Anonimo
Anonimo ha chiesto in Matematica e scienzeMatematica · 1 decennio fa

"Curva a campana".. problema statistico evoluzionistico o duello all'ultimo Answers?

Tempo fa avevo letto un libro che per gioco spiegava un po' di statistica.

Tra questi, c'era la "curva a campana", ossia come quella nel caso di più dadi vengono lanciati, più alta è la possibilità che i casi favorevoli siano quelli a metà della curva.. non so se mi sono spiegato, ma credo che voi possiate capire..

Ok, si può associare questo concetto all'evoluzione e spiegare perché le mutazioni sono così difficili, soprattutto all'interno di un gruppo etnico ben stanziato e chiuso?

10 punti a chi mi spiega il concetto al meglio.

A chi vuole darmi una mano nella ormai aperta sfida(o sfiga?? visto le competenze dei due, direi proprio di sì..:D ) con Daniele Ross, si faccia avanti qui..

http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=200...

2 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    guarda che le mutazioni sn più facili da evidneziare in piccole popolazioni questo e qsto dipende dal fatto che le piccole popolazioni sn maggiormente soggette a deriva e proprio xkè sn piccole si discostano di più dall equilibrio di hardy weinberg...

    l'esmpio di curva a campana si spiega bene come una mutazione può influire su caratteri discreti (tipo la statura nell'uomo)...la statura dell'uomo nn è regolata solo da geni (infatti io ho un gemello che è alto 3 cm + di me ma avendo io e lui lo stesso partimonio genetico la causa è prettamente ambientale) ma dal tipo e qntità di nutrizione avuta durante le prime fasi di sviluppo...questo mi crea una distribuzione del carettere altezza con una curva a campana con una media e 2 code alle estremità...

    se si sviluppa una mutazione e poi questo allele (serabbe la forma del gene cn la mutazione) si espande nella popolazione nelle generazioni sucessive e il gene interessato magari regola la lunghezza media del femore (ho inventato la funzione del gene ma è x fare un esempio) allora dopo tot generazioni ho che la curva a campana si è un po spostata e comincia ad avere come valore medio un nuovo valore...la POPOLAZIONE mediamente ha cambiato il valore della statura

  • 1 decennio fa

    La selezione di caratteri genetici all'interno di una popolazione è un fatto certo, basta osservare i tratti somatici delle diverse etnie esistenti. Ma da qui a dire che ciò rappresenti il meccanismo per cui avviene l'evoluzione ce ne passa.

    Non tutti sanno che il famoso fisico Schrodinger, premio Nobel per gli studi sulla meccanica quantistica, si occupò verso il finire della sua vita di studi relativi alla biologia. Il problema che maggiormente lo affascinava era quello della stabilità genetica. Come mai una formica è pressochè identica da milioni di anni? Morì senza trovare una risposta definitiva, ma gettò le basi per gli esperimenti che portarono alla scoperta del DNA. Con esso il problema sarebbe stato solo in parte risolto.

    Il codice della vita tende ad essere molto stabile. Le mutazioni tendono generalmente a danneggiarci.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.