zio2746 ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 1 decennio fa

analisi il treno ha fischiato?

ho bisogno, risp velocemente

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Nella novella "Il Treno ha Fischiato", Pirandello mette in risalto una verità fondamentale del nostro quotidiano, qual è la nostra VERA ESSENZA.

    Si narra la storia di un ingegnere, Belluca, maltrattato da tutti perché si lascia sopraffare dal vuoto della sua triste esistenza, finché un giorno l'angolino nascosto della sua fantasia lo rende irrazionale conducendolo verso i vasti orizzonti di una vita equilibrata, armonica ma folle per i burattini della società!

    In questo brano compaiono tutti gli elementi relativi alla poetica di Pirandello: il relativismo, in effetti Belluca appare diverso ad ogni suo collega, l'umorismo compassionevole dell'autore verso il Belluca, il sentimento del contrario e cioè tra l'amara e mostruosa esistenza che egli conduce e ciò che è riuscito a liberare attraverso il mondo immaginario, contrasto tra la vita, ciò che lui è veramente, e la forma, cioè la maschera che si era impadronito di lui per tanto tempo.

    Inoltre come altro paradosso, vi si legge fra le righe l'amore che Pirandello nutre nei confronti della vita contro il suo innato pessimismo.

    Parole che colpiscono per la loro insana verità, un viaggio guidato nei meandri oscuri della nostra psiche, della nostra società. Ciò che egli afferma è realtà, anche oggi purtroppo le cose non sono cambiate, c'è sempre quella maschera che appare minacciosa alla nostra fragile identità, ella la annienta a volte, è un qualcosa di irreale che ci accompagna lungo il cammino della società! Spesso le persone non sanno come esse sono veramente, la maggior parte dei casi è l'apparenza che predomina le menti degli "sfortunati", è essa stessa a condurre all'infelicità, alla depressione, perché oggi come oggi la gente rincorre continuamente la società che gli impone leggi che sacrifichino la loro identità, in modo tale da poter essere dei burattini che vengono condotti dai burattinai sulla strada che desiderano, quella dell'oblio, della mancanza di pensiero, una vita sacrificata per una società morta! Al contrario noi potremo tornare ad essere dei "bimbi" , a poter giostrare la nostra vita ogni qual volta che sentiamo il desiderio di evadere dalle mura della prigione del 2000. Dovremo tornare a riflettere di più sulla nostra esistenza, dovremo ricordare che il <mondo esiste>, che vi è uno scrigno in noi che racchiude la nostra reale "FOLLIA", il nostro fanciullino deve rinascere per usurpare il trono della nostra vegetale meccanizzazione.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Il treno ha fischiato è una novella di Luigi Pirandello pubblicata nel 1914 sul Corriere della sera e successivamente inserita nella raccolta Novelle per un anno.

    Il protagonista è Belluca, un impiegato mansueto, sottomesso, metodico e paziente sottoposto alle pressioni sia nell'ambito familiare che lavorativo. A lavoro, infatti, è sottoposto a mobbing in quanto il capoufficio gli dà da svolgere sempre del lavoro in più, che non rientra nella sue mansioni e quindi nella sua retribuzione. Una notte, dopo aver sentito il fischio di un treno si ribella alle angherie del capoufficio producendosi in un imprecisato vaniloquio. Con queste reazioni, fuori dagli schemi della società, i suoi colleghi lo ritengono pazzo e lo fanno rinchiudere direttamente nell'ospizio. Nella novella l'ordine cronologico è invertito. Non si va dalla normalità alla pazzia ma dalla pazzia dobbiamo risalire alle cause che l'hanno determinata che affondano nella probabile normalità.

    Il fischio del treno (che sarebbe il treno della Fantasia) rappresenta un modo per uscire dalla quotidianità. A differenza degli altri personaggi pirandelliani lui non cerca di crearsi un'altra vita (Mattia Pascal in Il fu Mattia Pascal) o è in ribellione continua con tutte le regole della società (Moscarda in Uno, nessuno e centomila), ma ritorna semplicemente a condurre la sua vita nello stesso modo di prima, solo che ogni tanto si concede qualche viaggio con la mente.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    il treno soggetto

    ha fischiato predicato verbale

    difficile????

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.