... Marco ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 1 decennio fa

Mi distraggo troppo e vivo in un mondo tutto mio...cosa posso fare?

Solitamente mi metto le cuffie nelle orekkie e con la musica a palla mi isolo dal mondo fantasticando su qualunque possibile scenario.. Anke senza cuffie è lo stesso, penso sempre a qualcosa e non riesco a fare mai nulla di decente...la scuola va malissimo x me proprio xk mentre studio penso ad altro... ke posso fare x cambiare questo brutto aspetto di me??

10 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    quella di isolarti dal mondo con le cuffiette è una pessima abitudine, per il resto mi rispecchio pienamente in te, anche io negli anni del liceo avevo sempre la testa fra le nuvole ed ho avuto un lungo periodo della mia vita in cui mi ritiravo da solo in luoghi isolati (a contemplare panorami o in mezzo alla natura) a fantasticare..

    il mio non è un vero e proprio consiglio, ma più un espressione di solidarietà, io posso dirti che sebbene rimanga sempre con la testa un po' fra le nuvole (mi capita per strada di incontrare gente che mi saluta e io neanche la noto, oppure di perdermi delle cose perchè me le dimentico in giro) comunque ho trovato una cosa che mi permette di "mettere in pratica" il mio trasognare: tra poco mi laureerò in grafica, grazie a questo mondo ho trovato il modo di esprimere quello che ho dentro e sono diventato più concentrato: non mi distraggo quasi mai durante le lezioni e ho preso la buona abitudine di osservare il mondo che mi circonda per capire quello che succede "qui e ora".

    per capirci quello che credo serva a noi "sognatori" è un qualcosa che educhi la nostra creatività ad occuparsi di questioni pratiche, in modo da cercare spunti dalla realtà che ci circonda per esprimere noi stessi.

    scusa se il mio discorso è stato un po' contorto ma in effetti non avevo mai provato a spiegare questo aspetto di me stesso :)

  • Tundra
    Lv 5
    1 decennio fa

    Non è assolutamente un brutto aspetto. Lo faccio anch'io spessissimo e molte volte mi ritrovo a domandarmi cosa ci faccio seduta su una sedia a scuola.

    Credimi è meglio fantasticare che diventare tutti uguali e uniformarsi al banco.

    Ovviamente troverai il tuo modo di approcciarti agli studi, è questione di abitudine e certezze personali... anche se come metodo d'insegnamento e stimolo l'Italia sta sotto 0... non c'è da stupirsi della fuga di cervelli.

  • Bunny
    Lv 4
    1 decennio fa

    Ciao!!!!Io ho il tuo stesso problema da circa 14 anni(ora ne ho 25).

    A un certo punto ho deciso di andare da una psicologa anche perchè mi erano venute reazioni di congelamento che,per fortuna,adesso non ho più.

    Ho capito che quello che in realtà ho sempre considerato un problema,in realtà mi ha anche salvata da reazioni peggiori:ad esempio gesti compulsivi.

    Se sono in qst situazione devo dire grazie a mio padre.

    Vedi,rifugiarsi nei sogni è comune per l' uomo:chi non ha mai chiuso gli occhi sognando di essere su un' isola tropicale con un drink in mano? : )

    Il problema è:qst mondo è solo temporaneo o perenne?

    Io mi sveglio e tutto ciò scatta AUTOMATICAMENTE fino a qnd nn vado a dormire.Come te anch'io metto l'mp3 a palla e sn sempre in movimento:qst si chiamano attivatori.

    Ora....cerca di capire perché ti rifugi in qst QS mondo.Cosa c'è che non va?

    Non sono una psicologa ma solo una persona che ha il tuo stesso problema.Se ti va di parlarne io ci sono.

  • 1 decennio fa

    anche io sn cosi!!ormai ho le cuffie incorporate nelle mie orecchie:)...penso ke siamo cosi xkè non ci interessa ciò ke c circonda,lo troviamo monotono ed è x qst ke sognamo...il mio consiglio è quello di cercare ciò ke ti interessa,ke t affascina....

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Anche io sono una ke sta sempre cn la testa tra le nuvole...pensa,immagina,sogna...x esempio preferisco andare da sola a scuola x godermi quel momento in cui mi metto l'i pod nelle orecchie e posso stare x fatti miei...a immaginare scene ke vorrei accadesse oppure scene gia' vissute...e qndo ero piu' piccola mi captava ke a volte nn riuscivo piu a distinguere i sogni dalla realtà...nn mi rendevo conto se avevo realmete vissuto qlla cosa oppure era stata solo frutto della mia immaginazione.

    Crescendo ovviamente sn "migliorata"...purtroppo nn so bene cm aiutarti,io me lo impongo..se devo fare una cosa la devo fare e basta..avrò tempo per pensare! prima la faccio e prima posso rilassarmi..cmq ultima kosa ke ti consiglio e ke ho imparato,cerca di vivere relamente ciò ke immagini...altrimenti rimarrai sempre insoddisfatto e sognatore..a un certo punto i sogni nn ti baseranno piu'!è molto meglo viverli nella realtà!!=) (ovviamente qlli possibili!)

    ke poi diverranno progetti ke potrai realizzare una volta trovato un equilibrio...(in qsto caso parlo d'amore)ciau

  • 1 decennio fa

    niente, sarà sempre così...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    isolarsi ogni tanto fa bene , ma nel tuo caso avresti bisogno di un pò di autostima .

    trovati un qualcosa che ti piace fare ed impegnati

  • 1 decennio fa

    fai bene, xò non sottovalutare lo studiio chè è l'unico buon pretesto x crearti realmente un mondo tuo..nel frattempo prima di infilarti le cuffie obbligati a studiare prima.

  • 1 decennio fa

    Trova piacere nello stare con gli altri,,,ogni tanto fa bene

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Caro Dreamy, innanzitutto devi capire se questo tuo stato è legato ad un brutto periodo che stai passando oppure è un tuo stabile modo di essere.

    Nel primo caso ti capisco benissimo,anche io ho avuto dei periodi (anche lunghi eh,di 1-2 anni) in cui mi sono isolata dal resto del mondo e restavo per conto mio,non parlavo quasi con nessuno,ero seria e scontrosa con tutti e tutto ciò che volevo era starmene da sola in pace...

    allora mi sembrava fosse giusto così,mi sembrava di fare la cosa giusta:era quello di cui avevo bisogno in quel momento. Secondo me ti comporti così perchè hai bisogno un attimo di ragionare su di te e sulla tua vita,senza distrazioni esterne...e ti rifugi in un mondo tutto tuo per evadere magari da una realtà che non ti piace e che vorresti cambiare,magari perchè vorresti tu stesso essere diverso o perchè c'è qualcosa che vorresti e non riesci a raggiungere...in questo caso non ti devi preoccupare,è una situazione tipica dell'adolescenza e dei problemi che spesso essa comporta. Devi innanzitutto ritrovare un tuo equlibrio,capire bene quello che vuoi e divertirti,uscire con gli amici,ritrovare un equilibrio scuola-tempo libero che ti renda felice! Se invece questo è un aspetto proprio del tuo carattere..bè,già il fatto che tu voglia cambiarlo mi fa pensare che qualcosa di te che non ti piace e che non ti va effettivamente c'è. A me è successa la stessa cosa,in 5 mesi sono riuscita a fare un cambiamento radicale proprio per il tuo stesso motivo...innanzitutto devi inizialmente concentrarti su di te,prefiggerti degli obiettivi e scriverli su un foglio. Questi obiettivi possono essere,non so: "Migliorare in questo,prendere un bel voto in quello,diventare così,fare questo e quello,riuscire a...". ovviamente non devono essere obiettivi impossibili,ma che possono essere raggiunti entro un certo periodo di tempo. Ora impegnati per raggiungerli e,passati alcuni mesi da quando hai fatto la lista,rileggila e segna gli obiettivi che sei riuscito a raggiungere e completare. Ti farà capire che cambiare non è impossibile,e che un po' di impegno ci si può riuscire! Questa è una procedura che io faccio sempre nei momenti difficili della mia vita e che mi ha sempre dato una mano..spero di non avere fatto un discorso troppo da "psicologa"^^ Sappi che cmq sono convintissima che ce la farai!

    un grosso abbraccio,Star^^

    Fonte/i: la mia esperienza^^
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.