ma fare yoga è contro Dio?

Aggiornamento:

acq lo chiedo perchè ho letto che la loro meditazione è mettersi alla pari di Dio è vivere da egoisti perchè ci si concentra sempre e solo su se stessi ! Ma io lo facevo solo per benefici ma adeso mi sento di aver sbagliato e volevo chiarimenti!

Aggiornamento 2:

grazie ninfa dei boschi per la stellina , leggerò presto il link, io sono solo cristiana ma non cattolica

Aggiornamento 3:

l'ho letto in yoga e cammino cristiano

20 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Dio è padre e madre (e molto di più), ci ama, è contento di tutto ciò che ci fa bene. Concentrarsi in se stessi è un bene, magari lo sapessimo fare davvero!

    Lo yoga che tu pratichi è lo hata-yoga ossia yoga corporeo? Nessun problema. Se invece è proprio la meditazione, con i mantra eccetera, il caso è un pochino diverso. Infatti lo yoga è innanzi tutto una dottrina, diversa da quella cristiana. Il loro metodo di meditazione è bello, l'ho provato anch'io e mi è piaciuto molto, mi ha anche aiutato. Però nei mantra preghi con il loro credo, con le parole dei loro libri sacri.

    Il punto è se tu aderisci o no alle loro dottrine. Puoi prendere solo il metodo di meditazione, o tutto il "pacchetto" con i contenuti. E' ovvio che se tu credi in qualcosa di diverso (per esempio: non c'è un Dio ma un Atman sovra-personale, non c'è resurrezione dei corpi ma reincarnazione...) sei fuori dal cristianesimo, è una cosa che va da sè, come dire: se sei rosso non sei giallo... no? Ma non è che Dio "si arrabbi"... non abbassiamolo a tanto!!! Solamente, se ti metti da una parte non sei più dall'altra.

    Tutto qui. Fa' le tue scelte e sii tranquilla.

    (da' un'occhiata al sito www.marcoguzzi.it - vi troverai argomenti di meditazione e pace interiore, che forse ti piaceranno)

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Quoto Ninfa dei Boschi e noto con sommo dispiacere che questa sezione è piena di soggetti che starebbero meglio dentro un manicomio, e non a piede libero per le città. C'è da aver paura ad uscire di casa sapendo che il tuo vicino potrebbe essere un cattolico bigotto.

    Quoto anche chi ricorda le stragi perpetrate dai cristiani per convertire le genti pagane di tutto il mondo: cosa vi aspettate dunque? Rispetto da parte delle persone che avete tentato di sterminare per convertirle alla vostra religione? Come giustamente disse Gesù, vedete la pagliuzza nell'occhio del fratello, ma non la trave piantata nel vostro occhio!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Per certa gente qualsiasi cosa è contro dio, quindi c'è poco da stupirsi... Cmq ascolta Ninfa, lei ha dato una risposta documentata.

    ciao: e degli indù uccisi dai cristiani, vogliamo parlarne..? secondo te come'è il rapporto numerico..?

  • 1 decennio fa

    io faccio meditazione. ma lo yoga come tutte le altre discipline simili non ti mettono alla pari con Dio.

    cioè se sei cristiano sai che non puoi mai essere a pari con Dio, ma che a Dio ti puoi avvicinare, quindi con la meditazione ti avvicini a Dio. nelle religioni orientali non esiste questo dilemma xchè x loro non esiste un Dio come lo intendiamo noi, quindi questo vuol dire che devi continuare il tuo yoga adattandolo alle tue concezioni cosmiche e religiose , inoltre con lo yoga diventi un tutt'uno con il mondo ,che è creato da Dio. il concentrasi su se stessi è paradossalmente avvicinarsi a tutto il mondo : dopo lo yoga tu ti reimmengi nel mondo,più consapevole e più in pace. una meditazione che avesse come fine il richiudersi in sè non avrebbe senso.

    lascia perdere certe stupidaggini bigotte.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Contro Dio no, contro la chiesa si.

    La chiesa contrasta tutte le pratiche legate alla New Age e le medicine alternative, anche quelle che sono nate prima di lei, le considera legate a Satana.

    Questo link ne è la conferma:

    http://www.ilrisveglio.org/default.asp?hOMe=True&P...

    @ Michael: e non si tratta di TdG, ma della CEI

    @ Michael: Non so se ti può bastare, questo link è del Corriere della Sera che non è da considerare fonte faziosa:

    http://archiviostorico.corriere.it/2000/ottobre/21...

    E ancora...

    http://www.gris-imola.it/new_age/yoga.php

    Per quanto riguarda i TdG, non metto in dubbio che anche loro vedano Satana ovunque, questo è uno degli innumerevoli motivi per cui non abbraccio quella fede.

    Tuttavia apprezzo almeno il fatto che i TdG non cerchino di IMPORRE i propri precetti allo stato LAICO tentando di influenzare la nostra lgislazione e la nostra politica.

    @ Michael:

    E che cavolo Michael, non vorrai mica farmi leggere tutte le lettere CEI per cercarti quella giusta...abbi pietà di me...

    Guarda, ti ho lincato sopra un'altro sito cattolico che ne parla, quì sotto ti linco un elenco dele lettere CEI a riguardo, ma non farmi leggere tutto per cercarti quella giusta, non ce la faccio proprio:

    http://dedalo.azionecattolica.it/Suggest.aspx?Docu...

  • 1 decennio fa

    no

  • Dimmi un solo motivo per cui dovrebbe esserlo....perche' lo dice il papa? perche' lo dice la chiesa? Il papa non e' dio e la chiesa nemmeno.

    Io sono agnostica e appassionata di yoga, non credo che cio' che mi fa star bene (e che non nuoce a nessuno) possa essere contro dio.

    Se ne hai tratto dei giovamenti come me non rinunciarci, se lo facessi si che sarebbe un peccato!

    Leggi il link di ninfa e rifletti sulle assurdita' della chiesa e di certe religioni.

    Leonardo vegetariano @ pollice in su e tutta la mia stima per te.

  • 1 decennio fa

    è solamente contro la Chiesa!!

  • 1 decennio fa

    Ciao!

    Se ti basi su dei pregiudizi da esclusivista cattolico apostolico romano la tua eventuale adesione a pratiche yogiche potrebbe anche configurarsi come peccato sanzionabile col redarguimento e anche scomunica da parte delle gerarchie ecclesiastiche, ignoranti di altre culture e usanze esulanti dalla propria ristretta visuale della vita e del mondo!

    Ma dai che il Sànkrito è la lingua del Diavolo!

    Ma sfido codeste alte personalità esemplari a dimostrare la fondatezza reale di tale loro convincimento in merito alla legittimità intrinseca o meno di altri credo ;-)

    Scusa tanto l'ironia, ma proprio non accetto certe ottiche simil-religiose coi paraocchi!

    Considerami pure in piena rotta con la Chiesa anzidetta e condannato alla eterno confino all'Inferno: di questa eventuale stigmatizzazione nei confronti miei e dei dissidenti miei pari, me ne impipo altamente!

    N.B. Perdona sinceramente tale mio sfogo, ma sentivo di dover così eviscerare il mio personale intendimento

    x "Ciao"/"by Mahmud" (ma perchè non replichi appropriatamente alla mia confutazione di ciò che hai sostenuto, anzicchè semplicemente cambiare nickname, caro utente "gabriele.blois"?):

    la tua profonda verità, del tutto soggettiva ma con scarsi appigli nella grande realtà oggettiva del Mondo, da dove la desumi come corretta mentre "arguisci" che i credenti di altre confessioni sono in errore? Non sei per caso presuntuoso e supponente? Ti informo che i Cristiani hanno perpetrato una continua opera di screditamento sia in India - tra 18mo e 19mo secolo - che altrove di usi e costumi culturali e socio-religiosi degli autoctoni; le loro pratiche di induzione alla conversione dei nativi mi sembrano tanto assimilabili a violazione dei diritti umani, da far meritare ai cristiani la riprovazione morale della loro cattiva condotta e ritengo che ciò che accaduto in India sia semplicemente la naturale conseguenza dell'esasperazione di tanta gente verso i loro convertitori coercizzanti... Il rispetto delle diversità tra i popoli abitanti di questa Terra deve essere sempre reciproco e bidirezionale, a differenza di ciò che voi cristiani ritenete e auspicate per voi come legittimo diritto di imporre il vs. credo e per gli altri invece il contrario, quello di subirlo supinamente! Auguro a tutti buona giornata e una riflessione attenta dei temi odierni trattati!

    x "rosaspina": ti dispiace tenere in debito conto la mia considerazione della tua conoscenza della filosofia indiana? ca. tua asserzione <per esempio: non c'è un Dio ma un Atman sovra-personale, non c'è resurrezione dei corpi ma reincarnazione...>: dipende se ti basi su dottrina impersonalista o al contrario personalista, in tal caso il concetto di Dio Padre esiste e come: nell'aspetto di Suprema Personalità di Dio, ci si riferisce al padreterno come ad una "Persona" - chiaro? - non ad un'Atma sovrapersonale?! Ca. la metempsicosi: dissento dalla posizione integralista della Chiesa Cattolica anzidetta poichè l'assunto ca. (presunta) infondatezza della "reincarnazione" è stato teorizzato e quindi ufficializzato solo dal Concilio di Nicea del 325 d.C. in poi... Forse il dettame era ispirato alla necessità di spingere i credenti a non "adagiarsi sugli allori", confidando in altre chances d'altre vite disponibili per il raggiungimento della perfezione cristiana! Correggimi se sbaglio!

    x "New": ottima elucubrazione + bella conclusione finale! Ma credo proprio che le tenebre sono solo quelle che hanno, stanno, e ancora obnubileranno l'intelletto di coloro che ritengono la spiritualità di altri popoli (non solo quello indiano) come parto del Male!

    Pensa un po come si può andare avanti in questo modo nel Mondo, ritenendosi i Cristiani attuali come i soli Giusti della Terra e condannando al contempo tutti gli etero-credenti all'eterno confino all'Inferno!

    Congratulazioni!

    x "eithleen": scusa ma concordo solo in parte con te. Nemmeno per i credenti personalistici hindu si potrà mai nemmeno sognare di sperare di poter eguagliare la Persona Suprema! Non c'è yoga che tenga! Quanto alla pratica in sè: aiuta a stare bene sia con sè stessi chè con tutti gli altri esseri viventi (con corpo umano o da vegetale, animale, acquatico, microbico, etc.), ed è quando si realizza davvero che è solo il vestito corporeo grossolano a cambiare, mentre il suo indossatore è il vero sè, anima eterna, pienamente cosciente e conoscente, felice, soddisfatta in sè stessa ma solo in intima associazione col Padreterno!

    Ciao!

    Concordo appieno con il degno discepolo postumo di quel grande filosofo ingiustamente perseguito e ucciso dalla Chiesa nel Febbraio del 1600!

    Bisogna sforzarsi sempre sinceramente di autoesaminare costantemente la propria coscienza per verificare come possano esistere concezioni di vita ben diverse dalla propria ma non per questo meno valide! C'è un tesoro inestimabile in ogni cultura, da scovare e valorizzare, senza arroccarsi nella personale classica turris eburnea costituita da quella che a lungo è stata la cultura dominante ma non perciò maggiormente valida!

    Chi è senza peccato, ...

    Ciao!

    Fonte/i: conoscenza di lingua e cultura indiana da oltre 1 decennio ca. paleocristianesimo, mi son fatta discreta cultura personale leggendo qualche libro di patristica sull'argomento + un libro in particolare: "Il Cristianesimo delle origini" di Friedehlm Winkelmann (Universali Paperbacks de "Il Mulino")
  • 1 decennio fa

    hahaha poveretti che pena mi fate

    ma anche quando scoreggiate vi chiedete se sia contro dio?

  • Acq
    Lv 7
    1 decennio fa

    In base a quale principio dovrebbe?

    Tu perché fai yoga? Perché fa bene al corpo? Perché rilassa? Perché aiuta a meditare? E' tutto positivo.

    Se fai yoga perché convertita all'induismo o chesoio allora no...

    @ninfa. scusa, ma l'articolo di condanna dov'é?

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.