TASTIERA?????????????

Chi ha inventato la disposizione delle lettere sulla tastiera??? E su quale criterio le ha disposte così?

2 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    Ciao, il sistema di disposizione dei tasti si chiama

    QWERTY

    QWERTY (pronuncia /'kwerti/) è oggi il più comune schema per tastiere, utilizzato nella maggior parte delle tastiere per computer e macchine per scrivere, ma utilizzato anche per la maggior parte delle tastiere italiane. Il nome "QWERTY" deriva dalla sequenza delle lettere dei primi sei tasti della riga superiore della tastiera. Lo schema QWERTY fu brevettato nel 1864 da Christopher Sholes e venduto alla Remington and Sons nel 1873, quando cominciò a comparire sulle macchine per scrivere.

    Caratteristiche [modifica]

    Le coppie di lettere maggiormente utilizzate sono separate, nel tentativo di evitare che i martelletti delle macchine per scrivere si storcessero e incastrassero, costringendo chi scriveva a sbloccare manualmente i martelletti, spesso macchiando il documento. Si ritiene che la riga centrale dello schema QWERTY (ASDFGHJKL) sia un residuo del vecchio schema alfabetico che fu sostituito dal QWERTY. Lo schema QWERTY tenta anche di dividere i tasti tra le due mani, in modo tale che mentre una mano si posiziona, l'altra mano colpisce il tasto. Questo accelerò la scrittura rispetto ai metodi precedentemente usati. La tastiera italiana non è riuscita, a differenza di altre lingue in cui i segni diactritici in uso sono più di quelli italiani, ad adattarsi alla lingua italiana pienamente. Probabilmente per emulazione della tastiera francese, mancano totalmente le vocali maiuscole accentate. Se in francese la lettera maiuscola non accentata è tollerata, in italiano, come in spagnolo, no. La tastiera spagnola, infatti, è in grado di porre l'accento anche sulle lettere maiuscole.

    Fonte/i: Wikipedia
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Allora te la spiego in parole povere: le lettere nella tastiera sono state suddivise a grandi linee tra destra e sinistra e suddivise nuovamente in tre righe per facilitarne l'uso e la ricerca. Semplicemente sono state ordinate per numero di utilizzo suddividendole tra le due mani destra e sinistra. E' come se avessero preso un vocabolario, scritto tutte le parole e fatto la media di quante volte è frequente la A, la B e così via. Infatti, se ci fai caso, in molti stati utilizzano una tastiera diversa ma non tanto perchè esistono delle lettere diverse, quanto perchè l'utilizzo di esse è direttamente proporzionale alla lingua. Sono stato d'aiuto? =)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.