Anonimo
Anonimo ha chiesto in Elettronica di consumoPalmari e tablet · 1 decennio fa

di cosa è composta la tecnonogia del touch scren?

Aggiornamento:

scusa ho sbagliato...touch screen

Aggiornamento 2:

perfetto!!!

Aggiornamento 3:

perfetto!!!

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    TOUCHSCREEN

    Il touch screen, schermo tattile o schermo a sfioramento, è un dispositivo hardware che consente all'utente di interagire con un computer toccando lo schermo. Lo si può dunque considerare come l'unione di un dispositivo di output (lo schermo) e un dispositivo di input (il sistema che rileva il contatto con lo schermo stesso, ricavandone la posizione). Quest'ultimo meccanismo è alternativo all'uso di altri dispositivi di puntamento come il mouse o la touch pad.

    Uno schermo tattile può essere realizzato con una gamma di tecnologie piuttosto diverse. I primi schermi tattili usavano raggi di luce infrarossa proiettati secondo una disposizione a griglia immediatamente sopra la superficie dello schermo. Appoggiando il dito allo schermo l'utente interrompe alcuni fasci orizzontali e alcuni fasci verticali, consentendo così l'identificazione delle coordinate a cui è avvenuto il "contatto".

    La maggior parte dei modelli moderni usano un foglio di plastica trasparente, sottile, resistente e aderente alla superficie dello schermo. La posizione "puntata" viene calcolata sulla base della capacità per gli assi X e Y, che varia a seconda del punto in cui avviene il contatto.

    Il modello HP-150 è stato fra i primi computer con schermi tattili commercializzati nel mondo. Più che di uno schermo tattile in senso stretto (cioè specificatamente progettato come tale), è dotato di uno schermo a tubo catodico Sony da 9 pollici a cui è stata aggiunta una griglia di trasmittenti e ricevitori di raggi infrarossi, capaci di localizzare qualsiasi oggetto opaco posizionato a contatto con lo schermo.

    Solitamente utilizzato quale schermo per palmari, nel 2004 lo schermo tattile divenne anche il principale metodo di controllo della neonata console della Nintendo, il Nintendo DS, riscoprendosi molto versatile e preciso anche per le applicazioni videoludiche tipiche di questa console portatile. Nel 2007 è stato lanciato un iPod chiamato proprio iPod touch, per la sua funzionalità di schermo tattile. Nello stesso anno è stato presentato l'iPhone, un telefono cellulare sviluppato da Apple. Il dispositivo ha fatto molto parlare di se per l'interfaccia basata su touch screen e su multi-touch e secondo alcuni operatori del settore ha risvegliato l'interesse dei produttori hardware sulle interfacce touchscreen.

    Gli schermi tattili sono presenti anche su altre apparecchiature; ad esempio alcuni sintetizzatori o workstation musicali, come alcune tastiere Korg, telefoni e gran parte dei moderni ricevitori GPS dispongono di questo dispositivo per facilitare l'interazione tra utente e il sistema di controllo del dispositivo, è anche presente in molti Bancomat e registratori di cassa.

    Esistono due tipi di touchscreen: resistivo e capacitivo.

    LIMITI DEL TOUCHSCREEN

    A differenza dei multi-touch (tecnologia utilizzata ad esempio sull'iPod Touch, sull'iPhone e su diversi altri dispositivi mobili) gli schermi tattili rilevano un solo punto sullo schermo: se appoggiamo due dita su di uno schermo tattile, esso va in confusione o rileva una sola posizione.

    VEDI LE FONTI

    Spero di esserti stato utile,

    Ciao

    Fonte/i: l'ho preso da qui -> http://it.wikipedia.org/wiki/Touchscreen Differenza tra resistivo e capacitivo -> http://www.cellularmagazine.it/blog/2009-04-25/tou...
  • Anonimo
    1 decennio fa

    questa tecnologia è composta essenzialmente da due elementi:

    lo screen, detto anche monitor o schermo

    e la parte organica che si occupa del touch, ovvero il dito...

  • 1 decennio fa

    ci sono 2 tipi di touch screen quello capacitivo e quello resistivo,cerca su google per avere maggiori dettagli

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.