SIGNORAGGIO...INFORMAZIONI SUL SIGNORAGGIO?

CHI MI SPIEGA COS'è BENE IL SIGNORAGGIO?

4 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Il signoraggio primario è il guadagno delle banche centrali sulla differenza tra il valore nominale (o di facciata) di una banconota e quello intrinseco emessa a debito.

    Ad esempio se viene emessa una banconota da 100€ la BC ci guadagnerà 102.20€ in quanto il costo di stampa (carta+inchiostro) hanno il costo di circa 0,3€ e c'è un interesse del 2,5% su ogni banconota. Non essendoci copertura aurea (né di altro tipo) il valore della banconota è basata sulla fiducia (ovvero sul fatto che credi che abbia un valore).

    La fregatura è che l'interesse non viene emesso, ma deve essere restituito.. e se solo la BC può emettere banconote, come si può restituire l'interesse? Chiedendo emettere altra moneta (in prestito), in questo modo il debito pubblico sale a dismisura visto che i soldi restituibili non saranno mai abbastanza.

    Per questo ci vorrebbe una riforma monetaria (ovvero riappropriarci della sovranità monetaria ed emettere una moneta nuova e di proprietà dello stato libera da debito)

    Il signoraggio secondario (riserva frazionaria) è un po' più complicato da spiegare. Questo è il guadagno che le banche private hanno sui depositi-prestiti dei clienti delle suddette.

    In pratica tu depositi 100€ e loro di questi cento ne possono prestare fino a 98€. Dei 98 che tornano ne possono prestare fino a 96,4 e così via.. in pratica da 100 euro possono arrivare a prestare fino a circa 5000€ senza averli!! E questo è un altro modo di creare moneta dal niente. In + per ogni prestito richiedono un interesse, quindi la somma che ci guadagnano è molto più alta.

    Nei loro resoconti comparirà i soldi depositati dai clienti + quelli prestati, come se fossero di loro proprietà, mentre in realtà questi soldi non esistono, quando tornerà indietro la somma prestata ci saranno quelli dei clienti + quella somma (che prima non esisteva e ora si!) + gli interessi, che potranno di nuovo prestare.

    In pratica quando una banca effettua un prestito, non presta i propri, ma quelli dei clienti. Questo si chiama usura legalizzata.

    Infatti se tutti o solo una parte dei clienti di una banca, richiedessero di chiudere il proprio conto corrente nello stesso giorno, non solo la banca non avrebbe i soldi necessari da restituire, ma addirittura fallirebbe nello stesso giorno.

    Lo avevo detto che è più complicato da spiegare, infatti non so se mi sono spiegata abbastanza bene..

    Facendo un esempio forse non del tutto esatto ma semplice, è come se tu ti fidassi di me e mi dicessi: "Senti, ho 100 euro, so che nelle mie mani non sono al sicuro, io ho fiducia in te, custodiscili tu al posto mio, ti pagherò un piccolo interesse per il favore" e io ti rispondo dandoti una pacca sulla spalla: "Grazie della fiducia! Con me i tuoi soldi sono in ottime mani! Stai tranquillo!" e appena giri l'angolo io presto 98 euro dei tuoi 100 a un perfetto sconosciuto! Se lo vieni a scoprire cosa mi fai??! Un mio amico mi ha risposto "ti spacco la faccia!" e allora c'è da chiedersi... perchè se lo faccio io, tua cara amica fidata, mi spacchi la faccia e se lo fa un banchiere che pensa solo al proprio interesse va bene?!

    Dà da pensare... :)

  • 1 decennio fa

    io. però te lo spiego bene:

    la banca centrale crea dal nulla 100 euro e ci compra un titolo del debito pubblico. Ma lo compra dalle banche, perché gli è vietato comprarlo direttamente dallo stato.

    dunque la banca si tiene il BOT, e le banche hanno 100 euro.

    ma torniamo alla banca centrale. che ci fa con il bot? niente, se lo tiene. se volesse venderlo, lo potrebbe fare solo in cambio di moneta, ritirandola dalla circolazione.

    in tutto ciò, qualcuno mi vuole spiegare dove sta il guadagno della kattivissima banca centrale privata? dovìè questo famoso signoraggio?

    Ricapitoliamo, che non fa male: la banca crea dal nulla 100 euro, e ci compra un Bot. Ma poi questo Bot se lo tiene in cassaforte, non ci va a fare la spesa al mercato. Dunque dov'è il guadagno? Il Bot può venderlo, si, ma ritirando moneta dalla circolazione.

    A meno che non vogliamo credere che a francoforte si comportano come totò e peppino, che c'hanno i giri di soldi stampati sottobanco e non registrati, il signoraggio della banca centrale non esiste.

    Quindi, o lo fanno di nascosto (e illegalmente) oppure questo terribbile komplotto giudaico internazionale è l'allegra invenzione di qualche nazi paranoico (e pure un pò a corto di logica ed intelligenza).

    __

    La signorina emma dovrebbe studiare un pò di storia, un pò di finanza pubblica e soprattutto un pò di teoria economica

    __

    Questa del signoraggio che crea il debito pubblico è una boiata gigantesca che mi ha sempre fatto ridere. Infatti chi se l'è inventata è talmente ignorante che credo sia il protagonista di questa canzone

    http://www.youtube.com/watch?v=FqnP6nSBcEE

    Youtube thumbnail

    Infatti, di chi era la colpa del debito pubblico quando c'era il gold standard?

    ____

    1) La Banca d'Italia è un ente di diritto pubblico. Il suo massimo dirigente viene nominato dal governo: quale altra società privata ha l'amministratore delegato di nomina governativa? A lavorare in Banca d'Italia si entra con concorso pubblico. In quale altra società privata si viene assunti in questo modo?

    2) La Banca d'Italia emette moneta perché lo Stato le ha conferito (con legge firmata dal cav. Benito Mussolini) il monopolio dell'emissione di moneta. La moneta emessa dalla Banca d'Italia non ha valore intrinseco: ha valore legale (nessuno può rifiutarsi di accettarla in pagamento) solo per volontà dello Stato.

    3) Il debito pubblico nasce insieme alla nascita dello Stato, che per finanziare le sue molteplici nascenti attività preferisce indebitarsi piuttosto che tassare i cittadini.

    4) Lo Stato finanzia i suoi "buchi" vendendo dei "pagherò" chiamati titoli di Stato. Li vende tramite asta pubblica a risparmiatori (nazionali ed esteri), banche ed assicurazioni (nazionali ed estere).

    5) La banca centrale opera come banditore d'asta e le è espressamente vietato (articolo 21 dello statuto SEBC) fare credito in qualsiasi forma agli altri enti pubblici (sia concedendo scoperti, sia acquistando direttamente titoli di Stato).

    6) Prima dell'affermarsi del principio dell'"indipendenza della banca centrale" (primi anni ottanta), era pratica comune fra i governi quella di finanziare i deficit facendo acquistare alla banca centrale quote dei nuovi pagherò emessi. E' ampiamente accertato, fin dai tempi del tardo Impero romano, che tale pratica, chiamata signoraggio, porta ad alti tassi di inflazione. La Germania degli anni '20 (la cosiddetta Repubblica di Weimar), le repubbliche sudamericane e lo Zimbabwe odierno ne sanno qualcosa. Se la moneta in circolazione cresce infatti più della quantità di beni disponibili, il prezzo della moneta non potrà che scendere, e specularmente il prezzo dei beni non potrà che salire.

    7) La quantità di moneta in circolazione viene quindi decisa autonomamente dalla banca centrale, che ha come solo obiettivo (almeno in europa) quello della stabilità dei prezzi nel medio termine.

    8) La nuova moneta, cioé quella in più della semplice sostituzione di banconote logorate, viene emessa in questo modo. La banca centrale acquista dalle banche dei titoli di stato (precedente emessi), che le banche avevano acquistato per loro esigenze di portafoglio. le banche si tengono la moneta, per poi prestarla, e la banca centrale si tiene i titoli. La banca centrale può emettere moneta solo in cambio di titoli, non può andare a farci la spesa.

    9) La banca centrale non guadagna direttamente nell'emissione di moneta: lo farebbe se potesse tenerla in cassa e farci la spesa. Ma la moneta esiste solo è fuori dalla banca centrale e con la moneta che "crea" può comprarci solo dei titoli, che non può scambiare con delle Porsche. Il suo guadagno non è quindi la differenza fra il costo di produzione della banconota (si dice sia trenta centesimi) e il valore nominale della banconota, bensì l'interesse che questa percepisce sui titoli di stato.

    10) Parte di questi interessi va a coprire le spese di gestione, parte va a pagare le imposte, parte va ad incrementare le riserve in valuta dello Stato, e il rimanente va ai famosi azionisti privati. Agli azionisti della banca d'Italia, nel 2006 è andata in totale la mostruosa cifra di 15.600 (quindicimila seicento) euro.

  • 1 decennio fa

    Il signoraggio è la differenza tra il valore reale della moneta (il costo per produrla) e il suo valore facciale.

    Ad esempio: servono 30 centesimi per produrre una banconota da 100 euro. Il signoraggio è di 99,70 euro!

    Solo la BCE oggi ha la facoltà di stampare moneta, quindi lei sostiene il costo di 30 centesimi per produrla e la presta allo stato(tramite la sottoscrizione di BOT che acquista dalle banche) al costo di 100 euro piu interessi (ad esempio 4%):

    costo per produrla: 0,30

    prezzo di vendita: 104

    guadagno: 99,70

    La bce presta allo stato italiano 100 euro sottoscrivendo un bot acquistato da una banca nazionale, poi puo decidere se venderlo o tenerlo! Cmq lo stato italiano quando emette i bot li vende alle banche, quindi in prima istanza i 100 euro sono prestati dalle banche che poi si riprendono i soldi vendendo i bot ai singoli privati o alla BCE quando questa intende aumentare il circolante. Comunque vada lo stato italiano avra un debito pubblico maggiorato di 104 euro che dovrà restituire, i soldi in ultima istanza andranno al possessore del bot.

    La BCE é un'istituzione posseduta da organismi privati (tra cui banca d'italia, e le banche centrali degli altri paesi che aderiscono all'unione monetaria europea)...quindi la BCE è praticamente quasi tutta privata: Ma chi ha legittimato un privato a stampare denaro in nome e per conto del popolo? Il denaro costituzionalmente appartiene al popolo, non ad un privato! Quindi in pratica è come se un privato si fosse impossessato di una cosa pubblica. Infatti le banconote di un tempo, quando c'era ancora la lira e banca d'italia, organismo pubblico,

    stampava moneta, sulle banconote era denotata l'appartenenza al popolo, in seguito alla privatizzazione di banca d'italia le banconote non riportavano piu la scritta che denotava l'appartenenza al popolo!

    Il signoraggio è la piu grande truffa perpetuata al popolo italiano...l'origine del problema è la privatizzazione di banca d'italia e quindi il possesso della bce da parte di spa. E' la risposta al perche esiste un debito pubblico. Esiste un sito sul signoraggio: ww.signoraggio.it ci sono diversi video che spiegano come funziona il meccanismo monetario! Se non sbaglio Vittoria Adams, è madrina della causa "signoraggio"...una delle poche cose utili che ha fatto la signora Beckham! C'è un bravo economista che ultimamente ne ha parlato, mi pare si chiami Bennettazzo.

    Prima che l'istituzione bancaria venisse privatizzata non esisteva il debito pubblico, perche i soldi appartenevano al popolo, ai cittadini, invece adesso che la banca che emette gli euro (BCE) è privata perche posseduta da banche private, i soldi non appartengono piu al popolo, ma ad un'azienda privata: la bce.

    Ad esempio, in cina, la banca centrale è pubblica: la banca popolare cinese; non a caso la cina non ha debito pubblico, come lei la svizzera!

    Comunque la bce sottoscrive bot per aumentare la moneta in circolazione, e li vende per ritirarne ad esempio quando vuole combattere l'inflazione, il suo obiettivo principale!

    Il termine signoraggio si rifa comunque alla mera differenza tra il costo di produzione e il valore facciale della moneta...definizione che il sapientone che sta qui sotto a criticarmi

    non ha nemmeno menzionato. E probabilmente ha addirittura scordato le buone maniere...dandomi della "signorina". Gli ricordo anche che il BOT è un debito dello stato italiano, da restituire alla banche che l'hanno sottoscritto, non è carta igienica: i soldi non te li regala nessuno ed esistono dei parametri da rispettare in termini di debito pubblico in europa...quindi non puoi rimpire la tasche delle banche di bot incessantemente...prima o poi devi restituire!

    Baci.

  • Nia
    Lv 4
    1 decennio fa

    credo che lo spieghino benissimo a

    http://sovranitamonetaria.org/articoli/la_strana_t...

    in pratica è il difetto fondamentale dei sistemi in cui si usa denaro che non ha di per sé valore (carta, numeri memorizzati; insomma non più oro, diamanti o il vecchio baratto, vecchio ma onesto); questo sistema si presta ad un abuso da parte di chi emette la moneta, che acquista un notevole potere (cosa spesso ignorata dalla gente).

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.