Katrina ha chiesto in SaluteSalute - Altro · 1 decennio fa

La febbre suina è una strategia messa in atto per fini economici da una multinazionale del farmaco?

Avevo dei dubbi e ho cercato di saperne di più visitando Yahoo Answers messicano. Da qui le mie ricerche si sono spostate su siti italiani ed ho scoperto cose di cui non tutti, anzi quasi nessuno, è a conoscenza. Leggete qui:

http://www.ilvelino.it/articolo.php?Id=836399

http://www.fainotizia.it/2009/04/30/comunicato-sta...

Aggiornamento:

Sapete che si muore ogni anno per ogni tipo d'influenza? E sapete che l'informazione si manipola?

4 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Potrebbe essere benissimo, così come potrebbe essere uno dei numerosi errori compiuti da case farmaceutiche, che poi cercano di coprire finché possono, prima di dover ritirare dal commercio farmaci pericolosissimi.

    Abbiamo constatato già, con la bufala dell'aviaria, quanti danni riescono a produrre le case farmaceutiche per vendere un vaccino che non serve a nulla, inventandosi di sana pianta una possibile epidemia, che per fare ancora più sensazione ora chiamiamo "pandemia".

    Così come potrebbe essere stato l'interesse nazionale del Messico a non divulgare tempestivamente i primi casi riscontrati della malattia, per non danneggiare le industrie della produzione animale e del turismo.

    Abbiamo visto all'opera anche quei bastardi di dirigenti russi all'epoca di Chernobil, che hanno taciuto il disastro alle popolazioni vicine al reattore nucleare e a tutto il mondo. Dell'incidente alla centrale si è saputo solo perché in Norvegia si erano accorti che le renne erano diventate radioattive...

    Personalmente sono disposto a pensare il peggio, e molto di più del peggio, sia di medici, di farmacisti, di mercanti di alimenti e di amministratori pubblici assetati di ricchezza

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Anche io mi unisco a Mari.

    Non devi abboccare a tutto quello che leggi su internet!

    Poi certe sentenze di colpa devono giudicarle chi di dovere, non dei giornalisti da terza di copertina.

    Poi non dovresti essere tu a tirare le somme, ma come ti ho detto lo deve fare chi di competenza.

    Quindi non puntare il dito su categorie che non hanno colpe.

    Con il tempo la verità uscirà fuori e chi ha sbagliato, pagherà.

  • 1 decennio fa

    nn secondo me stai sbagliando di grosso

    ciao

  • Stai scherzando? e 330 morti li avrebbero fatti per scopi economici??

    Dovete smetterla di abboccare a tutto quello che internet vi propina, non credete?

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.