promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Arte e culturaPoesia · 1 decennio fa

ciao," La notte d'inverno",poesia di S.Quasimodo "GdG"qualcuno sa commentarlo.grazie ancora.?

ecco la poesia

"E ancora la notte d’inverno,

e la torre del borgo cupa con suoi tonfi,

e le nebbie che affondano il fiume,

e le felci e le spine. O compagno,

hai perduto il tuo cuore: la pianura

non ha piu spazio per noi.

Qui in silenzio piangi la tua terra:

e mordi il fazzoletto di colore

con i denti di lupo:

non svegliare il fanciullo che ti dorme accanto

coi piedi nudi chiusi in una buca".

1 risposta

Classificazione
  • luna
    Lv 5
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    è ancora notte d'inverno xchè la notte è sempre cupa sia che sia estate o inverno .la torre del borgo cupa con i suoi tonfi e le nebbie che affondano il fiune e le felci le spine mistero oscurita paura un miscuglio di emozioni .o compagno hai perduto il tuo cuore la pianura nn ha piu spazio per noi la natura si è ribellata e a preso il suo lasciando piu nulla a lui. qui in slenzio piangi la tua terra e mordi il fazzoletto di colore con i denti da lupo nn ha piu il respiro talmente forte è il dolore che a perso tutto ma quel fazzoletto di colore è uno spiraglio che stringe coi denti di lupo perchè il dolore è troppo grande che la sua forza è diventata enorme . non svegliare il fanciullo che dorme accanto a tè coi piedi nudi chiuso in una buca .nn svegliarlo perchè forse nn è quello che che ti sembra di vedere

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.