? ha chiesto in SaluteMedicina alternativa · 1 decennio fa

Lycopodium x un cane di 15 anni?

Il veterinario ha segnato al mio cane anziano una cura base di Polase, Lycopodium e Plumbum per dei problemi gastrointestinali(fegato e reni appesantiti) e disidratazione(beve poco e mangia poco come ogni estate)

Mi ha detto di dare per 15 giorni 5 gocce di Lycopodium e mezza bustina di Polase e poi per i seguenti 15 le gocce di Plumbum sempre insieme al Polase e a un complesso vitaminico.

Da 4 giorni ho iniziato la cura e dopo le prime bustine di Polase sta meglio, prende anche il Lycopodium, ora però il suo pelo( o la sua pelle) hanno un odore forte da quando pende questi rimedi.

Sapete se il Polase o il Lycopodium danno questo odore?

Se no, sapete da cosa può essere dato?(lo abbiamo lavato da poco e fino a 4 giorni fa non odorava)

Qualcuno di voi ha mai usato questi rimedi e sa se funzionano?

Sinceramente

Marco

P.S.(il cane ha 15 anni è in buona salute)

2 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ciao!

    Ebbene, il Polase, che è un semplice integratore di elettroliti, grazie a qualche eccipiente (aroma di arancio o altro) potrebbe avere effetto sull'odore delle secrezioni dell'animale.

    Per quel che riguarda gli omeopatici la questione è più complessa.

    Gli omeopatici non vengono somministrati solo per un sintomo, né hanno effetti cosiddetti collaterali univoci, ma rispecchiano la singolare risposta di quell'organismo allo stimolo di autoguarigione offerto dal rimedio. Per inciso io mi curo con omeopatici e funzionano, se prescritti secondo arte!

    Oltre ciò, ti dirò anche che gli stessi effetti "collaterali", insorti a seguito di una somministrazione di rimedio, sono utilissimi al medico o al veterinario omeopata, in quanto recano informazioni sulla evoluzione patologica che il farmaco ha fatto evolvere, in positivo o in negativo, al paziente. L'accentuazione dell'odore potrebbe essere un sintomo positivo, ad esempio, legato ad una accentuata escrezione delle sostanze tossiche dell'organismo..

    Per questo è ancora più vitale che il terapeuta sappia come si sta evolvendo la sintomatologia del cane, e l'odore non è un sintomo secondario, per chi conosce la storia della medicina.

    Chi ha prescritto quei rimedi avendo di fronte a sé un ventaglio di sintomi ben precisi avrà una miniera di notizie della evoluzione dei medesimi sintomi.

    Il mio consiglio in ultimo è di fornire le informazioni necessarie al veterinario, che provvederà o meno ad aggiustare il tiro con i rimedi omeopatici.

    In bocca al lupo per il tuo cane!

    Fonte/i: Varie
  • Silvia
    Lv 4
    1 decennio fa

    ciao, sono un medico omeopata e i rimedi sono prescritti correttamente e se assunti correttamente funzionano. l'odore che tu riferisci può essere dovuto all'azione drenante sulle tossine epatiche e renali dei rimedi, quindi è solo il segno che i rimedi stanno facendo il loro dovere! prosegui!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.