promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureCulture e gruppiCulture e gruppi - Altro · 1 decennio fa

Mi sapreste dire cos'è lo stile GOTHIC?

Vorrei vedere se la gente e' informata o lo fa solo per sentito dire.

Vorrei sapere abbigliamento,modi di fare, abitudini, a cosa siamo contro, cosa ne pensiamo della religione,insomma un po' tutto.Voglio vedere chi di voi e' veramente informato.

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    ciao^^

    allora...ti dico tutto ciò che so!!!Il

    gothic non è una setta, né un culto!

    E un modo di vivere. Tutto quello che è buio, nero, tenebroso, è apparentato al carattere gotico.

    Il goth è di nero vestito, tuttavia si può essere goth e non vestirsi di nero: è uno stato spirituale.

    I cimiteri sono luoghi favoriti dei goths, senza per tanto fare della morte un'adorazione.

    Non ne hanno paura, tutto qui. Si ritrova il gotico nella musica, la letteratura, nell' abbigliamento. L'originalità e la creatività sono delle caratteristiche del goth: nelle poesie, pitture, scritti, abigliamento...amano creare e provocare.

    Una precisione è da notare: il gotismo non è satanismo

    ma si rifà a uno stile artistico e periodo storico che si può inserire nel periodo vittoriano a cui si ispirano molti dei capi che indossate!!Tipicamente, le caratteristiche della moda gotica consistono in un uso massiccio del colore nero con dettagli argentati ma questo schema può variare. In linea di massima si ha l'uso di un trucco marcato, principalmente nero, anche se possono essere utilizzati altri colori solitamente rosso, viola ecc come scarpe usate borchie, stivali pesanti con talvolta inserti in metallo (come quelli New Rock, considerati la marca di stivali gotici per eccellenza) oppure gli ancora più classici pikes (stivaletti a punta di pelle o velluto con le fibbie laterali), gonne stratificate con dettagli in pizzo, pantaloni o jeans neri molto aderenti e rigidi, mantelli, giubbini di pelle, spesso decorati con scritte o spillette, cappotti molto lunghi e calze a rete. Sono inoltre comuni piercing e tatuaggi, anche se inseriti nella moda gotica a partire dalla metà degli anni '90. I capelli vengono spesso tinti; dal nero come colore di base, aggiungendo blu, viola o rosa talvolta. Non c'è molta differenza tra la moda gotica femminile e quella maschile; ad esempio non è molto comune trovare un uomo o ragazzo goth che veste una gonna vittoriana, ma non è raro vederlo con kilt o gonne corte, magari abbinate a dei pantaloni. Inoltre il trucco è usato da entrambi i sessi ed un paio di calze a rete può essere usato da un uomo tagliando alcune parti e facendone una sorta di maglietta.

    Una caratteristica molto importante di questo tipo di moda è la produzione artigianali dei vestiti, o la loro produzione e diffuzione su piccola e media scala, con il forte uso della personalizzazione, dato che la sottocultura gotica si oppone alle convenzioni su come un goth dovrebbe vestire. Anche se possono essere identificati temi ricorrenti, si possono osservare dei capi molto diversi e unici nel loro genere . Tra questi estremi, si può osservare di tutto; dal moderno, al classico, da abiti con un taglio conservatore, tipici del periodo vittoriano, a capi logori e intenzionalmente sofferti. La natura dell'evento infatti in genere detta la scelta dell'abbigliamento, anche se in genere l'espressione di uno stile personale è più importante; infatti non è così raro per un goth vestirsi in modo formale o elaborato e scegliere gli accessori con cura senza una ragione ben precisa, ad esempio per andare a comprare qualcosa.

    Esistono somiglianze con altri tipi di moda, correlata a movimenti analoghi, sia musicalmente che antropologicamente. Può essere quindi difficile per un occhio esterno, distinguere le varie sottoculture a cui appartiene un individuo valutandolo mediante l'abbigliamento.

    Ovviamente tutto ciò tende a variare data la semplicità di base dello stile ed è spesso combinato con elementi provenienti da altre subculture; si creano inoltre dei sottogeneri all'interno che anche se hanno dei punti in comune, sono connotati da molte differenze. Gli stessi sotto-stili non sono da intendersi come regole severe; la quasi totalità dei goth infatti tende ad unirli, utilizzando dettagli di molti sottogeneri, senza contare i riferimenti alle subculture diverse da quella goth.

    cmq tra goth e dark esistono delle differenze!

    io personalmente se decidessi di vere questo stile prenderei uno stile goth romantici mi piace davvero moltissimo^^o anche vampire goth!!!

    io so tutto questo^^ spero sia sufficiente!!

    ma ti hanno criticato pe ril tuo stile?? vabbhè la gente non capisce niente ognuno è libero di esprimere ciò che è e non capisco come pensino io personalmente ho amiche emo ,dark e goth e andianmo tutte daccordo ci rispettiamo e anzi ti devo dire è bellismo così perchè si ci confronta e ci si arricchisce!!

    cmq comlimenti adoro il goth stile!!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Abbastanza brava quella sopra. 10 punti li puoi dare. Fregatene mio caro per quello che dice la gente , se ascolti i pettegolezzi della gente non vivi piu'. Non abbiamo una religione fissa da seguire, in quanto conosco cattolici,wikkam, atei insomma non esiste una religione da seguire. Cerchiamo di star lontano il piu' possibile dal Satanismo , cultura che alla maggior parte dei veri gothic non piace.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.