Testo in inglese sulla donna del rinascimento. La vita e gli indumenti ma in inglese vi prego è urgenteee!!!?

Ciao, cerco un testo in inglese che parli delle donne nel rinascimento. I modi di vestire ma va bene anche la vita sociale. Ma in inglese. Purtroppo ho provato con i traduttori ma non vanno bene per niente. Mi servirebbe qualcuno che sa tradurre in modo logico. Trovare il testo in italiano è facile, basta scrivere su google la donna nel rinascimento. Ma trovarlo in inglese è difficilissimo!!!! Mi aiutate? Se riuscite a trovare mi servirebbe anche gli indumenti delle donne di corte ma sempre in inglese. Grazie raga siete unici ma rispondetemi. Ovviamente 10 punti e un grazie infinitooooooo!

Aggiornamento:

ragazzi io qualcosa ho trovato ma è italiano. se riuscite a tradurlo senza l'audilio di google siete grandissimi ma ve lo scrivo a pezzi perchè altrimenti non mi ci entra con il numero delle lettere:

:

L’ABBIGLIAMENTO NEL RINASCIMENTO

Durante il Rinascimento, gli abiti si arricchirono di maniche a sbuffo e spacchi che lasciavano vedere la fodera, di colore contrastante. In Spagna fu inventato il corsetto, reso rigido dapprima da stecche di metallo e successivamente da quelle di osso di balena. Il corsetto serviva a comprimere il busto della donna e ad alzarle il petto.

Una delle più interessanti novità del Rinascimento fu l’uso, da parte di uomini e donne, di camicie candide, che spuntavano dagli abiti, arricchite da merletti ai polsini e al collo, da gorgiere inamidate e da jabot. L’evoluzione del vestiario maschile fu segnata dall’allungarsi delle brache, di solito riccamente decorate.

Aggiornamento 2:

DAL SEICENTO ALL’OTTOCENTO

Verso la fine del Seicento fece la sua comparsa nel guardaroba femminile un abito ampio a balze, chiamato mantovana (dal nome della città italiana). Furono però gli abiti maschili a subire il mutamento più radicale. Accanto alla tenuta medievale apparve la casacca, composta di due parti davanti, due dietro e due ai lati. Il davanti e il dietro si abbottonavano a formare una specie di cappotto, mentre i pezzi delle spalle, una volta allacciati, davano luogo a vere e proprie maniche. All’inizio del XVIII secolo, la casacca assunse la forma dell’odierno cappotto, e la doppia medievale diventò il gilet: fatta eccezione per le brache, le componenti essenziali dell’abbigliamento maschile moderno erano già tutte fissate verso il 1680!

L’uso della parrucca fu introdotto dal re francese Luigi XIV, che se ne serviva per mascherare la calvizie: da allora e fino alla Rivoluzione francese, divenne un elemento indispensabile del guardaroba di un gentiluomo.

Aggiornamento 3:

L’inizio del Settecento fu caratterizzato dalla predilezione per i colori chiari e i tessuti leggeri, in contrasto con le tinte scure dei secoli passati. Le donne continuarono a indossare mantovane e corsetti, ma di stoffa più leggera. Anche gli uomini indossavano abiti leggeri e dai colori luminosi, brache chiare, soprabiti dalle falde svasate e gilet a fiori. Solo sul finire del XVIII secolo si iniziarono a sviluppare, nei diversi paesi europei, tendenze e mode particolari. In Inghilterra, ad esempio, all’epoca della rivoluzione industriale, si impose tra le classi alte una tenuta pratica e comoda ispirata al vestiario del popolo.

Aggiornamento 4:

La Rivoluzione francese contribuì a due radicali cambiamenti del costume europeo: gli uomini, dopo circa 600 anni, tornarono a indossare i pantaloni lunghi, mentre le donne adottarono uno stile semplice e lineare, ispirato al mondo classico. Corsetti e cerchi sparirono per qualche decennio, soppiantati da tessuti leggeri, tagli a vita alta e corpini scollati. I merletti e i broccati scomparvero progressivamente dagli abiti maschili e, poco dopo, anche da quelli femminili.

L’Ottocento e la Restaurazione segnarono il ritorno, nell’abbigliamento femminile, di corsetti e cerchi per ampliare le lunghe sottane.

RAGAZZI LO SO CHE è TANTO MA POTETE ANCE ACCORCIARLO!!!!! NON è UN PROBLEMA ANZI PIù CORTO è MEGLIO è!!!!

GRAZIEEEEEEEEEEE RISPONDETEMI PRESTOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!

1 risposta

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    CLOTHING IN RENAISSANCE

    During the Renaissance, the clothes are enriched with puff sleeves and slits that allow to see the lining of color. In Spain, the corset was invented, made first by rigid metal bars and then from those of whale bone. The corset was used to compress the chest of the woman and to lift the chest.

    One of the most interesting innovations of the Renaissance was the use by men and women, white shirts, which build on the clothes, enhanced by the lace cuffs and collar, starched to gorge and jabot. The evolution of men's clothing was marked dall'allungarsi of slings, usually richly decorated.

    BY SEICENTO the nineteenth

    Towards the end of the seventeenth century made its appearance in a women's wardrobe dress with wide flounces, called Mantuan (named after the Italian city). But the clothes were men to undergo radical change. Besides keeping medieval appeared the team, composed of two parts front, two rear and two on the sides. The front and the rear is a button to form a kind of coat, while the pieces of the shoulders, once established, gave rise to genuine sleeves. At the beginning of the eighteenth century, the team took the shape of today's coat, and double the waistcoat became Medieval: except for the slings, the essential modern men's apparel were all set to 1680!

    The use of the wig was introduced by French King Louis XIV, who used to disguise baldness since then and until the French Revolution, became an indispensable part of the wardrobe of a gentleman.

    The beginning of the eighteenth century was characterized by the preference for light colors and lightweight fabrics, in contrast with the dark colors of centuries past. Women continued to wear corsets and Mantuan, but of lighter fabric. Even the men wore suits and light-colored lights, slings clear overcoats by flared slopes and floral waistcoats. Only at the end of the eighteenth century began to develop in different European countries, trends and fashion details. In England, for example, during the industrial revolution, is imposed between the classes required a high practical and comfortable clothing inspired by the people.

    The French Revolution contributed to two radical changes in European costume: men, after about 600 years, came back to wear long trousers, while women took a simple and straightforward style, inspired by the classical world. Corsetti, disc disappeared for a few years, supplanted by lightweight fabrics, cut a high waist and corpini trousers. The lace and brocade gradually disappeared from men's clothes and, soon after, even by those women.

    The nineteenth century and the Restoration marked the return of women in clothing, corsets and the circles to expand long Petticoats.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.