Castello ha chiesto in Scienze socialiSociologia · 1 decennio fa

Il Sacrificio è l' unico combustibile che alimenta l' Amore.Avete una buona scorta di combustibile.?

Grazie per le vostre riflessioni a me graditissime.

I pollici versi non sono miei.

Aggiornamento:

Siete stati gentili a rispondere.

Grazie a tutti.

7 risposte

Classificazione
  • Mimì
    Lv 7
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    Forse non direi:il sacrificio è l' unico combustibile per alimentare l' Amore;certo però,secondo me,necessita e in maniera imponente.Nell' amore di coppia,o genitoriale...sono mondi diversi,perché ciascuno di noi è un mondo a sé,che desiderano convivere in armonia.Le realtà che ciascuna persona ha,nel rapporto con l' altro,non può trovare sempre una precisa risposta ad ogni suo desiderio.Capita così che,qualche volta chi mi ama e mi vuole bene,venga incontro alle mie aspirazioni e così"si sacrifica";oppure posso io,amando l' altro,andare incontro ai suoi desideri e quindi mi "sacrifico." Che poi questo sacrificio sia sentito meno o forse passi inosservato per il troppo Amore,da chi lo compie,questo può accadere ed è una fortuna, significa che si è al massimo della comprensione per Amore. Però, il "sacrificio non "dovrà essere solo da una parte...altrimenti ne verrà fuori una persona succube e una prepotente...Il nettare dolcissimo è squisito...ma l' ape svolge la fatica di cercarlo.Anche nell' amore,una volta che siamo avviati per la strada giusta,dobbiamo vigilare per non perderla e alimentarla con quel combustibile essenziale che significa anche"sacrificio."Grazie per la bella domanda.Buona giornata a tutti.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    ..forse non è l'unico ma è di certo uno dei combustibili.. sacrificio inteso non nel senso più "immediato" del termine ma come un qualcosa di puro e bello da donare e dedicare a chi amiamo.. magari sacrifico un pò del mio orgoglio, della mia gelosia, della mia impulsività, un pò del mio egoismo, un pò del mio tempo speso esclusivamente per i miei hobby... questo penso sia uno dei sacrifici puri dell'amore..

    un bacio e buona giornata

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • love
    Lv 4
    1 decennio fa

    E' questo il problema delle persone di oggi!!non hanno abbastanza combustibile di riserva!!!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Sacrificarsi per amore può capitare ma considerarlo il combustibile dell'amore mi sembra troppo.

    Quando ero innamorata, ricordo che mi poteva capitare di sacrificare qualcosa ma in quel caso erano altre persone a farmelo notare perchè a me non sembrava propio un sacrificio, dato che era fatto con piacere.

    La tua visione dell'amore mi sembra un pò troppo masochista, un conto è rinunciare a qualche cosa, un conto è vedere il sacrificio come ciò che alimenta l'amore; l'amore viene alimentato dalla passione, i gesti, gli sguardi, le parole, la semplice presenza, la comprensione, la tenerezza ecc....

    Dopo questa premessa, devo dire che di combustibile non ne ho, o meglio, nel momento stesso che un gesto per la persona amata, mi pesa come un "sacrificio", lascio perdere.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Nn sono tanto d'accordo sul fatto ke i sacrifici sono l'unico combustibile dell'amore, purtroppo c vogliono anke quelli ma nn sono quelli, le componenti sono tante, capito? Comunque dipende molto anke da come, tu stessa, lo vivi il tuo amore. Chao e in bocca al lupo!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • .
    Lv 6
    1 decennio fa

    Posta in questi termini la domanda si presenta leggermente ambigua.

    Si potrebbe tradurre infatti semplicisticamente come amara constatazione del sacrificio come unico mezzo per l'ottenimento di una virtù.

    Tuttavia bisogna considerare che questa visione risulta riduttiva, perchè quello che si chiama sacrificio, cioè il mezzo, corrisponde anche al fine.

    Se si decide di scalare una montagna, la decisione di scalarla è già la conquista della vetta. Più alta è la montagna, più ardua sarà la scalata.

    Più difficile è il salire, maggiore bellezza si vedrà dall'alto. Ma se è soltanto il panorama che vuoi vedere, allora puoi accontentarti di avere un passaggio in aereo... Insomma, se il carburante coincide con il motore, essere rimasti senza carburante significa in realtà non avere il fine come scopo.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Parti da un presupposto che non condivido. Sacrificio non è il combustibile dell'amore!

    L'amore, non solo quello di coppia, ma l'amore per gli altri, per il prossimo, per i figli, per chi vuoi..., è donare, non sacrificare.

    Sacrificio indica un peso, una rinuncia, una fatica. Amare è gioia, dono, luce. Fare per l'altro come faresti per te, senza sforzo, senza rinuncia, senza peso. Vivere per gli altri, trovando gioia nella loro gioia, felicità nella loro felicità. Capendo che tra te e l'altro non c'è differenza.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.