Aiuto i fiori del mio gelsomino cadono?

Ciao,ho un gelsomino del madagascar,o stephanotis floribunda,purtroppo da una settimana ha cominciato a chiudere i fiori e stanno cadendo pian piano,cosa posso fare?!?!?HELP

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ingiallimento delle foglie e caduta dei fiori: possono essere determinati da sbalzi termici, eccesso o difetto di acqua, eccesso di calcare nel terreno o nell’acqua di annaffiatura. ...

    QUESTA E' LA SCHEDA DELLA PIANTA..

    Stephanotis floribunda

    Gelsomino del Madagascar - Asclepiadaceae

    il genere stephanotis comprende circa cinque specie di piante rampicanti sempreverdi, originarie del Madagascar; S. floribunda è un rampicante vigoroso, sempreverde, con fusti spessi, che divengono semilegnosi nel corso degli anni; ha foglie ovali, lunghe 8-10 cm, di colore verde scuro, cuoiose e lucide. In primavera inoltrata produce piccoli grappoli di fiori bianchi, leggermente carnosi, intensamente profumati, a forma di stella; i fiori di stephanotis ricordano molto i fiori del gelsomino, pur essendo più grandi e carnosi. Per uno sviluppo adeguato le piante di stephanotis necessitano di un tutore o di un graticcio a cui avvolgersi; in natura queste piante raggiungono i 4-5 metri di altezza, in coltivazione in genere si mantengono al di sotto dei due metri.

    Esposizione: porre a dimora in luogo semiombreggiato, protetto dal vento e possibilmente a ridosso di una parete dell'abitazione, in modo da garantire anche una protezione dal freddo intenso. Gli stephanotis possono sopportare brevi periodi di freddo, ma, nelle zone con inverni molto rigidi, è consigliabile coltivarli in serra temperata. Gli stephanotis vengono spesso coltivati come piante da appartamento, in questo caso è bene in inverno tenerli a temperature superiori ai 10-12°C. Durante la fioritura è bene ricordarsi di evitare sbalzi termici, poichè possono causare la totale o parziale perdita dei boccioli.

    Annaffiature: da marzo a ottobre annaffiare regolarmente, lasciando asciugare leggermente il terreno tra un'annaffiatura e l'altra; in inverno annaffiare sporadicamente. Durante il periodo vegetativo fornire del concime per piante da fiore ogni 10-15 giorni.

    Terreno: utilizzare un substrato ricco di materia organica, alleggerito con una piccola parte di sabbia e poche cortecce sminuzzate; queste piante prediligono terreni leggermente acidi.

    Moltiplicazione: le talee, lunghe 10 cm, si tagliano tra aprile e giugno dai germogli laterali non fioriferi. La radicazione deve avvenire in substrato di sabbia e torba in bancale caldo a 20°C. Dopo la radicazione le piantine vengono trapiantate in vasi sempre più grandi.

    Malattie e parassiti: è una pianta robusta, afidi e cocciniglie però possono provenire dalle altre piante e rovinare germogli e fiori.

    .-.-.-.-

  • Credo che sia normale, tutte le piante finiscono il periodo di fioritura...stai tranquilla/o

  • 1 decennio fa

    Ma è normale!

    Dopo il periodo di fioritura i fiori cadono!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.