promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneEducazione - Altro · 1 decennio fa

La ginestra di Leopardi?

Ragazzi mi potete scrivere i passi più importanti e più densi di significato della ginestra?e se potete anche quelli dove si evince meglio il suo rapporto con la natura?

1 risposta

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Scritto nel 1836 a Torre del Greco, dove si era rifugiato per sfuggire all’epidemia di colera che imperversava a Napoli

    Lo spunto iniziale della poesia è dato dalla viva impressione suscitata in Leopardi dalla fioritura della ginestra sulle pendici del Vesuvio

    CONCETTI FONDAMENTALI:

    • STOLTA SUPERBIA DEL GENERE UMANO

    Il fiore è contrapposto all’orgoglio e alla ridicola illusione dell’uomo di essere padrone dell’universo

    Versi: 102,103 “e di fetido orgoglio empie le carte”

    188,189 “che te signora e fine credi tu data al tutto”

    296 “l’uomo di eternità s’arroga il vanto”

    • POLEMICA CONTRO LA FILOSOFIA SPIRITUALISTICA del secolo che crede nelle “magnifiche sorti e progressive” (vv 51) dell’uomo

    Polemica contro :

     la fiducia sulle capacità illimitate dell’uomo (illuminismo)

     L’IDEALISMO PROGRESSISTA (ottusa fiducia nella centralità dell’uomo e nella perfettibilità dell’universo)

     Gioberti, Manzoni , Rosmini,Mariani

    Il verso 51 è una citazione del cugino Terenzio Mariani , scrittore di orientamento cattolico-progressista che saltava le sorti magnifiche e progressive dell’umanità

    “e gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce” (vangelo di Giovanni)

    tenebre = rappresentano l’idealismo progressista,ottimista , cattolico–liberale

    luce = l’uomo prende coscienza del proprio stato  l’uomo è nulla a confronto della natura

    Rinascimento rappresenta la natura umana così com’essa è ; ossia debole , in balia di forze infinitamente più potenti , e inoltre priva di qualsiasi consolazione provvidenzialistica

    • CADUCITA’ E MISERIA DELL’UOMO

    Il genere umano deve prendere coscienza della propria fragilità , dell’infima consistenza di quel granel di sabbia che è la terra in confronto all’immensità dell’universo.

    Versi: 173 “globo ove l’uomo è nulla”

    190 “in questo oscuro granel di sabbia”

    294 “caggiono i regni intanto,passan genti e linguaggi”

    • ASSOLUTA INDIFFERENZA DELLA NATURA E LA SUA OSTILITA’ NEI CONFRONTI DELL’UOMO

    La natura è indifferente di fronte al destino dell’uomo

    Versi: 231 “non ha natura al seme dell’uomo più stima o cura che alla formica”

    La ginestra , che il poeta vede fiorire sulle aride pendici del Vesuvio e che aveva già visto fra le rovine di Roma , sembra prediligere i luoghi desolati che testimoniano di gravi catastrofi naturali (eruzione del vulcano nel 79 d.c. che distrusse Pompei ,Ercolano e Stabia) o storiche

    La fragilità della ginestra sembra compiangere la realtà desolata .

    Il Vesuvio è incombente con la sua sinistra aridità e la sua enorme capacità distruttiva

    Versi: 2,3 “formidabil, sterminator”

    La natura , che pur ha generato l’uomo come madre , si rivela crudele matrigna

    Versi 119,123

    125 “madre è di parto e di voler matrigna”

    • INVITO ALLA FRATELLANZA UNIVERSALE PER OPPORSI ALLA NEMICA NATURA

    La solidarietà è un valore cristiano , ma nella poesia non ha un intento politico  soluzione positiva

    Dalla presa di coscienza della propria vulnerabilità e debolezza deriva la necessità per gli uomini di allearsi tutti assieme contro la natura , riscoprendo la solidarietà al posto delle insensate lotte fratricide che segnano la storia

    Versi 125,135 “nobil natura è quella che tutti fra sé confederati estima gli uomoni e tutti abbraccia con vero amor”

    149 “social catena”

    • ACCETTAZIONE DELLE TESI MATERIALISTICHE ,che considerano l’uomo “nato a perir” e non destinato a una vita immortale

    Versi 100 “nato a perir, nutrito in pene”

    Leopardi polemizza contro le credenze religiose , da lui ricondotte all’orgoglio dell’uomo nel ritenersi interlocutore privilegiato della divinità

    Versi : 189,194 allusione alle favole sulle divinità che scendono sulla terra per occuparsi degli uomini , riguarda ogni forma di credenza religiosa (cristianesimo, dogma dell’incarnazione)

    200 “non so se il riso o la pietà prevale” l’orgoglio e le patetiche illusioni sono oggetto di irrisione ma anche di compatimento

    • CONVINZIONE CHE LA VERA DIGNITA’ INTELLETTUALE DELL’UOMO

    Sta nel coraggio di alzare gli occhi per guardare in volto al destino comune a tutti, nel riconoscere “il mal che ci fu dato in sorte” e nel mostrarsi “grande e forte ..nel soffrir”

    • GINESTRA

    La fragile pianta ,pronta a soccombere alla violenza del vulcano ma non per questo vilmente rinunciataria (continua infatti a fiorire),né follemente orgogliosa da pensare di potersi opporre alla furia della natura , deve rappresentare un modello di comportamento per l’uomo, che a quella modestia e a quel coraggio dovrebbe ispirarsi , rinunciando per sempre alla propria superbia

    Versi:297,304

    Versi: 304,313 identificazione della figura del poeta con le ginestra

    La poesia è il profumo della vita

    La ginestra rappresenta l’umiltà che cerca con la sua forza vitale di reagire contro la natura

    Il profumo della ginestra riempie la nostra solitudine e cerca nel poco di rinascere

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.