Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 1 decennio fa

Poesia urgente anche corta 10pnt facili?

mi serve una poesia su qualsiasi genere x stasera preferibilmente sulla violenza nel mondo o sulla musica o sulla morte di tommaso potete anche copiarla da qualche altro sito basta k nn sii facile trovare il sito da dove la avete presa xkè la devo dare ad un concorso di poesia copite, grazie 1000 mitici raga

7 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Che pena!

    Colonne di nero veleno

    sputate da mostruose ciminiere

    imbrattano il fulgido azzurro del cielo;

    tutto si tinge di grigior di morte,

    piovono acide piogge

    che contaminano i fertili campi

    e le pure sorgenti e le fresche falde.

    Dentro cappe funeste volan gli uccelli,

    mentre il mare sempre più povero

    discarica diventa e non profuma.

    Quanta violenza ai bambini e alle donne

    che ci ha dato la vita.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    violenza nel mondo

    potenza a tutto tondo

    hai toccato il fondo:

    hai ucciso Tommaso

    dal viso senza naso

    lanciandogli il tuo vaso

    O morte senza musica

    il tuo pianto mi affatica

    ma andar deve la vita

    Mi pare che ci sia tutto cio che hai chiesto!

    Fonte/i: da me stesso
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    "Sforzi"

    Agilmente Tommaso la mano agitava,

    che la cappella sua largamente si infiammava.

    Forsennato il suo incidere era,

    che manco, egli, arrivò a sera.

    Sdraiato nel gabinetto stava

    ed il legal medico la sua morte dichiarava.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Il fiore calpestato:

    La faccia tra le mani

    i graffi sui seni

    niente più lacrime a lavarti la pelle

    guardi nel vuoto e immobile tremi

    e un gelo ti inchioda

    povero fiore reciso e calpestato

    sbattuto per terra

    abusato ed umiliato

    fatichi a respirare

    non riesci più ad alzarti

    non sai riaprire gli occhi

    e immobile tremi…

    è un esplodere di dolore

    un oceano di rabbia

    un grido di vergogna

    un urlo silenzioso, gelido e dolente

    che lacera la notte

    e cresce lentamente

    e niente più parole

    e risate con le amiche,

    quelle scarpe favolose,

    quei brividi d’amore

    è tutto andato in pezzi

    è tutto calpestato

    rimane la paura, l’abuso della carne,

    l’angoscia che perdura…

    bocche deformi,

    mani che offendono,

    palpano e straziano

    risate sguaiate

    rantoli di belve assetate di dolore

    maledetti demoni,

    vigliacchi e senza onore

    e immobile tremi…

    stai ancora tremando

    piccolo fiore sbattuto per terra

    senza conforto,

    senza più amore.

    Fonte/i: vedi se va bene è sulla violenza delle donne fammi sapere se ti è piaciuta
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    L'albero a cui tendevi

    la pargoletta mano,

    il verde melograno

    da' bei vermigli fior,

    nel muto orto solingo

    rinverdì tutto or ora

    e giugno lo ristora

    di luce e di calor.

    tu fior della mia pianta

    percossa e inaridita,

    tu dell'inutil vita

    estremo unico fior,

    sei ne la terra fredda,

    sei ne la terra negra;

    né il sol più ti rallegra

    né ti risveglia amor.

    oppure

    Questo amore

    Così violento

    Così fragile

    Così tenero

    Così disperato

    Questo amore

    Bello come il giorno

    Cattivo come il tempo

    Quando il tempo e cattivo

    Questo amore così vero

    Questo amore così bello

    Così felice

    Così gioioso

    Così irrisorio

    Tremante di paura come un bambino quando e buio

    Così sicuro dì sé

    Come un uomo tranquillo nel cuore della notte

    Questo amore che faceva paura

    Agli altri

    E li faceva parlare e impallidire

    Questo amore tenuto d'occhio

    Perché noi lo tenevamo d'occhio

    Braccato ferito calpestato fatto fuori negato cancellato

    Perché noi l'abbiamo braccato ferito calpestato fatto fuori negato cancellato

    Questo amore tutt'intero

    Così vivo ancora

    E baciato dal sole

    E' il tuo amore

    E' il mio amore

    scs xo accorciala tu l poesia ok:d

    Fonte/i: 10 punti
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Vibra nell’aria, tremula come luce di un

    crepuscolo d’autunno, in balia delle voci

    di mille alisei, il mio respiro.

    Scorro righe e pagine di ricordi, troppo brevi

    per essere dipinti in memoria, troppo

    belli per essere reali.

    Nel mio cuore conservo ogni nostro

    primo bacio, brivido sottopelle e, i nostri sguardi,

    stelle cadenti in un banco di nebbia.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    nn so mi dispiace!!!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.