Per quelli che dicono che la spagna ci ha superati in tutto chiedo?

ma oltre i tori e le checche ,cosaltro producono sti spagnoli??

Aggiornamento:

una precisazione ,soprtatutto per quello che scrive john dee ,la mia domanda anche se scherzosamente provocatoria era seria ,noi italiani abbiamo grandi industrie ,meccanica di precisione ,il tessile ,la moda ,e quantaltro ,io volevo sapere davvero oltre il chupachips e il mocho vileda cosa fanno di bello??

12 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    paella de marisco!!! ole'

    ----------------

    da notare che tutti, compreso Lord che si farcisce la bocca di caxxate, non abbiano citato un'agenzia economica che avvolori questi dati statistici del sorpasso del pil pro-capite della spagna nei confronti dell'italia.

    inoltre vorrei ricordare alle kekke prospagnole che la spagna e l'irlanda dal 2008 non prendono piu' il sussidio economico dall'UE e quasi per miracolo sono in piena recessione ecnomica con punte che raggiungono il - 9% per l'irlanda una disoccupazione di piu' del 15% per la spagna (la grande economia del secolo 21esimo..)

    @web ser : appunto il saldo e' negativo!! GIUSTO! per la spagna (come per l'irlanda definita la tigre celtica per le sue performance economiche) inizia ad essere negativo da quest'anno! vediamo un po' come andra' il loro PIL. Gia' ci sono segni di recessione piu' grave di quella italiana: la tribune (giornale di economia francese) ha estimato che c'e' stato un riduzione della produzione industriale spagnola del 25% dall'inizio dell'anno. inoltre come qualcuno ha gia' detto, c'e' una crisi profonda del mattone: ci sono interi quartieri fantasmi, inoltre per l'abusivismo edilizio il governo spagnolo ha dichiarato di non fare condoni (altra mazzata per le imprese che non possono quindi vendere quel poco che riescono a vendere). Sai che soluzione vogliono adottare per controbattere questa profonda crisi? emissione di bot e cct, ovvero aumento del debito pubblico, vediamo se tra qualche decennio avranno superato anche la francia, Uk e germania come aveva trionfalmante comunicato quel pagliaccio del loro primo ministro....

  • 1 decennio fa

    Questo articolo di sergio romano sul corriere della sera degli inizi dello scorso anno (link sotto) spiega molto bene le ragioni del sorpasso. Ne stralcio alcuni passaggi.

    La spagna, fino al 2008, è cresciuta ininterrottamente e mediamente del 3,8% all'anno negli ultimi 10 anni; l'italia, dell'1%.

    Il debito pubblico spagnolo è al 39,7% del PIL, quello italiano è ben oltre il 100% sul pil. E non è cosa da poco.

    La sua «alta velocità» collega Madrid a Siviglia e collegherà ben presto Madrid a Barcellona. Gli investimenti privati nella sua economia superano di circa un terzo quelli italiani. Le sue spese nell' educazione e nella ricerca hanno scavalcato di qualche decimale le nostre.

    La spagna in 25 anni ha avuto 3 governi, l'italia 13 (14 con l'ultimo) e, grazia a una costituzione giovane, ha un fardello di 6000 leggi contro le 147500 che si stimano ancora esistenti nell'ordinamento italiano.

    E' a dire che l'economia spagnola ha tirato essenzialmente grazie due fattori della vecchia economia, l' edilizia e il turismo, che sono molto sensibili alla congiuntura del mondo sviluppato. Oggi però l'edilizia morde la cinghia ma a farne le spese, in spagna, sono i lavoratori stranieri, prevalentemente impegnati in quel settore e riassorbiti solo in parte nella ristorazione.

    In pratica, hanno valorizzato la risorsa più preziosa con una logica di sistema (basta confrontare gli aeroporti di barcellona e malpensa), strutturale e infrastrutturale e poi, hanno un punto di forza enorme nel favorevole rapporto debito - pil, che permette una più ampia redistribuzione della ricchezza.

    Magari dovremmo anche noi cominciare a ragionare in una nuova ottica sistemica e avviare lavori e riforme in tal senso, piuttosto che correre dietro alle veline

  • 1 decennio fa

    io ti consiglio di fare un viaggio in spagna per vedere "cos'hanno" ..come dici tu stesso.

    Se vai al mare..non sognare neanche di farci porcherie dentro...diversamente dalla maggior parte delle riviere in Italia. La cura che hanno del loro territorio è da far invidia anche altrove...la velocità con cui hanno costruito la loro rete autostradale (ammetiamolo, anche grazie ai finanziamenti europei...che l'Italia riceve dal...1960....!!!!...la Spagna invece dal 1984 o giù di lì))...insomma..se continua così altro che "superare in tutto"...

    altre domande?

  • 1 decennio fa

    Una dimostrazione lampante della superiorità spagnola è che là la mentalità è più aperta e la gente non definisce checche gli omosessuali ma gli riconosce tutti i diritti civili. Che vuoi farci, se qui siamo relegati a idee degne del medioevo, è normale che esistano mentalità simili ed è normale che l'Italia abbia tutti i problemi che ha. Qualche volta faremmo meglio a prendere esempio dagli altri, invece che ritenerci sempre i migliori, quando in realtà siamo dei poveri burini. E con questo mi riferisco alle idee sui diritti umani, sulle libertà, sull'ambiente, sull'umanità, sulla giustizia, sull'istruzione.

    La Spagna ha il difetto di avere una disoccupazione elevata ma ha molto di cui noi dovremmo essere invidiosi. Preferiamo risentirci perchè qualcuno ci supera? Beh, è quello che abbiamo sempre fatto...infatti, siamo sempre stati perdenti. Non fraintendetemi: abbiamo enormi potenzialità come paese, purtroppo non le mettiamo in pratica però...e i 3 giorni di unità nazionale, falsa come il diavolo, in seguito a terremoti e deragliamenti, non contano.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    L'aspetto più preoccupante è che fino a 40 anni fa in Spagna erano messi parecchio peggio di noi. "Checche" non lo dicevano perchè non dovevano manco esistere. E recitavano tutto il giorno l'Ave Maria. Questo ti fa capire che non tutti i mali vengono per nuocere. E forse noi italiani meritiamo pure di peggio dell'attuale classe dirigente pappona per svegliarci e guadagnare un centinaio di anni sul piano dell'evoluzione. Lo diceva pure Montanelli, che tutto era tranne un paladino dei diritti gay. Tra un pò ci staccano dal continente e ci mettono in quarantena. Sei fortunato che vivi in Italia và...e fortunato che la categoria a cui te e i tuoi compari figli di mammà fate riferimento è rinomata per una caratteristica che difetta alla maggioranza: l'autoironia. Vai oltralpe ad usare il tuo bel linguaggio da italietta sborona. E vedrai che ti passa presto la voglia. Del resto a voi maschietti italici vi si riconosce passate le Alpi. Tutti impettiti e con quell'aria soddisfatta da padroni di sto .... al sud. E tutti con le creste abbassate tra "mein herr" e "yessir" al nord.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    era una delle nazioni piu' indietro in europa fino a 20 anni fa poi ci ha superato in tutto ci ha superato largamente con ungoverno coalzzato su entrambi i fronti a differenza dei nostri che si tirano solo mazzate

    noi buttimo le arace di sicilia e compriamo le loro ci hanno portato via una buona fetta di turismo e come industria lascia stare , noi siamo cacca con i nosri sindacalisti l'unica cosa che siamo bavi e fare sono gli scioperi

  • 1 decennio fa

    infatti hanno anche molti meno mafiosi

    @Bibbì

    ti ricordo che dal 1957 al 1985 l'italia era praticamente la sola nazione a ricevere contributi, ed è rimasta un beneficiario netto(aiuti-contributi) fino al 2006,

    sono 49 anni contro i 22 della Spagna,

    inoltre i contributi non finiscono mai, ci sono sempre quelli per le zone meno sviluppate, bisogna vevere appunto il saldo, che oggi è negativo per tutti i paesi occidentali.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    non so se effettivamente ci stanno superando o meno però una cosa è certa probabilmente siamo gli unici in europa a lamentarci del nostro governo e a dirne peste e corna liberamente. Nelle altre nazioni compresa la spagna credo che questa libertà non ci sia.

  • 1 decennio fa

    i chupa chups, il gazpacho, la sangria, il jamon serrano, il flamenco, la liga, la vuelta, un sistema di trasporti efficienti, luis bunuel, le arance, lo jerez (o sherry), il salmorejo, le tortillas, la crema quemada, le isole baleari, le canarie, la costa brava, santiago de compostela, madrid, siviglia, cordoba..... mi sembra di essere l'ufficio turistico: in spagna si mangia bene, ci sono tante cose da vedere ed è un paese all'avanguardia, con una mentalità moderna, abitato da tanta brava gente.... come mai tutto questo astio nei confronti della spagna? una volta si odiavano i cugini d'oltralpe e adesso ce la si prende pure con i fratelli di oltrepirenei?

    la repsol (petrolio), il banco santader (una delle più importanti banche europee), la festina (era svizzera, ora non più), la seat (vabbé gruppo volkswagen), paco rabanne, manolo blahnik, cristobal balenciaga (stilisti)..... non so se ti rendi conto su cosa fosse la spagna fino a pochi anni fa! era il fanalino di coda dell'europa, stava cercando di risollevarsi da più di 40 anni di dittatura (morbida quanto, mica tanto, ma comunque dittatura), si era appena aggregata all'UE e in così poco tempo può considerarsi uno dei più importanti paesi del mondo (tanto che il guardian, citando fonti ufficiose, ritiene che l'italia dovrebbe essere estromessa dal g8, in favore della spagna)

  • 1 decennio fa

    hahaXD bella domanda..stellina XD

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.