bobine di rame per piccolo generatore?

ciao a tutti, per fare delle bobine per un piccolo generatore eolico ad asse verticale occorre per forza il rame smaltato o va bene anche un banale filo di rame preso dai fili del telefono??

Grazie mille!

Aggiornamento:

grazie mille claru4x4, ma sempre per questo generatore le bobine devono avere tutte uno stesso numero di spire e devono essere create tutte in senso orario e antiorario??

Aggiornamento 2:

per giorgiomarega: è perchè sto cercando di costruire questo piccolo generatore fai da te:

http://www.re-energy.ca/pdf/wind-turbine.pdf

e mi mancano solo le bobine, ho provato a farle 2 volte ma non mi produce corrente!!! le spire sono gi avvolgimenti, giusto? E se le spire sono in diverso numero ma la lunghezza del filo di ogni bobina è uguale?

Vi prego, aiutatemi

Aggiornamento 3:

grazie per l'inteessamento...

cmq ho fatto le bobine non in filo smaltato ma appunto in qll del telefono e non è un unico filo, ma sono più fili assieme...forse è questo il problema?

la lunghezza del filo non è sufficiente (2,34mt per ognuna)? poi ho provato a passarci sopra velocemente dei magneti al neodimio ma il tester (digitale) non segna tensione di uscita...

ah già, ho messo 5 magneti invece di 4....

2 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Per le bobine è assolutamente raccomandato il filo di rame smaltato:

    . aumenti enormemente il numero di spire a parità di volume;

    . smaltisci il calore molto meglio perchè l'isolante più sottile;

    . la resistenza alla temperatura dell'isolate smaltato è molto più alta rispetto l'isolante per fili telefonici e minimizzi il rischio di rammollimeno/fusione dell'isolante negl strati interni della bobina;

    . è impregnabile con resine che ne aumentano l'isolamento e la rigidezza meccanica.

    Per il numero di spire le bobine devono essere tutte uguali e in particolare se devono essere in parallelo.

    Continuo.

    Il circuito magnetico non è una meraviglia ma un poco di corrente per muovere il tester deve uscire.

    Le bobine sono in serie, quindi non è critico il numero di spire. Se sono di filo smaltato prova a raschiare via lo smalto sulle estremità prima di collegare il Led. Carta vetrata o temperino, Non aver paura di assottigliare il rame.

    La tensone di uscita non puà essere tanto elevata, forse appena sufficiente per un LED, devi verificare con il tester in continua o in alternata se esce almeno qualcosa mentre gira, cioè almeno che la lancetta oscilli o le cifre varino Prova, descrivi cosa è succeso e vediamo di darti una mano.

    Dovresti avere una cinquantina di spire con il lato di almeno 4-5 cm. Il tester, magari una piccolezza, dovrebbe segnare. Mettilo in dc current, collegalo alla spira e passaci su il magnete. Fai la stessa cosa in ac current. Qualcosa deve segnare. Se non segna vuol dire che il tester è insufficiente.

    Per alimentare il led ci vorrebbero almeno 4 bobine di una cinquantina di spire l'una e con i magneti ben posizionati perchè passino tutti insieme il lato di ingresso e il lato di uscta delle spire.

  • 1 decennio fa

    Vanno bene tutti e due, dato che così il rame è isolato.

    Quello smaltato, a parità di SEZIONE, occupa molto meno volume!

    Quindi, a parte il volume, ciò che conta sono: la sezione e la lunghezza.

    Fonte/i: esp.pers.
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.