Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 1 decennio fa

Ragazzi, vi prego, ho bisogno di voi:( aiutatemi!?

Ho 15 anni, sono una ragazza "alta" 1,50 m e peso 40,5 kg.

Circa due anni fa, al bilancio di saluite dalla pediatra, ero 140 cm e pesavo 41 kg (anche se non sembrano molti, beh ero tonda). da lì mi sono decisa, ho eliminato inizialmente solo i dolcetti, poi, col passare del tempo, qualsiasi alimento ipercalorico ha iniziato a spaventarmi.

Mi sono creata una dieta da 1600 kcal al giorno e quest inverno sono arrivata a pesare 37 kg e a sembrare malata.

Ho deciso di cambiare, di iniziare a mangiare di tutto, le mie fisse mi sono rimaste, ma spesso ho inziato ad abbuffarmi, ad avere una fame terribile nonostante mangiassi. Ora sto meglio, ho recuperato un po' di peso, ho le gambe tonde e da domani per qualche giorno torno a regime. i miei genitori insistono sempre perchè a tavola mangi di più, mia mamma (158 cm per 44 kg) dice che mangio meno di lei (non è vero), che lei mangia ma che avendo 48 anni deve iniziare a ridurre le dosi, ma che è sempre stata magra di costituzione. Oggi vengo a scoprire da sua sorella e suo fratello che una volta era più formosa ma che sui vent' anni senza dire niente a nessuno ha iniziato a dimagrire.

Fino a un po' di tempo fa era casalinga e restando sui 45 kg mangiava come noi.

Il problema è che ha iniziato a lavorare da un commercialista, fa orario continuato con una pausa di 30 minuti, in cui mangia due pacchetti di cracker, un succo di frutta e a volte una merendina e se gli chiediamo sembra che mangi cose grasse e troppo.

Spesso alla sera vorrebbe mangiare solo verdura e se si concede un gelato enfatizza molto il fatto che lo abbia mangiato.

In bagno trovo la bilancia spostata, penso che si stia pesando e cercando di dimagrire all' insaputa di tutti e se qualcuno chiede qualcosa la risposta è MANGIO TANTO MA E' DI FAMIGLIA...

Quando stavo male, ero denutrita, era lei a farmi tanti discorsi, ora io ne sono uscita da sola, lei dimagrisce a vista d' occhio.

Abbiamo un bel rapporto, come faccio a parlarne senza dare troppo peso apparentemente alla questione?

Vi prego, è importante, sono preoccupata, provo disprezzo ma angoscia, paura e invidia. Mio papà è al lavoro e non vede. L' ha consosciuta già magra, ma è sempre stata un po' fissata, ma stupida da negarlo. Chiedo il vostro aiuto

5 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    a me sembra che sia tu che tua mamma avete qualche problema di origine alimentare e credo anche che i due problemi sono molto correlati fra loro,forse alla base di essi c è un problema affettivo o delle incomprensioni familiari ,non si giustifica questo rapporto ossessivo che avete entrambi col cibo,a sentir te sembra che l unica preoccupazione della vostra vita è il peso che scende o sale,vi consiglio di rivolgervi al vostro medico di fiducia che sapra indirizzarvi bene

  • 1 decennio fa

    Cerca di eliminare prima di tutto tu questa fissa. Primo che tu sei in fase di crescita e (devi ingrassare non dimagrire) per diventare una bella donna, con le forme, perchè dipende tutto da come mangi durante questi anni. Secondo:meglio avere qualche chiletto in più che essere tisica (come anoressica, ma tisica significa mal nutrita) o anoressica o magrissima.

    terzo: tutte le madri sono fissate con la linea. Dì sempre a tua madre dolcemente :" mamma sei bellissima, ma saresti più bella se avessi qualche chilo in più" e fallo dire pure a tuo padre. Vedrai che avrà più fiducia in sè stessa e si toglierà la fissa. Poi prepara piatti sani ma nutrienti, quindi basati su verdura, frutta, pesce, carne, uova, latticini, etc, in modo da essere ben nutrita, avere una pelle bellissima e stare in forma e servili a tua madre.

    Tua madre fuma? Perchè se fuma è dovuto anche a quello! Cerca di spiegarle ke danneggia la sua salute e il suo fisico!

    ;)

    Fonte/i: Nessun essere vivente è brutto! La bellezza non esiste! Ogni essere creato da Dio, grasso o magro che sia è bello, perchè ha i suoi difetti!
  • 1 decennio fa

    Falle gli stessi discorsi k lei faceva a te ma sprtt aiutala e rakkontale di qnt tu sia stata male,falla ragionare e se lei nn vuole tu falla cadere in tentazione...nn so cucina cose buone dolci ma anke cibi sani...!ù

    se nn li apprezza portala da un medico...ora io nn ne so molto xò...

    Spero vada tt bn....!!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    A volte capita da figli a dover "svegliare" i genitori.

    Tu hai avuto un'esperienza fresca sulla pelle, e sai che in questi casi è difficile fare vedere la realtà, perchè gli occhi percepiscono un'altra immagine, non quella effettiva, e le persone accanto a noi soffrono.

    Il mio consiglio è di trovare una giornata da dedicare a tua madre. Compatibilmente con i suoi impegni, è ovvio. Troverai il momento giusto per parlarle delle tue paure. Anche se è poco corretto, e se proprio ritieni giuste le tue paure, fai un patto con lei: seguite la stessa dieta\regime alimentare. Lei non potrà scivolare nella denutrizione sapendo che anche tu fai lo stesso. Le madri darebbero la vita per i propri figli, e coniugheresti il tuo bene al suo. Siate complici, se potete. E' bello che tu ti prenda cura di lei ma state attente a non esagerare con questa storia deleteria del conteggio delle calorie.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    bhè sekondo me se nn te la senti di parlare con lei dovresti parlarne con tuo padre che poi di sikuro risolverà il problema(lo spero x voi.....)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.