domanda sulle zanzare...?

da cosa è determinata la puntura di una zanzara?solo dal ph cutaneo?mi sa che l'hanno su con me..

2 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    guarda, siamo in due! Se in compagnia siamo in dieci , mordono me, e solo me! Non so da cosa dipenda oltre che dal ph. Mi avevano detto di vestirmi di bianco, di non profumarmi ecc.. Tutte storie, quelle hanno i nostri dati e la ostra foto e ci "scelgono"! Ora giro coperta di autan....

    Per fortuna hai gente intelligente che risponde alla tua domanda, così arguta da non capire neppure l'ironia.... complimenti sabry !!!!

    Ora ti mando una domanda fatta e risolta , senti cosa dica prima di parlare INFORMATI:

    Domanda risoltaAltra domanda »

    Le prede della zanzare?

    Salve a tutti.

    In base a quale criterio le zanzare scelgono tra noi umani le loro prede?

    E' un quesito che mi pongo da sempre...spero possiate soddisfare questa mia richiesta!

    4 settimane fa

    Segnala un abuso

    by Focus D&R

    Iscritto dal:

    20 ottobre 2008

    Website:

    http://www.focus.it/deryahoo

    Immagine del badge:

    Competenza:

    Science & Mathematics

    Aggiungi ai miei contatti

    Blocca utente

    Miglior risposta - Scelta dal Richiedente

    Le zanzare, sono attratte dalle sostanze chimiche emanate dalla nostra pelle. I loro recettori degli odori sono particolarmente sensibili all’ anidride carbonica, dall’octenolo, un alcool che profuma di muffa e carne marcia, e ad altri composti.

    Conta però anche molto la reazione alle punture delle zanzare: alcune persone non si accorgono di essere state punte perché non hanno prurito. In una persona che non soffre di allergie e non assume farmaci, il prurito dovuto a una puntura di zanzara può durare da qualche minuto ad alcune ore, mentre gli altri effetti come gonfiore e rossore possono permanere per un paio di giorni.

    Per tutti coloro che invece hanno il sistema immunitario attivato da allergie ai pollini o agli alimenti, oppure per le persone che assumono alcuni tipi di farmaci, i tempi indicati possono allungarsi in modo differente da individuo a individuo a seconda dello stato in cui si trova il sistema immunitario.

    Questo dipende dalla sensibilità della pelle che, a sua volta, cambia con l’età. In generale, i bambini sotto i quattro anni non sentono nulla, tra i 4 e i 6 anni mostrano una reazione alla morsicatura nel giro di 20 minuti e, man mano che si cresce, la reazione risulta sempre più ritardata. Un adulto che ha superato i 40 anni può non mostrare segni fino a 16 ore dopo la puntura.

    La puntura di zanzara è una piccola reazione infiammatoria: quando l’insetto inserisce il pungiglione nella pelle, introduce anche alcune sostanze irritanti contenute nella sua saliva; queste sostanze sono in grado di danneggiare le cellule della pelle circostanti attivando la reazione dei mastociti, le cellule che per difendere l’organismo rilasciano istamina e danno inizio al processo infiammatorio.

    La conseguenza è un’infiammazione locale caratterizzata da prurito, rossore e gonfiore (dovuto a una fuoriuscita di liquido dai vasi sanguigni) che permane fino a che la reazione di difesa non è terminata, e che per questo motivo in alcuni individui può durare più a lungo e causare prurito anche diverso tempo dopo l’introduzione del pungiglione di zanzara.

    Solo in casi rari, generalmente in seguito a punture di particolari specie di zanzara di aree extraeuropee, si possono verificare vere e proprie reazioni allergiche alla saliva dell’insetto in cui il prurito e gli altri sintomi permangono per alcuni giorni dopo la puntura.

    Per prevenire l’attacco delle zanzare, oltre a usare gli appositi repellenti, si può ridurre al minimo l’attività fisica quando fa molto caldo e cercare di mantenere la pelle fresca e asciutta.

    Fonti:

    Per saperne di più

    http://focus.it/Salute/news/L_antizanzar%E2%80%A6

    http://focus.it/Mondo/notizia/Troppe_zan%E2%80%A6

    http://focus.it/Salute/domanda/LAids_puo%E2%80%A6

    http://www.telegraph.co.uk/scienceandtec%E2%80%A6

    una riscerca scientifica sulla differenza di sensibilità (in inglese)

  • giuly
    Lv 4
    1 decennio fa

    le attiri tanto con l'odore per cui in estate evita bagnoschiuma dall'odore troppo dolce , o le creme per il corpo tipo quelle allo zucchero a velo, cioccolato ecc... rischi di diventare un bersaglio che sentirebbero a decine di metri :)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.