Cos'è la tempesta solare? E quanta percentale c'è che accada?

Rsiponedete...io ne ho sentito parlare ma vorrei sapere meglio cos'è e cosa accadrà e soprattutto quanta percentuale c'è che accada!!! Anche se forse (ma molto molto lonatanamente) mi piacerebbe che accada così tutti potranno finalmente scoprire il vero senso della vita!

Aggiornamento:

Mi servirebbe ance la percentuale perfavore! XDXDXD...

4 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    Bhe si dice che la tempesta solare che dovrà arrivare sarà la più forte di quelle negli ultimi 50 anni. Si dice che accadrà nel 2012. 21/12/2012 Questa data è una data presente in un calendario Maya e si nota una strana coincidenza.In termini astronomici l'acronimo inglese assegnato alle tempeste solari è CME. Tradotto in italiano è Espulsione di Massa Coronale. Si tratta di colossali bolle magnetiche, delle dimensioni di milioni di chilometri di diametro che gettano nello spazio, e, nel caso dell'evento del 1859, verso il nostro pianeta, nubi di plasma della massa di miliardi di tonnellate a una velocità di milioni di chilometri all'ora. La maggior parte di queste tempeste produce soltanto aurore nei cieli delle alte latitudini. In alcuni casi, e il 1859 è uno di questi, invece di un semplice temporale di plasma, il Sole provoca sulla terra un vero e proprio uragano, una supertempesta. Mentre le semplici tempeste solari si ripetono in media ogni 50 anni, l'ultima volta è successo nel 1960, con l'effetto di interruzioni delle comunicazioni radio in tutte il mondo, la supertempesta del 1859 provocò l'interruzione delle linee telegrafiche per 14 ore. Al giorno d'oggi le conseguenze sarebbero ben più catastrofiche. Fortunatamente un evento di questi è atteso una volta ogni 500 anni. Ripercorriamo brevemente la cronaca dell'agosto-settembre 1859 per capire come si preannuncia e come si sviluppa il fenomeno. Il 26 agosto gli osservatori astronomici notarono un grande gruppo di macchie solari. L'apparire delle macchie corrisponde all'espulsione della massa di plasma, la nube di elettroni ionizzati. Per colpire la Terra la nube ci impiega tra le 40 e le 60 ore. L'espulsione raggiunge la terra soltanto il 28 agosto. Contemporaneamente l'osservatorio magnetico di Greenwich registra una perturbazione che segnala una compressione, dovuta all'impatto della nube, della magnetosfera terrestre. Il 28 agosto alle 22:55 tempo medio Europa Centrale inizia la fase parossistica della tempesta: interruzioni delle trasmissioni telegrafiche e avvistamenti di aurore molto a Sud. Le perturbazioni iniziate il 26 terminano il 30 agosto. Il 1° settembre gli astronomi oservano un brillamento di luce bianca derivanti dal grande gruppo di macchie solari. Il 2 gli osservatori magnetici, Greenwich e Kew, rilevano ancora perturbazioni, seguite immediatamente da caos elettromagnetico. Brillanti fenomeni aurorali appaiono fino a una latitudine di 18° nord. Tra il 3 e il 4 settembre termina la fase principale delle perturbazioni geomagnetiche dovuta alla seconda espulsione. Effetti ottici del fenomeno del 1859 furono le vivide cortine luminose color cremisi e verde che illuminarono la notte tra il Maine, la Florida e Cuba, tali da consentire di leggere per giorni un giornale in piena notte. Pensare ad una cosa del genere accaduta, magari, poco prima dell'anno 1000! :mf_hide.gif: Pensare ad un evento simile ai nostri giorni, secondo i ricercatori, equivarrebbe a pensare agli effetti di una grande uragano o un terremoto. I danni maggiori sarebbero quelli subiti dai satelliti, già senza supertempeste i nostri satelliti soffrono spesso le espulsioni, e dalla rete elettrica, in tilt, chi sa per quanto? Se si pensa alla dipendenza della nostra civiltà dalla tecnologia elettronica avanzata, c'è davvero da comprendere le cautele delle grandi reti e i grandi premi assicurativi che corrispondono per proteggersi dai danni inferti e ricevuti... Soprattutto c'è da guardare il sole, lassù, e interrogarsi sempre più a fondo su come funziona e come influenza la vita del pianeta. Però sfido chiunque a rispondere di non voler assistere, prima o poi, ad un fenomeno così raro e affascinante. Se siete d'accordo organizziamo una puntata al Polo! Lì queste cose accadono molto più frequentemente, ed evidentemente senza tutte queste conseguenze :P .

    Si Spero con tutto il cuore che un giorno si manifesterà anche quì ma è molto raro...e spero che si vedrà sopratutto perchè sarà una cosa bellissima e come hai detto tu scopriremo il vero senso della vita!! ciao spero di esserti stata utile.

    Bhe Per Quanto Riguarda la percentuale non cè ne una precisa chi dice per il 50% chi per il 20% non so qualè quella giusta siccome ce ne sono varie... ciau

  • Tundra
    Lv 5
    1 decennio fa

    L'aspetto a braccia aperte! Così capiremo quanto l'uomo è in grado di sopravvivere con le sue sole forze.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    l ho gia sentita nominare!!!!!!!!!

    l ha spiegata la mia prof l altra volta!!!!!!!!!!!

    perche nn sto mai attenta????????????

  • Anonimo
    1 decennio fa

    speriamo di no specialmente il 21 12 2012 perchè il gg dopo io diventerei maggiorenne

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.