ginnastica militare nazista?

per la tesina di terza media mi servirebbe parlare della ginnastica nazista grazieeeeeeeeeeeee.........bAciiiii

1 risposta

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Proprio nazista? O va bene anche la ginnastica durante il fascismo?

    Ecco qualcosa:

    Le autorità fasciste impiegarono grandi energie e finanziamenti per lo sviluppo delle attività sportive in Italia, dal momento che nulla più dello sport rispondeva alle esigenze fondamentali del regime.

    Inoltre lo sport inteso come competizione agonistica altro non era per il fascismo che una preparazione alla guerra.

    Dovendo educare un paese intero alla piena identificazione del Partito, Mussolini capì che gli sforzi dovevano essere rivolti principalmente alla formazione di bambini “fascisti”.

    Prendendo quale esempio il movimento scout - che in quegli anni andava diffondendosi in Italia e nel mondo - lo vietò e ne tradì lo spirito pacifista, eliminandone tutti gli aspetti etici e le caratteristiche componenti di internazionalismo, volontarietà e solidarietà.

    Ecco perciò che i bambini dovevano avere una divisa ed essere inquadrati militarmente; dovevano prestare un giuramento di fedeltà a Mussolini e seguire una rigorosa preparazione sportiva, e non mancavano aspetti di formazione militare. Lo scopo, ovviamente, era quello di formare una generazione di convinti sostenitori della “causa della rivoluzione fascista”, pronti a trasformarsi in obbedienti soldati per le battaglie del Duce.

    A questo scopo in tutta Italia vennero erette le Case del Balilla, costruzioni comprensive di palestre e piscine nelle quale questa educazione poteva essere impartita al meglio. L’educazione fisica diventò quindi obbligatoria in ogni ordine di scuola.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.