Sono triste e stanca ... di tutto?

mi sento esausta .. tra il lavoro , i miei sintomi psicosomatici (credo), la mia ansia, a volte i miei attacchi di panico, la gente che c 'è sempre qualcuno che ha bisogno.. non ce la faccio più..

Mi sento a pezzi... vorrei farmi un bel pianto ma nn c riesco.. non riesco mai a piangere..

Oggi mentre andavo a lavoro mi sentivo così distrutta che le lacrime volevano uscire ma stavo guidando e mancava poco a destinazione quindi le ho trattenute..

Ora che potrei piangere e sfogarmi nn c riesco..

tra poche ore mi alzo e una nuova giornata inizierà ..

Avrei tanto bisogno di relax, di solitudine e silenzio ma nella situazione in cui mi trovo (non vivo da sola) mi è impossibile..

Come trovare il silenzio e la pace anche in mezzo al caos?

Voi che fate quando vi sentite così?

Scusate lo sfogo

10 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    allora, momenti del genere dovuti al troppo stress possono esserci. Quando mi capita, cerco di controllarmi e se devo piangere piango, se devo urlare urlo...in poche parole penso solo a me stessa. Il fatto che tu dici di non vivere sola e quindi non poter piagere non è positivo. Se vivi con i tuoi e vuoi piangere chiuditi in camera e fallo, se vivi con un uomo e devi piangere prendilo da una parte, spiegali il tuo stress e piangi (se ti ama ti capirà sicuramente). Sfogati, datti al fitness, corri...ascolta musica...iscriviti a qualche corso di yoga, è un ottimo modo anche per fare nuove conoscenze e quindi dare una scossa alla tua vita, forse è di questo che hai bisogno, uscire dalla routine.

    Ti spiego una cosa, ho fatto una cura di paroxetina qualche anno fa, avevo continui attacchi di panico, non vivevo più. Poi come ti ho consigliato, mi sono dedicata a me stessa e ho scoperto che solo da me potevo curare i miei stessi problemi. Ce l'ho fatta. Poi qualche anno fa ho perso una persona cara, aveva solo 25 anni, come me. Questa cosa mi ha aperto gli occhi, la vita è una sola...e va vissuta nel pieno della sua bellezza. Da quel maledetto giorno, è cambiata la mia vita. Sii forte, un bacio.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    spiace leggere di persone che si sentono giù...

    Senti, c'è un detto che dice Chi non s'adatta, soccombe... Resisti, non ti giova buttarti giù.

    Io cerco di trovare un senso a tutto quello che faccio, anche quando compio le azioni più futili, tento il + possibile di farle con allegria, anche quando in realtà la tristezza mi assale in toto.

    Sorrido...questo faccio. Anche quando non ci sarebbero i presupposti per farlo. Sorrido e mi dico "Su, andiamo avanti, ancora una volta..."

    E, subito dopo, faccio un qualunque gesto di rabbia della durata di un secondo...mi ricarica. E riparto, + forte di prima !

  • 1 decennio fa

    Cerca una bella canzone o un bel video del mare, sei sola adesso.

    Io mi ricarico così in mancanza di tempo.

  • Silvia
    Lv 5
    1 decennio fa

    Quando sento che il mio livello di saturazione sta toccando il punto di non ritorno,cerco il silenzio, me ne resto da sola e cerco di riappacificarmi con il mondo respirando l'aria e cercando di guardare le cose da un punto di vista meno esasperato...potrà sembrarti distruttivo o paradossale, ma quando mi sento nello stato che hai descritto,penso che prima o poi dovrò morie, e allora tutto si ridimensiona...

    un abbraccio

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    non dire cosi... accetta questo consiglio... Sembrerà niente ma a me a fatto tanto bene... ascolta le parole della canzone degli Negramaro "meraviglioso" E capirai che la vita lo è davvero... Ciao e fatti forza...

  • 1 decennio fa

    Quando sono stata male cosi' come te, mi sono presa di coraggio, ed ho lasciato la famiglia, il lavoro, il paese dove vivevo etc e mi sono trasferita all'estero x iniziare una nuova vita. Per avere nuovi stimoli, nuove preoccupazioni, nuove gioie, nuove cose intorno a me, e soprattutto il silenzio che volevo...

    ... ben presto mi sono stancata di tutto, ed ho modificato alcune cosette... ora rimpiango cio' che ho lasciato tempo fa'... sono sempre sola, il mio lavoro attuale non é retribuito come quello lasciato etc.......

    quindi..... x stare un po' sola, se puoi, ti prendi un pomeriggio quando non lavori, e vai con la macchina al mare/fiume/lago etc, se ne hai la possibilità... oppure ti fai un mini-weekend in un altra città... da sola. Vedrai che ti aiuta. In bocca al lupo!

  • 1 decennio fa

    Io non so che tipo di lavoro tu svolga abitualmente, ma se ti fa questo effetto vuol dire che è pesante. Io ti consiglierei di tanto in tanto di staccare la spina facendo altre cose che ti rasserenino l' animo e lo spirito, non puoi andare avanti così, non credi? Stai attenta perché potresti esaurirti, e poi uscirne fuori sarebbe il caos totale. Se il lavoro che fai ti schiavizza a tal punto prenditi un po' di ferie anticipate, fai una pausa temporanea e riposati, altrimenti cercati un lavoro più rilassante e bello, ciao.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    io corro

    ma chi soffre di codesti problemi non vuole durare fatica

    allora ci sono medicinali appositi

    Fonte/i: non sottovalutare i sintomi
  • 1 decennio fa

    In questi momenti metto la musica alta e canto a squarciagola! Ultimamente mi da un po' di carica la canzone gelido di Alex Britti mi piace il finale prova ad ascoltarla anche tu non sia mai ti possa essere d' aiuto come lo è per me! Posso anche dirti che sarebbe molto peggio se tutto si stancasse di te! Riflettici!! Ciao ciao

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Prova a frequenrtare un corso di yoga o meditazione.

    O, in alternativa, a fidanzarti se ancora non lo sei.

    E' una buona terapia...dicono :-)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.