Il 4 maggio 2021 il sito di Yahoo Answers chiuderà definitivamente. Yahoo Answers è ora accessibile in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altri siti o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Anonimo
Anonimo ha chiesto in Arte e culturaArte e cultura - Altro · 1 decennio fa

Per professoresse d storia dell'arte o appassionati?

Salve, mi sapreste fare la lettura d'opera di due opere di leonardo da Vinci?

S.Anna la madonna il bambino e l'agnello

S.Anna La madonna il bambino e S.Giovannino...

Se lo fate vi sarò molto grata, fra poci gg ho un test decisivo e devo prenderci almeno 8!

2 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Sant'Anna, la Madonna, il Bambino e San Giovannino:

    (National Gallery di Londra) (disegno a gessetto nero, biacca e sfumino su carta) (cm 141,5 x 104)

    Nell'opera sono rappresentate le tre generazioni della famiglia di Cristo: Sant’Anna tiene sua figlia Maria sulle sue ginocchia e quest’ultima trattiene il Figlio, che si rivolge verso San Giovannino. Leonardo si sforzò di riprodurre un senso policentrico di movimento, facendo in modo che i due personaggi si fondessero in un unico complesso, sovrastato dalla testa di Sant'Anna. La struttura piramidale conferisce monumentalità plastica all'accorpamento delle figure e ne sottolinea l'organicità, rispondente alle esigenze del Rinascimento Italiano.

    Si tratta di uno studio per una pala d'altare destinata ad una chiesa di Firenze, ma il dipinto non fu mai realizzato. Anche il paesaggio sullo sfondo è appena abbozzato.

    Analisi dell'opera:

    La Madonna sembra che voglia trattenere il Figlio per impedire che il suo destino si compia. Ma Sant’Anna, che simboleggia la madre Chiesa, trattiene a sua volta la Vergine poiché desidera che si avveri il sacrificio i Cristo per l’umanità.

    SANT’ANNA, LA MADONA E IL BAMBINO CON L’AGNELLO (1510 circa)

    Museo del Louvre – Parigi

    XVI secolo

    Olio su tavola cm. 168 x 130

    Il dipinto rappresenta sicuramente uno dei vertici dell’arte di Leonardo e di tutta la pittura del Rinascimento. La composizione è basata sul groviglio costituito dalle tre figure, Sant’Anna, la Vergine e il Bambino, che formano una sorta di struttura a piramide, un’idea che avrà larga fortuna fra gli artisti contemporanei: si vedano, ad esempio, certi dipinti di Raffaello o di Andrea del Sarto. La Madonna, seduta in grembo alla madre, si piega violentemente in avanti per staccare il piccolo Gesù dall’agnellino (animale immolatile) al quale si era avvinghiato. Il tenero animale rappresenta notoriamente il simbolo della Passione di Cristo; la scena simboleggia dunque la consapevolezza di Gesù nell’andare incontro al suo destino. La Vergine vuole trattenere il figlio per impedire che questo destino si compia. Ma Sant’Anna, che simboleggia la madre Chiesa, trattiene a sua volta la Vergine poiché desidera che si avveri il sacrificio i Cristo per l’umanità.

    Nonostante la compattezza della struttura piramidale il gruppo delle tre figure e dell’animaletto è caratterizzato da un forte dinamismo.

    La Vergine che si protende fortemente verso destra allungando gli arti conferisce un movimento rotatorio a tutta l’immagine. Anche il paesaggio nello sfondo, con le montagne aguzze avvolte nelle brume, i corsi d’acqua in lontananza, le rocce che sembrano sprofondare sotto i piedi delle donne nel primo piano contribuiscono a creare un effetto di inabilità e di continua oscillazione. Siamo negli anni 1510-1513, periodo durante il quale Leopardo era interessato alla rappresentazione del movimento delle figure nello spazio atmosferico.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    scusa per la mia risposta ma come si fa la lettura

    ah già

    allora

    l'urlo

    poi non so le altre

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.