Anonimo
Anonimo ha chiesto in Elettronica di consumoElettronica di consumo - Altro · 1 decennio fa

Trasmettitore-Ricevitore FM,componentistica?

Salve a tutti, ho intenzione di costruire un piccolo trasmettitore FM che funga come da microspia...cioè che abbia dimensione abbastanza ridotte(non pretendo certo che mi stia su un dito,diciamo dimensioni accettabili) e che abbia un microfono per captare i segnali audio nella zona circostante. Non mi serve una grande potenza perchè è un oggetto a puro uso dimostrativo.Chi mi può postare i componenti necessari al montaggio, lo schema circuitale,ecc...per quanto riguarda il ricevitore basta una semplice radiolina, giusto?Grazie a tutti quelli che risponderanno...!

1 risposta

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    Trasmettitori con queste caratteristiche ne ho sperimentati tantissimi .... ho perso il conto.

    La maggior parte degli schemi utilizza un "oscillatore libero" per la generazione della frequenza; questa soluzione ne riduce tantissimo le dimensioni ed alcuni sono talmente piccoli da poter stare in una scatola di fiammifferi, però tutto ciò lo si paga come stabilità di frequenza, ossia dopo la taratura, al passare del tempo la frequenza di trasmissione varia e bisogna continuamente risintonizzare il ricevitore per poter sentire la trasmissione. All'atto pratico sono inutilizzabili.

    L'altro aspetto, forse più importante è la banda di frequenza 88-108MHz del broadcast FM, la quale è già densamente occupata e trovare "un buco" è un'impresa molto ardua.

    Per quanto riguarda il primo problema bisognerebbe utilizzare un oscillatore "quarzato", la cui stabilità di frequenza è più che buona per questi usi; personalmente ne ho fatto uno utilizzando un oscillatore in overtone con un quarzo da 24MHz (ex. scheda madre PC 386) e ricavandone la 6° armonica (144MHz).

    Il secondo problema lo si potrebbe risolvere operando al di fuori della banda 88-108, es. 144-146 MHz ad uso radioamatoriale; occorre però un ricevitore adeguato. Occorrerebbe anche la relativa licenza, ma se la potenza è bassissima non penso ci siano particolari problemi.

    Oppure si potrebbe operare appena oltre i limiti della banda 88-108 quindi libera dalle stazioni commerciali ed utilizzare una vecchia radio FM con sintonia meccanica le quali "sforano" sempre un pochino. Quelle con sintonia digitale non lo permettono.

    A disposizione per ulteriori approfondimenti.

    Ciao

    Fonte/i: Laurea ingegneria & radioamatore da oltre 20 anni.
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.