Chi può farmi la sintesi di questo testo?

Pericoli in casa

IL PANICO

In tutti gli spazi chiusi dove si possono trovare parecchie persone (al cinema, a scuola, a teatro, in una fabbrica in un'industria,ecc) ma anche a casa è possibile che possa verificarsi una situazione di pericolo ( terremoto, incendio, ecc.)

In queste situazioni di pericolo, spesso la gente è portata a reagire in maniera poco controllata.

Infatti, c'è chi scappa, chi grida, chi rimane fermo, immobili, e chi chiede semplicemente aiuto.

Tutti questi atteggiamenti prendono il nome di" PANICO"

Cosa dobbiamo fare per superare il "panico"

- Dobbiamo essere preparati all'eventualità del pericolo

- Stimolare la fiducia in noi stessi

- Sapersi autocontrollare per attuare comportamenti corretti

- Non lasciarsi coinvolgere dalle paure degli altri.

PERICOLI A CASA

L'ELETTRICITA' AMICA

I pericoli a casa sono tanti.

Per casa chiaramente intendiamo anche la stanza d'albergo o la casa al mare.

Il primo pericolo è costituito dall'elettricità.

Ti è mai capitato che durante un temporale o durante l'esecuzione dei lavori, sia venuta a mancare l'energia elettrica?

Bene, in quei momenti ti sarai reso maggiormente conto di quanto sia importante l'energia elettrica, infatti; niente illuminazione, niente televisione, radio, videogame, frullati.

Ci siamo ormai abituati a tutti i comfort che l'uso dell'energia elettrica consente (in ogni casa sono presenti un'infinità di spine, prese, riduttori, fili elettrici, elettrodomestici, prolunghe, interruttori, lampadine, ecc.) ma molto spesso non abbiamo abbastanza rispetto per il suo impiego e potremmo incorrere, non usandola nel modo corretto in inutili rischi.

REGOLE DI COMPORTAMENTO

Le regole che vedremo, forse le conosci già e allora basterà ricordarle al papà ai fratelli più piccoli o ad un amico.

L'importante è compiere questi gesti quotidiani nel modo giusto:

SEMPRE E OVUNQUE.

· Bisogna sempre staccare l'interruttore generale prima di eseguire qualsiasi intervento sull'impianto o sugli apparecchi elettrici.

· Non lasciare mai portalampada privi di lampada per evitare il rischio di contatti diretti con l'elettricità.

· Quando si vuole pulire o riparare un elettrodomestico bisogna staccare la spina.

· Bisogna avere molta cautela nell'uso del ferro da stiro.

Infatti si deve togliere la spina del ferro a vapore prima di riempirlo con l'acqua, avere cura che il cavo elettrico sia in buone condizioni onde evitare che entri a contatto con la parte calda del ferro, inoltre non si stia con piedi e mani bagnate.

· Quando si usano apparecchi elettrici nei locali da bagno o in altri locali umidi l'attenzione deve essere almeno raddoppiata. Quindi quando usate il phon o altri piccoli elettrodomestici è indispensabile che mani e piedi siano bene asciutti.

· Bisogna limitare all'indispensabile l'uso di riduttori o spine multiple, infatti alimentare contemporaneamente più apparecchi con una sola presa, può provocare un forte riscaldamento della presa con pericolo d'incendi.

ODORE DI GAS

Quando la mamma deve cucinare, apre un rubinetto vicino alla cucina, gira una manopola e avvicina un fiammifero acceso (o l'accendigas elettrico) al fornello e…subito si accende una fiammella blu e gialla!

Quel gas arriva da molto lontano, viaggiando in una fitta rete di tubi. Nel sottosuolo delle città, insieme ai cavi che portano in tutte le case l'elettricità, i servizi telefonici e l'acqua, ci sono anche le condutture che trasportano il gas.

Con il gas non si deve scherzare perché è pericoloso: non si vede e spesso non se ne sente l'odore.

E' quindi importante controllare sempre che non ci siano perdite e che i rubinetti siano ben chiusi.

LE REGOLE

. Le bombole di gas non vanno tenute all'interno delle abitazioni ma all'esterno e protette dai raggi del sole.

. Non bisogna tenere depositi di bombole piene o vuote, né cucine o caldaie, in scantinati o seminterrati.

. Controllare periodicamente il tubo di gomma o di metallo che collega la bombola.

. Se avverti odore di gas non accendere nessun tipo di fiamma (fiammiferi, accendini) e non azionare nessun oggetto che possa produrre scintille come interruttori elettrici, campanelli o il telefono.

. Apri subito porte e finestre in modo da far entrare l'aria ed uscire il gas.

. Se puoi chiudi il rubinetto del gas.

. Rientra in casa quando sei sicuro di non avvertire più odore di gas.

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    è molto difficile xk poi ci si deve leggere tutto.

  • 1 decennio fa

    Quotidianamente ci troviamo di fronte a innumerevoli problemi, la maggiorparte dei quali ci sorgono in casa. Se non curati, questi possono creare molti incidenti di vario tipo: fughe di gas, corto-circuiti, incendi,...

    Occorre, quindi, prestare molta attenzione e risolvere il prima possibile anche solo il minimo problema.

    POi puoi fare qualche esempio...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    io no

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.