promotion image of download ymail app
Promoted
? ha chiesto in SportSport acquatici · 1 decennio fa

La Mormora come si pesca a legering?

Io la insidio a surfcasting o a fondo però mi hanno detto che si può catturare anche a legering con il pasturatore in modo più economico

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    In genere, dalla spiaggia si può pescare sempre, anche se tra il giorno e la notte esiste una grandissima differenza .

    Va considerato, infatti che di giorno i pesci riescono ad individuare al meglio ami e fili.

    Per questo motivo dovremmo sempre adottare fili sottilissimi ed ami piccolissimi, considerando, in ogni caso, che l’acqua torbida può essere una nostra valida alleata.

    Le nostre prede sono pesci che vivono sulla sabbia in gruppi abbastanza numerosi .La notte e il buio tolgono ai pesci buona parte della loro naturale diffidenza e sarà questa la nostra carta vincente .

    Se poi oltre al buio, ci sarà scaduta di mare, ecco che le difese delle mormore verranno ancora meno.

    Introducendo la tecnica di pesca notturna, però, la prima norma da osservare e quella di raggiungere la postazione con la luce .

    Ciò ci permetterà di osservare le caratteristiche del litorale che ci faranno scegliere il nostro posto.

    I canaloni, ad esempio,sono riconoscibili per la forma che prende il mare quando è mosso. Cio , traccia una chiara indicazione al profilo della spiaggia e questo sara visibile solo con la luce del giorno.

    Anche un deposito di sassolini e conchigliette è un buon segnale che indica riflusso verso terra.

    In ogni caso, per decidere al meglio dove piazzare i picchetti occorre una vasta panoramiche della zona.I lanci saranno leggermente obliqui rispetto alla corrente in modo tale che i braccioli nella fase di caduta non vadano ad ingarbugliarsi con la lenza madre.

    Il recupero della preda deve essere lento, anche in presenza di pesci non troppo grandi.

    La frizione va tarata per contrastare eventuali ultime fughe.

    Quando il cimino si muove e bene aspettare qualche secondo per una conferma, quindi bisogna estrarre la canna dal picchetto e ferrare.

    Non sempre l’entità della toccata corrisponde alla grandezza del pesce allamato.

    Il tutto dipende da dove si e infisso l’amo se è stato ingoiato o è rimasto nella parte callosa della bocca.

    Durante il recupero capita spesso di avere la sensazione della slamatura della mormora.

    Lo sparde , infatti, compie delle vere e proprie fughe verso terra provocando l’allentamento della tensione del filo.

    Questo fattore con tutti gli altri pesci significa perdita inesorabile, con la nostra rigatina però sarà sufficiente recuperare per rendersi conto della sua presenza

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.