Posso chiedere il vostro parere?

Dunque le cose stanno cosi.

Due giorni fa ho risposto ad un utente che ha lanciato una sfida.

Ha ricevuto delle risposte ma apparentemente sono stata l 'unica ad accettare quella sfida, accorgendomi subito che è stata premiata la migliore risposta, di quanto sono stata ingenua ad accettare.

Praticamente l' utente sostiene che il materiale biblico da lui sottoposto alla nostra attenzione conteneva delle incoerenze, e che solo i citrulli possono credere.

Ora chiedo gentilmente a tutti coloro che credono in questo prezioso libro, sono io fuori posto, oppure la chiave di lettura di questi passi nei diversi libri biblici si completano?

La domanda era questa: "Una sfida ai credenti..............e se vogliono,anche atei....?"

Grazie a chiunque dice la sua opinione.

Aggiornamento:

@ Pannichky, non ti preoccupare lo lascio stare, grazie per la tua onestà.

Aggiornamento 2:

@ Manuel, a me non pare di aver obbligato qualcuno a leggere la Bibbia, io ho solo risposto al quesito.

E per averlo fatto mi sono presa della scema credulona.

Ma non me ne importa proprio nulla di questo, lo so benissimo che ci sono persone che la pensano diversamente da me.

Questo non è un problema, quello a cui tengo a capire è, perchè era necessario l'inganno della domanda.

Aggiornamento 3:

@ mortles,

la la tua lealtà ti fa onore.

Tengo a dirti che non vado a caccia di punti, il mio interesse è solo far conoscere meglio questo libro cosi tanto bistrattato.

Grazie sei gentile.

Aggiornamento 4:

@ lady godiva,

si lo so che funziona cosi, ma come ho spiegato non riesco a capire il perchè dell'inganno.

Aggiornamento 5:

@ Kirk Ada,

lo so il mio obbiettivo è proprio questo,

Grazie anche a te.

6 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Sono un ateo, non credo in Dio. Però conosco bene la bibbia (mi interesso molto di spiritualità in ogni sua forma, e studio le religioni), e ho letto la domanda e i versetti. Io posso solo dire che le tue risposte erano azzeccate basandosi sulla Bibbia. e che a parere mio dovevi avere tu i punti. Le chiavi di lettura si completano per chi ci crede e non si completano per chi non ci crede: è questione di punti di vista, e se tu ci credi, non sei tu fuori posto.

  • 1 decennio fa

    Ciao dbmpfbn,

    complimenti per la risposta e per la pazienza che ci hai messo: solitamente non mi piacciono molto le domande plurime (diventano un caos).

    Se potessi te la darei io, "honoris causa", la risposta migliore....

    Ad opinione mia, sei stata coerente con te stessa e con quanto ti era stato chiesto, oltre che brava a difendere l'armonia delle scritture bibliche.

    Dai, pensa che il vero contributo a chi legge lo hai dato tu, e non chi è stato premiato (e penso che sia la cosa più importante per chi frequenta Answers - qualsiasi sezione).

    ---

  • 1 decennio fa

    Io sono con te...ma lascialo perde a quello, sai quanti studiosi nella storia con un cervello e un'esperienza molto più grandi di quell'answerino hanno studiato la Bibbia? Pretende di arrivare lui e trovare dellle incoerenze...

    Bàh!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    la bibbia dice propio un mare di scemenze è paragonabile a l'odissea è bella e interessante da leggere come testo lettarario pensa che odifreddi una volta a detto se dovrei convincere una persona di diventare atea gli direi di leggere la bibbia con attenzione ragionandoci

    Se qualcuno giunge al punto di accettare acriticamente tutte le assurdità che le dottrine religiose gli trasmettono, e perfino di ignorarne le contraddizioni vicendevoli, la sua debolezza intellettuale non deve stupirci oltremodo

    Sigmund Freud fondatore della psicoanalisi

    allora a me si completanop le chiavi di lettura dell'odissea per me è un testo sacro. mosè a parlato con un veggetale la pianta di ulivo dopo il diluvio è cresciuta dopo una setimana maria a partorito vergine ti sempra possibile secondo te? cioè usa la ragione prendi una piantina a prova a farla parlare se ci riesci allora dio esiste

    ¨‘°º ℓα∂у gσ∂ινα º°‘¨ pensa un po un bambino di 13 anni a capito quale è la realta leggendo un argomento di filosofia e i credenti non lo capiscvono con tutta la vita a disposizzione

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • ah sì, ora lo ricordo.

    pure io gli avevo postato delle cose, dicendo che non volevo difendere nè atei nè tantomeno cattolici....

    avevo fatto anche una bella rispostina, documentata.....

    e lui, logicamente, va a scegliere la solita risposta di un ateo che come lui ha le stesse convinzioni.

    ormai qui si va così: gli atei scelgono gli atei, i credenti scelgono i credenti. inutile aprire un dialogo; una volta ho tentato di intraprendere una discussione con un ragazzino di 13 anni che, dopo aver aperto un libro di scuola di filosofia, aveva trovato la verità nell'ateismo.

    buon per lui, se in un sol giorno ha capito tutti i misteri della vita.

    io volevo solo intraprendere una discussione filosofica che potesse essere interessante.

    dopo due giorni ha scelto la risposta di un ateo che gli dava ragione.

    succede anche con i credenti, eh?

    quindi è meglio lasciar perdere, a volte.......

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Non posso che riportarti alcuni siti come:

    http://www.telefonoverde.it/L'ATTENDIBILITA%20DELL...

    http://www.domandesudio.org/html/parola_di_dio_.ht...

    http://camcris.altervista.org/bibbiaaffid.html

    questo testo è interessante

    Karl Sabiers “Nuove Straordinarie Scoperte” – Ediz. ERA

    Dubito però che possa veramente servire, se non si vuole ceredere non servono le "prove".

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.