kikka_4 ha chiesto in Animali da compagniaPesci · 1 decennio fa

L´acqua del mio acquario rimane sempre di colore verde come posso fare?

Salve a tutti vorrei fare una domanda...io ho un acquario di media grandezza con dentro delle pietre e un tronco ornamentali...tutte le volte che pulisco il filtro il vetro dell´acquario...cioé in somma faccio la solita pulizia con anche il solito cambio dell´acqua ogni 1-2 sett....vorrei sapere per quale motivo quest´ultima rimane sempre verde o cmq si colora quasi subito di qst colore!! mi avevano detto che se rimaneva ambrata era normale x via del legno...ma il colore é proprio di verde stagno...forse sn le alghe sulle pietre...ma se é cosí come si fa ad eliminarle e far si k l´acqua rimanga limpida e bella trasparente?....P.S ho provato a usare l´anti alghe ma non ha funzionato....

Aggiornamento:

il legno non so di che tipo sia ma l´ho comprato in un negozio di animali...qnd é trattato..penso..cmq non si riconosce + xké é tutto coperto di alghe!!...si il vetro diventa verde pure se non lo pulisco...

Aggiornamento 2:

le piante ce le avevo ma se le sono mangiate i pesci

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Che tipo di legno è?

    Anche sul vetro dell'acquario?

    Hai piante vere?

    Riesci a postare una foto? Cosi valutiamo meglio...

    ______________________________________

    Prima di andare al drastico proviamo ad identificare il tipo di alga...

    ALGHE VERDI:

    CARATTERISTICHE: si notano una moltitudine di puntini verdi sui vetri della vasca e sulle foglie delle piante in particolare su quelle più vecchie.

    CAUSA: le alghe verdi indicano acqua buona, se si presentano in quantità limitata, perciò, in genere, si evita la lotta per la loro eliminazione. Se diventano infestanti, è il segnale che indica lo squilibrio biologico tra piante e pesci.

    RIMEDIO: per quanto riguarda i puntini verdi sui vetri, possono essere rimossi facilmente con un raschietto. Per eliminare i puntini sulle foglie è opportuno ospitare nell'acquario dei pesci mangiatori di alghe, per esempio: Otocinclus vittatus, Otocinclus affinis, Platy, Epalzeorhynchus siamensis.

    ALGHE MARRONI (alghe silicee):

    CARATTERISTICHE: Le piante e gli ornamenti vengono coperti da un velo di colore marroncino. Sulla superficie dell'acqua a volte si possono formare agglomerati schiumosi di alghe.

    CAUSA: queste alghe si formano a causa delle cattive condizioni di luce ed a un contemporaneo eccesso di sostanze nutritive nell'acqua.

    RIMEDIO: Fare un cambio parziale dell'acqua e controllare l'illuminazione, è sempre opportuno ospitare nell'acquario dei pesci mangiatori di alghe, per esempio: Otocinclus vittatus, Otocinclus affinis, Platy, Epalzeorhynchus siamensis.

    ALGHE BLU (patina gelatinosa):

    CARATTERISTICHE: Grandi chiazze di alghe che formano un tappeto compatto, molto viscido di colore verde azzurro. Le chiazze si espandono rapidamente fino a ricoprire tutto l'acquario.

    CAUSA: Queste alghe si formano spesso in un acquario con acqua molto dura e con l'illuminazione insufficiente (neon vecchi) o per un eccesso di fosfati derivanti da somministrazioni esagerate di mangime. Cibi surgelati, come larve di zanzara o cuore di bue, possono causare una esplosione di queste alghe.

    RIMEDIO: Rimuovere le alghe con un tubo aspirandole (sifonatura), fare un cambio parziale dell'acqua e controllare l'illuminazione. Attenzione nel somministrare il cibo per i pesci.

    ALGHE A PENNELLO:

    CARATTERISTICHE: è una delle alghe più diffuse e difficili da eliminare dall'acquario. Cresce in piccoli ciuffetti sui bordi delle foglie che dopo poco iniziano a deperire. Si espandono con molta rapidità rendendo l'acquario poco decorativo.

    CAUSA: Viene trasferita nell'acquario per mezzo delle nuove piante immesse. Il suo sviluppo viene favorito da un'acqua carica di sostanze organiche.

    RIMEDIO: Rimuovere queste alghe manualmente è impossibile, comunque è meglio eliminare le foglie che ormai sono devastate. Se necessario fate uso di un prodotto appropriato e fare un cambio parziale dell'acqua. Attenzione nel somministrare il cibo per i pesci. Nell'immettere nuove piante nell'acquario fare attenzione e verificare che non ci sia presenza della suddetta alga. È sempre consigliato ospitare pesci mangiatori di alghe.

    ALGHE FILAMENTOSE

    CARATTERISTICHE: Filamenti verdi lunghi fino a 20 cm, ancorati sulle piante e sul materiale decorativo (pietre, legni, ecc.).

    CAUSA: Le alghe filamentose sono indicatori di acqua molto buona. Purtroppo sono poco estetiche e possono sopraffare le piante fino a farle morire. Si sviluppano particolarmente bene quando l'acquario è esposto ai raggi diretti del sole.

    RIMEDIO: Rimuovere le alghe con un bastoncino, attorcigliandole e tirandole via. Posizionare l'acquario lontano dalle finestre e introdurre nella vasca alcuni pesci mangiatori di alghe, per esempio: Otocinclus vittatus, Otocinclus affinis, Platy, Epalzeorhynchus siamensis.

    Fonte/i: Vai qui e guarda anche le immagini ^^ http://spazioinwind.libero.it/ilmiositoweb/alghe/i...
  • 1 decennio fa

    booo nn lo so

  • 1 decennio fa

    Per eliminare le alghe dall'acquario bisogna seguire alcuni accorgimenti:

    - la luce deve stare accesa intorno alle 6-10 ore al giorno, non di più;

    - il mangime devi darlo con parsimonia, i pesci devono cioè mangiarlo tutto (il mangime, dove si appoggia, fa crescere le alghe, poiché putrefa);

    - aggiungi piante vere nell'acquario, poiché emettono ossigeno, che aiuta a bloccare le alghe;

    - metti un areatore (le bollicine), aiutano anche quelle.

    Se non ce la fai ad eliminarle, fai come ho fatto io: svuota l'acquario, spostando i pesci in altro luogo, e fai bollire per una buona mezzora tutti i sassi, le pietre, i tronchi... che ci sono nell'acquario. Poi con una lametta (per esempio da taglierino) gratta via le alghe dal vetro e dal fondo (NON usare detersivi o candeggina: anche se risciacqui, possono essere tossici). Quindi elimina tutta la lana dal filtro e lavalo bene (compresi i carboni attivi e i cannolicchi). Quindi, fai ripartire l'acquario inserendo solo l'acqua, il filtro e le piante: dopo alcuni giorni di funzionamento, se non ci sono cattivi odori, puoi rimettere i pesci.

    E' un metodo un po' drastico, ma da me ha funzionato (anche io in precedenza avevo preso gli antialga e altro, ma non hanno fatto nulla!), purché si seguano le indicazioni date all'inizio.

    Fonte/i: Esperienza personale e libri.
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.