let's e go?

come si montano le 4wd di let's e go? vi prego nn c kapisko nnt!!!

5 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Una mini 4wd come dice il nome consiste in una mini vettura (riprodotta in scala 1/32) che ha la caratteristica di avere una trazione 4X4 e traina con tutte e 4 le ruote motrici.

    Una mini 4wd infatti si muove da sola senza doverla spingere in quanto è dotata di un motorino elettrico che funziona con 2 semplici batterie stilo, come quelle che si possono trovare nei telecomandi delle tv.

    Come dimensioni una mini 4wd è lunga sui 12 cm circa e larga 8 cm.

    E' fatta completamente in plastica ad eccezione degli assali delle ruote e dell'albero di trasmissione in ferro.

    Viene in genere fornita di un motorino elettrico che la fa andare non più veloce di una corsa a piedi.

    Quando viene comprata con la sua scatola ci si troverà davanti un insieme di componenti di plastica che si devono staccare dalla cornice.

    I pezzi seguendo le istruzioni vengono semplicemente assemblati senza bisogno di colla, non è difficile costruire una mini 4wd visto che non ci sono troppi pezzi e le istruzioni hanno illustrazioni molto chiare nonostante tutto sia scritto in giapponese.

    Il bello delle mini 4wd è anche la possibilità di poter smontare e rimontare il tutto senza difficoltà e senza danneggiare la vettura.

    Nonostante siano modellini motorizzati non hanno un telecomando a distanza e quindi non c'è bisogno di saper guidare una mini 4wd. Proprio per questo non sono dotate di sterzo e vanno dritte e in avanti.

    Questo è dovuto alla semplicità con cui sono realizzate il che le rende un oggetto molto economico, costano infatti anche meno di 10 euro!

    E con soli 10 euro è possibile avere una vettura che presenta una meccanica miniaturizzata molto interessante: all'interno infatti girano vari tipi di ingranaggi, vi sono i contatti elettrici che portano corrente dalle batterie fino al motore e il sistema di accensione e spegnimento.

    Il tutto è stato realizzato in modo molto semplice e ingegnoso che rende una mini 4wd più che un giocattolo ma qualcosa di più scientifico e professionale, non una semplice macchinina.

    Si impara a montare da zero una vettura elettrica partendo dal telaio, si monta la parte elettrica, la parte meccanica, si installa il motore e si applicano le batterie. Infine c'è la parte estetica con l'assemblaggio della carrozzeria sulla quale vengono applicati in varie parti degli adesivi che danno un tocco accattivante alla mini 4wd.

    La prima mini 4wd è stata realizzata dalla Tamiya, grande azienda che vende prodotti nel mondo del modellismo, ed è stata venduta nel marzo 1986, il modello era la Hotshot Jr con telaio Type 1 che si vede nella foto qui in basso

    Da come si vede le mini 4wd sono nate per correre libere su qualsiasi terreno, di casa o anche esterno, lo dimostrano le tacche sulle ruote e l'assetto da rally.

    Poco più avanti è sorta l'esigenza di utilizzare le mini 4wd in modo più controllato: ecco che per ovviare la mancanza dello sterzo la Tamiya ha progettato una pista per mini 4wd dotata di sponde e terreno liscio in plastica da 2 poi da 3 corsie parallele dotate di uno scambio delle stesse.

    Con l'ideazione delle piste negli anni le mini 4wd sono state progettato sempre più verso un uso "tra le sponde" e meno off road.

    Contemporaneamente di fronte a questo piccolo concentrato di tecnica è sorta subito tra gli utilizzatori di mini 4wd, chiamati racer, l'esigenza di migliorare le prestazioni delle proprie vetture apportandovi modifiche extra.

    Da qui ecco che le case produttrici di mini 4wd hanno cominciato a produrre e vendere optional mirati a potenziare le auto.

    Da qui il grande successo delle mini 4wd nel mondo che si sono diffuse molto velocemente grazie alle loro caratteristiche e grazie anche ai bellissimi cartoni animati giapponesi a loro dedicate, molto simili a quelli dei Pokemon&C. come atmosfera ed esaltazione.

    Le mini 4wd per questo sono diventate una moda che però non è andata svanendo visto che si tratta di un prodotto speciale: infatti lo si può trovare sia nei negozi di giocattoli che in quelli di modellismo.

    E infatti è il settore del modellismo che ha reso immortale questa "moda" tanto che l'ha reso qualcosa di molto professionale a livello dei modelli radiocomandati a motore a scoppio tanto che ne condivide gli spazi di vendita.

    Per questo chi gareggia con le mini 4wd può avere dai 5 ai 70 anni tranquillamente.

    Quindi usare una mini 4wd può diventare sia un gioco appassionante sia uno sport per professionisti nel quale entrano in gioco numerose variabili da considerare per poter ottenere prestazioni elevate.

    Fonte/i: cmq l'assemlaggio e' molto semplice devi solo prenderci gusto a farlo ciao e dammi 10 pt x favore che meli merito!!!!!!!!XDXDXD
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Una mini 4wd come dice il nome consiste in una mini vettura (riprodotta in scala 1/32) che ha la caratteristica di avere una trazione 4X4 e traina con tutte e 4 le ruote motrici.

    Una mini 4wd infatti si muove da sola senza doverla spingere in quanto è dotata di un motorino elettrico che funziona con 2 semplici batterie stilo, come quelle che si possono trovare nei telecomandi delle tv.

    Come dimensioni una mini 4wd è lunga sui 12 cm circa e larga 8 cm.

    E' fatta completamente in plastica ad eccezione degli assali delle ruote e dell'albero di trasmissione in ferro.

    Viene in genere fornita di un motorino elettrico che la fa andare non più veloce di una corsa a piedi.

    Quando viene comprata con la sua scatola ci si troverà davanti un insieme di componenti di plastica che si devono staccare dalla cornice.

    I pezzi seguendo le istruzioni vengono semplicemente assemblati senza bisogno di colla, non è difficile costruire una mini 4wd visto che non ci sono troppi pezzi e le istruzioni hanno illustrazioni molto chiare nonostante tutto sia scritto in giapponese.

    Il bello delle mini 4wd è anche la possibilità di poter smontare e rimontare il tutto senza difficoltà e senza danneggiare la vettura.

    Nonostante siano modellini motorizzati non hanno un telecomando a distanza e quindi non c'è bisogno di saper guidare una mini 4wd. Proprio per questo non sono dotate di sterzo e vanno dritte e in avanti.

    Questo è dovuto alla semplicità con cui sono realizzate il che le rende un oggetto molto economico, costano infatti anche meno di 10 euro!

    E con soli 10 euro è possibile avere una vettura che presenta una meccanica miniaturizzata molto interessante: all'interno infatti girano vari tipi di ingranaggi, vi sono i contatti elettrici che portano corrente dalle batterie fino al motore e il sistema di accensione e spegnimento.

    Il tutto è stato realizzato in modo molto semplice e ingegnoso che rende una mini 4wd più che un giocattolo ma qualcosa di più scientifico e professionale, non una semplice macchinina.

    Si impara a montare da zero una vettura elettrica partendo dal telaio, si monta la parte elettrica, la parte meccanica, si installa il motore e si applicano le batterie. Infine c'è la parte estetica con l'assemblaggio della carrozzeria sulla quale vengono applicati in varie parti degli adesivi che danno un tocco accattivante alla mini 4wd.

    La prima mini 4wd è stata realizzata dalla Tamiya, grande azienda che vende prodotti nel mondo del modellismo, ed è stata venduta nel marzo 1986, il modello era la Hotshot Jr con telaio Type 1 che si vede nella foto qui in basso

    Da come si vede le mini 4wd sono nate per correre libere su qualsiasi terreno, di casa o anche esterno, lo dimostrano le tacche sulle ruote e l'assetto da rally.

    Poco più avanti è sorta l'esigenza di utilizzare le mini 4wd in modo più controllato: ecco che per ovviare la mancanza dello sterzo la Tamiya ha progettato una pista per mini 4wd dotata di sponde e terreno liscio in plastica da 2 poi da 3 corsie parallele dotate di uno scambio delle stesse.

    Con l'ideazione delle piste negli anni le mini 4wd sono state progettato sempre più verso un uso "tra le sponde" e meno off road.

    Contemporaneamente di fronte a questo piccolo concentrato di tecnica è sorta subito tra gli utilizzatori di mini 4wd, chiamati racer, l'esigenza di migliorare le prestazioni delle proprie vetture apportandovi modifiche extra.

    Da qui ecco che le case produttrici di mini 4wd hanno cominciato a produrre e vendere optional mirati a potenziare le auto.

    Da qui il grande successo delle mini 4wd nel mondo che si sono diffuse molto velocemente grazie alle loro caratteristiche e grazie anche ai bellissimi cartoni animati giapponesi a loro dedicate, molto simili a quelli dei Pokemon&C. come atmosfera ed esaltazione.

    Le mini 4wd per questo sono diventate una moda che però non è andata svanendo visto che si tratta di un prodotto speciale: infatti lo si può trovare sia nei negozi di giocattoli che in quelli di modellismo.

    E infatti è il settore del modellismo che ha reso immortale questa "moda" tanto che l'ha reso qualcosa di molto professionale a livello dei modelli radiocomandati a motore a scoppio tanto che ne condivide gli spazi di vendita.

    Per questo chi gareggia con le mini 4wd può avere dai 5 ai 70 anni tranquillamente.

    Quindi usare una mini 4wd può diventare sia un gioco appassionante sia uno sport per professionisti nel quale entrano in gioco numerose variabili da considerare per poter ottenere prestazioni elevate.

    Per farlo ci vuole molta pazienza e calma.

  • 1 decennio fa

    guarda nel giornalino

  • 1 decennio fa

    NN LO SAI TU LO VUOI SAPERE DA ME

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    si prende la base, si posiziona il motore sulla parte posteriore e lo si copre con la protezione in plastica. si preparano le ruote e 2 di queste si incastrano ognuna su un bastoncino di acciaio e poi non mi ricordo bene, ma comunque basta guardare le immagini sulle istruzioni

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.