Anonimo
Anonimo ha chiesto in Matematica e scienzeChimica · 1 decennio fa

Il motore a vapore inquinava meno delle odierne automobili?

6 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    E' una domanda alla quale, secondo me, non si può rispondere.

    Dipende se vuoi vedere la cosa in modo assoluto o in modo relativo.

    1) - in modo assoluto - facciamo dei calcoli analitici sulla composizione dei combustibili di allora e di adesso, facciamo anche dei calcoli sul rendimento dei motori (potenza ottenuta a parità di combustibile), infine facciamo dei calcoli sulla efficienza dei motori (sfruttamento al meglio del combustibile) e FORSE possiamo paragonare in modo assoluto i due tipi di motore e dire quale dei due inquina di più.

    2) - in modo relativo - vediamo l'inquinamento dei due tipi di motore "in relazione" al mondo odierno, vedendo come i due tipi di motori interagiscono con le migliaia di altri inquinanti, che invece tu non consideri.

    La Roma Imperiale (oltre 2000 anni fa) era una metropoli di 2 milioni di abitanti che scaricavano beatamente tutti i loro rifiuti (liquami) direttamente nel Tevere. Ma nè il fiume nè il mare erano inquinati.

    Eppure Cd - Zn - Cr(VI) - Hg esistevano anche allora, ed erano maestri nella lavorazione dei metalli e loro leghe con forni e officine .....

    In conclusione: a queste domande che mettono in relazione ciò che è oggi (2009) e ciò che era ieri (1900) non si può rispondere.

  • Mars79
    Lv 7
    1 decennio fa

    Diciamo che il tipo d'inquinamento era diverso, infatti per produrre il calore si bruciava carbone il quale sprigionava grandi quantità di polveri sottili e soprattutto, se la combustione non era perfetta, anche monossido di carbonio (CO) e gli IPA (Idrocarburi Policiclici Aromatici) che si possono formare se la combustione non é completa; inoltre volatilizzavano i metalli pesanti eventualmente contenuti nel carbone come anche gli ossidi di zolfo in percentuale proporzionale allo zolfo contenuto nel carbone stesso.

    X naxal ..: le reazioni che hai scritto sono quelle di una combustione completa ... spesso, però, questa non avviene!!!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Il motore a vapore brucia carbone (cioè carbonio impuro):

    C + O2 -> CO2

    Il motore benzina odierno brucia idrocarburi (in particolare iso-ottano):

    2C8H18 + 25O2 -> 16CO2 + 18H2O

    La prima reazione (riferita ai motori a vapore) rilascia circa 1000 KJ per mole la seconda circa 10 000 KJ per mole. Per produrre 10 000 KJ con il carbone servono 10 moli di carbonio (10C) mentre per la seconda basta 1 mole di ottano, cioè 8 moli di carbionio (8C deriva da C8H18) risparmiando quindi l'emissione di 2 moli di CO2. Conclusione: i motori odierni inquinano almeno il 20% in meno dei primi motori a vapore (a carbone). Se poi consideriamo che i rendimenti dei motori odierni sono molto più elevati di quelli a vapore, la % è molto maggiore del 20%.

    Fonte/i: @Michele: Ne sono consapevole, ho solo trattato il caso teoricamente, e comunque non sbaglio di molto.
  • 1 decennio fa

    sì, ma produceva cmq una specie di effetto serra xk' il vapore è uno dei gas k permette alla terra di nn congelarsi

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    certo

  • 1 decennio fa

    non lo so

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.