Noor ha chiesto in Affari e finanzaLavoro e carrieraSalute · 1 decennio fa

A chi mi devo rivolgere per avere migliori condizioni ambientali lavorative?

Lavoro in uno studio professionale e con l'arrivo del caldo i miei colleghi nello loro stanze possono accendere i condizionatori, mentre nella mia stanza è stato rotto il telecomando di azionamento dell'apparecchio e non me ne viene fornito uno nuovo, così devo lavorare in condizioni di caldo soffocante che mi debilita molto. Le mie richieste di avere anch'io l'aria condizionata sono state ignorate, facendo il classico scarica barile. Se potete aiutarmi vi ringrazio molto.

3 risposte

Classificazione
  • Robi
    Lv 7
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Io prima di prendere decisioni drastiche andando per vie sindacali,scriverei una bella lettera in A/R intestata alla ditta al mio diretto superiore e per conoscenza al titolare (dove esporrai le tue rimostranze possibilmente datate),facendo presente il disagio in cui mi trovo ,nel frattempo mi porterei da casa un ventilatore per alleviare la calura ,se nel giro di una decina di giorni non avro" nessuna risposta,a questo punto non mi resterebbe che rivolgermi ad un Sindacato.Ma ricorda che la via conciliativa e" la migliore.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    dove lavoro io quet'oggi c'erano 27 gradi e d'estate arriviamo anche a 30/31 gradi...e l'inverno è anche peggio,ho lavorato con 8 gradi!!!

    Comunque chiedi al titolare,se non ne vuole sapere chiama i sindacati loro sapranno indicarti!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    considerati fortunata,la maggior parte delle persone ha il problema opposto,tutto il giorno aria condizionata a manetta,poi escono e ci sono 37 gradi e si beccano mal di gola,raffreddore,ecc ecc.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.