Giardinaggio: è possibile uccidere le erbacce posandovi dei teli per coprirle?

Per poi poterne ripiantare un prato ??

7 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Certo che si.

    Ci sono due sistemi differenti e te li descriverò brevemente.

    1) Solarizzazione

    In pratica si tratta di stendere dei teli trasparenti sul terreno ben zappato. Il sole farà alzare la temperatura del terreno oltre 40° determinando una vera e propria "pastorizzazione" della terra con conseguente eliminazione di patogeni ed erbacce.

    a) esecuzione

    Il terreno deve essere lavorato in profondità, deve essere abbondatemente irrigato e quindi coperto con teli in pvc creando una chiusura stagna (i bordi devono essere interrati). Il tutto deve rimanere coperto per 1-2 mesi. Ovviamente l'operazione deve essere effettuata nei mesi più caldi (adesso è il momento giusto) ed, ovviamente, il terreno deve essere in posizione soleggiata.

    2) Copertura con tnt

    Da sconsigliare per la preparazione di un prato. Il tnt (una sorta di telo nero e feltroso) può essere usato per realizzare aiuole o per eliminare le erbacce in alcune porzioni di terreno.

    a) esecuzione

    Anche in questo caso bisogna lavorare il terreno e quindi occorre coprirlo col tnt, chiudendo per bene i bordi. In questo caso la mancanza di luce provoca la morte delle erbacce, ma il tnt lascia traspirare e quindi l'acqua piovana potrà bagnare il terreno. Inoltre piantando le piantine "buone", queste godranno della mancanza di antagoniste "cattive" e cresceranno più rigogliose.

    Differenze.

    La solarizzazione è economica e si presta alla PREPARAZIONE di ampie aree di terra. Infatti è una tecnica preparatoria e non valida esteticamente.

    La stesura del tnt si presta a creare aree con iimpostazione definitiva di aiuola (il tnt viene coperto con scorza di pino, ciottoli, ecc.).

    Nel primo metodo si pastorizza il terreno, mentre nel secondo caso si toglie solo luce alle erbacce.

    La solarizzazione richiede l'esposizione soleggiata, la stesura del tnt no.

    Fondamentalmente comunque, mentre la solarizzazione è una tecnica preparatoria e provvisoria, la stesura del tnt è una tecnica di allestimento di aiuole (e di formazione di tratturi e viottoli).

  • 1 decennio fa

    Io le erbacce le ho strappate,a mano, da allora ho potuto seminare il mio prato.Ogni tanto ne nasce qualcuna ma strappandola non ricresce più.All'inizio era un pò pesante per chè il giardino era infestato,ma tirandole via un pezzettino alla volta dopo un pò avevo il terreno libero da tutto.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    si però ti muore anche l'erba buona e sana....

  • 1 decennio fa

    no, serve solo per un breve periodo.le radici delle graminacee rimangono in vita ed alla prima pioggia getteranno rapidamente nuova erbaccia,rendendo vano il tentativo di risemina.temo che dovrai usare un diserbante specifico,quindi passare col motocoltivatore,seminare e ricompattare con il rullo.se il giardino è piccolo invece,puoi limitarti a strappare l'erbaccia con le mani.dimenticavo...l'eventuale semina va fatta in marzo.ciao

    Fonte/i: vivo in campagna
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    temo che non sia il sistema migliore per un intero prato (anche se si usa per piccole aree). Mi hanno detto che è meglio il diserbante (ahimè! inquina, ma è molto efficace!), lasciare passare il tempo necessario (è indicato sulla confezione del diserbante), poi arieggiare e fertilizzare il terreno ed infine riseminare l'erba. ciao!

  • 1 decennio fa

    ci mette troppo tempo, armati di rastrello e vanga,,,,

  • 1 decennio fa

    si se le copri con un telo che ne toglie la luce con il tempo si seccheranno... ma ci sono altri metodi più rapidi per togliere le erbacce....con un rastrello ....ciao

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.