Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 1 decennio fa

Chi è così gentile da aiutarmi?

Ho bisogno urgentemente del riassunto de "La morte di Sigfrido" del Canto dei Nibelunghi! Vi prego dmn ho l'interrogazione!!!!!!!

Aggiornamento:

Solo la morte di Sigfrido! Da quando Gunther e Hagen invitano Sigfrido a una battuta di caccia...ecc.ecc.

5 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    La prima parte del “Cantare” racconta del principe renano Sigfrido, eroe primario del poema, che giunge alla corte burgunda di Worms per conquistare la principessa Crimilde. Viene accolto dal di lei fratello, Gunther, come amico ed alleato dietro consiglio dell'astuto consigliere e vassallo Hagen. Le vicende giovanili di Sigfrido, come l'uccisione del drago mefitico e la conquista del tesoro dei Nibelunghi (nel poema identificati come una popolazione laboriosa di nani abitatori delle viscere della terra), offrono la chiave per comprendere la trama dell'intera e successiva narrazione: combattendo contro i Nibelunghi, Sigfrido conquista oltre al tesoro diversi strumenti magici e tra questi, la lama che uccide chiunque al solo tocco, il cappuccio che rende invisibile e l'anello che, infilato al dito, riesce a moltiplicare le forze fisiche di chi lo indossa. Grazie a questi espedienti, Sigfrido riesce a vincere in duello Brunilde, la guerriera regina d'Islanda, e a consegnarla in sposa a Ghunter re di Burgundi. Come compenso Sigfrido ottiene la mano di Crimilde. Tuttavia, appena le situazioni sembravano essersi risolte nel miglior modo possibile, cominciarono a farsi sentire gli effetti della maledizione connessa al tesoro dei Nibelunghi, circostanza già messa in luce nell' “Edda” di Sturlsonn. Infatti, prima inizia la gelosia di Brunilde verso Crimilde, della quale invidia la felicità e l'amore coniugale. Brunilde giunge a chiedere e tramare con Hagen la morte di Sigfrido. Il perfido consigliere accetta di aiutarla, giacché desidera mettere le mani sul tesoro dei Nibelunghi custodito da Sigfrido. Dopo alcune peripezie e colpi di scena narrativi, Sigfrido viene ucciso a tradimento durante una caccia da Hagen in persona, che lo colpisce con una lancia alla spalla sinistra, l'unico punto vulnerabile nel corpo dell'eroe. Hagen e re Gunther si impadroniscono del tesoro dei Nibelunghi e lo immergono nel fiume Reno in un punto a loro solo noto. La seconda parte, se così vogliamo definirla, ha come protagonisti Crimilde, vedova di Sigfrido, ed il cattivo Hagen. Per poter recuperare il tesoro sommerso nel fiume e vendicare la morte del marito, la donna si cede in sposa ad Attila, il celebre (e storico) re degli Unni. Insieme attirano i Burgundi nei loro territori e tra i due popoli iniziano contrasti, lotte e scontri armati che si concludono con l'annientamento di entrambe le fazioni. Sembra evidente la rievocazione dell'evento storico della distruzione del regno germanico della Burgundia, avvenuta nel 436 da parte degli Unni. Il poema continua a narrare come Gunther ed Hagen, gli unici sopravvissuti alla tragedia, fossero stati fatti prigionieri dal re goto Teodorico, che era rimasto estraneo al conflitto tra Burgundi e Unni, e che fossero stati consegnati a Crimilde. La regina chiede ad Hagen dove fosse ubicato il nascondiglio del tesoro dei Nibelunghi, ma questi le dichiara di non poterlo rivelare finché fosse stato in vita un solo burgundo. Al rifiuto, Crimilde fa uccidere il di lui fratello e gli presenta la testa sanguinante durante una cena. Ancora una volta, beffardamente Hagen sbeffeggia la regina dicendole che, da quel momento, soltanto Dio e lui conoscono il nascondiglio del tesoro. Presa dall'ira, Crimilde uccide Hagen con la spada che era stata di Sigfrido. A sua volta viene uccisa da Ildebrando, il vecchio maestro d'arme di Teodorico, durante una rissa scoppiata nel corso della stessa cena.Dal massacro si salverà soltanto il giovane sovrano Teodorico.Il tesoro di Sigfrido, che era stato strappato ai Nibelunghi, non sarà più ritrovato e giacerà per sempre nelle profondità delle acque tetre del fiume Reno.Finisce in questo modo tragico e truculento il “Nibelungenlied”. C'è da dire anche che i racconti sono frammisti agli elementi e ai personaggi cari alla mitologia classica delle popolazioni germaniche (animali immaginari, fate, streghe, folletti), che agiscono e che si schierano da una parte o dall'altra dei contendenti. Eccotelo ho fatto il possibile. Per favore me li dai 10 punti?.

  • 1 decennio fa
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Riassunto della Seconda parte del Canto dei Nibelunghi:

    Trascorrono dieci anni. Crimilde sposa il re degli Unni Etzel (Attila). Crimilde vuole vendicarsi dei fratelli e tornare in possesso del tesoro dei Nibelunghi, trovato da Sigfrido.

    I Burgundi vengono invitati da Etzel. Vi si recano, oltrepassando il Danubio.

    Durante il banchetto alla reggia di Attila, Crimilde chiede dove si trovi il tesoro. Hagen e Gunter giurano che non riveleranno mai tale segreto.

    Crimilde ordina di chiudere le porte della sala.

    In un terribile combattimento muoiono tutti. Crimilde uccide Gunter per vendicarsi della morte di Sigfrido ed uccide Attila per vendicare la morte dei fratelli.

    Il tesoro dei Nibelunghi rimane per sempre nascosto

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.