Un pentito: sul 41 bis si cercò l'aiuto della Chiesa. cosa ne pensate?

N.B. - Vi prego di leggere attentamente il testo prima di rispondere e di mantenere un tono pacato, anche attraverso l' eventuale critica ( che non corrisponde a offesa gratuita o non motivata), così da favorire un serio confronto costruttivo. Grazie a tutti. 1) Il pentito di Mafia Ciro Vara rivela: «Dopo... visualizza altro N.B. - Vi prego di leggere attentamente il testo prima di rispondere e di mantenere un tono pacato, anche attraverso l' eventuale critica ( che non corrisponde a offesa gratuita o non motivata), così da favorire un serio confronto costruttivo. Grazie a tutti.

1) Il pentito di Mafia Ciro Vara rivela:

«Dopo le stragi del '92 e del '93 Provenzano per alleggerire la pressione dello Stato su Cosa nostra, in particolare per i detenuti sottoposti al 41 bis, aveva cercato una strada attraverso la Chiesa».

«Nel 1993 soffrivamo la pressione dello Stato, i detenuti in particolare, e per questo motivo, incontrando Vaccaro dopo che per una settimana era stato insieme a Provenzano, gli chiesi cosa stava facendo per aiutarci. E Vaccaro mi rispose che stava tentando la strada attraverso la Chiesa, in modo da ammorbidire la repressione della magistratura e alleggerire il 41 bis».


2) Alcuni anni fa Vincenzo Calcara, un altro pentito rivelatosi abbastanza attendibile, interrogato dal giudice Paolo Borsellino poco tempo prima di morire, in merito ai conti cifrati usati per il riciclaggio del denaro di Cosa Nostra, ai legami fra esponenti del Vaticano e delle Mafie, agli attentati di matrice neofascista, all' attentato a Giovanni Paolo II° e alla morte di Giovanni Paolo I° dichiarò:

"L' entità di cosa nostra, l' entità della 'ndrangheta, l' entità dei pezzi deviati delle istituzioni, l' entità dei pezzi deviati della massoneria e l' entità dei pezzi deviati del Vaticano sono legati l’uno con l’altro come se fossero degli organi vitali di uno stesso corpo".

"Nella Banca del Vaticano sono transitati migliaia e migliaia di miliardi appartenenti alle cinque entità occulte".

"Al Notaio Albano, in qualità di Notaio, gli venivano affidati ingenti beni immobili sia della Chiesa che da potenti uomini delle istituzioni (Se vogliono chi di competenza può riscontrare ciò che dico!). Il Dr. Borsellino l'ha saputo riscontrare!".

(Cercare su Google: Memoriali di Vincenzo Calcara - parti 1/4)

3) Sono numerose le indagini in cui sono state (e sono coinvolte) Opus Dei, Compagnia delle Opere, IOR e altre fazioni Vaticane:

Il Crack del cattolico Banco Ambrosiano Veneto e del Banco Ambrosiano Bilbao, la scia di "suicidi eccellenti", lo scandalo delle "eminenze grigie" della Loggia P2, i vastissimi terreni della Chiesa affidati a clan camorristici e mafiosi per la costruzione di immobili o discariche, gli strettissimi legami con esponenti dell' OSS - CIA e con esponenti dell' estrema destra eversiva, Tangentopoli, le dichiarazioni di alcuni terroristi pentiti in merito ad alti prelati, le stragi degli "anni di piombo" e i 3 tentativi di Golpe in Italia e tanto altro.

In seguito all' apertura degli archivi di stato argentina nel 1995 sono emersi centinaia di documenti altamente compromettenti per il Vaticano, tanto da far dichiarare all' UNICRI (Nazioni Unite), in un rapporto ufficiale diffuso a livello internazionale, che il Vaticano è annoverato tra le «lavanderie» di denaro "sporco" a livello internazionale.


4) Emblematica è, inoltre, la sepoltura nella Basilica di S. Apollinare di Enrico De Pedis, boss pluriomicida legato alle Mafie, alla finanza vaticana, ai servizi segreti deviati e all' eversione nera.

*****

Domande:

PER TUTTI:

A) ritenete che il coinvolgimento del Clero Cattolico in attività illegali sia da imputare a poche "pecorelle smarrite", oppure si tratti di un fenomeno assai più vasto?

B) Se lo ritenete un fenomeno radicato, pensate che esso sia iniziato solo in tempi recenti, oppure affondi le sue radici in epoche remote?

C) Nel caso in cui riteniate il fenomeno radicato e diffuso fin dai tempi lontani, esso potrebbe avere avuto un peso e un impatto negativo sulla società italiana a livello culturale, etico ed economico , a vostro parere?

PER I CATTOLICI:

A) ritenete che queste ed altre "linee di condotta" siano giustificabili in nome della coesione della Chiesa Cattolica, oppure no?

B) quali sono le vostre considerazioni in merito al sistematico diniego da parte del Vaticano di collaborare in indagini giudiziarie di varia natura, dell' assistenza e della corpertura di prelati indagati o giudicati colpevoli di crimini di vario tipo (es: Monsignor Marcinkus e numerosi altri prelati) e dell' abitudine di appellarsi ai diritti di extraterritorialità in questi ed altri casi?


P.S. - Rinnovo cortesemente la richiesta di mantenere un tono pacato. L' intento è quello di analizzare il fenomeno dal punto di vista dei cattolici e dei non cattolici, non di offendere gratuitamente.

Grazie a tutti per le risposte.
Aggiorna: http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=59108&sez=HOME_INITALIA
http://www.antimafiaduemila.com/content/view/1753/106/
Aggiorna 2: ____

41 bis: regime di carcere duro per i condannati
9 risposte 9