promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 decennio fa

Il Salmo 90 (91 ) è.....?

Questo salmo è considerato un catalizzatore;in ebraico il testo è stato costruito secondo la cabala e,i chiaroveggenti possono vedere le immagini positive prodotto dalle vibrazioni di certe parole.

"Poichè il tuo rifugio è il Signore e

hai fatto dell'Altissimo la tua dimora,

non ti potrà colpire la sventura,

nessun colpo cadrà sulla tua tenda.

Egli darà ordine ai suoi angeli di

custodirti in tutti i tuoi passi.

Sulle loro mani ti porteranno,

perchè non inciampi nella pietra il tuo piede"

Potete commentare e spiegare perchè questo salmo è considerato nella sua forma esortativa,un catalizzatore?

4 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Si tratta del salmo 90 e si titola:

    Sicurezza di chi si rifugia in Dio

    91,1 Chi dimora nel riparo dell'Altissimo, riposa all'ombra dell'Onnipotente. 2 Io dico all'Eterno: «Tu sei il mio rifugio e la mia fortezza, il mio DIO, in cui confido». 3 Certo egli ti libererà dal laccio dell'uccellatore e dalla peste mortifera. 4 Egli ti coprirà con le sue penne e sotto le sue ali troverai rifugio; la sua fedeltà ti sarà scudo e corazza. 5 Tu non temerai lo spavento notturno, né la freccia che vola di giorno, 6 né la peste che vaga nelle tenebre, né lo sterminio che imperversa a mezzodì. 7 Mille cadranno al tuo fianco e diecimila alla tua destra, ma a te non si accosterà. 8 Basta che tu osservi con gli occhi; e vedrai la retribuzione degli empi. 9 Poiché tu hai detto: «O Eterno, tu sei il mio rifugio», e hai fatto dell'Altissimo il tuo riparo, 10 non ti accadrà alcun male, né piaga alcuna si accosterà alla tua tenda. 11 Poiché egli comanderà ai suoi Angeli di custodirti in tutte le tue vie. 12 Essi ti porteranno nelle loro mani, perché il tuo piede non inciampi in alcuna pietra. 13 Tu camminerai sul leone e sull'aspide, calpesterai il leoncello e il dragone. 14 Poiché egli ha riposto in me il suo amore, io lo libererò e lo leverò in alto al sicuro, perché conosce il mio nome. 15 Egli mi invocherà e io gli risponderò; sarò con lui nell'avversità; lo libererò e lo glorificherò. 16 Lo sazierò di lunga vita e gli farò vedere la mia salvezza.

    Isaia paragona il cielo ad un libro arrotolato ed i Rabbini interpretano le prime lettere della Genesi ( BERECHIT BARA ELOHIM e HASCHAMAIM) così: " All' inizio Dio creò la lettera o il carattere celeste." Questo carattere celeste è chiamato anche CHETAB HAMELACHIM ovvero scrittura degli angeli; nello Zohar ( il Libro dello Splendore ) si parla di questa mirabile scrittura celeste, lingua delle stelle, formata dalle lettere ebraiche, che per il saggio è oggetto di contemplazione e fonte di grande gioia.

    In particolare i nomi di Dio hanno un ruolo importantissimo: infatti il suo misterioso nome, lo " Schemha-mephorasch", è dotato di una fortissima valenza magica. La pronuncia e la grafia esatta del nome di Yahvè sono infatti rimaste sempre segrete, in quanto saperne pronunciare il vero nome farebbe partecipi di una potenza illimitata...

    Quindi sarebbe utile ( ma è veramente da " iniziati" ) conoscere le parole esatte per evocare la protezione di Dio e della sua schiera di angeli, in quanto i nomi sacri devono essere pronunciati nella lingua originale, visto che l' azione deriva dal SUONO, mentre la loro traduzione è inefficace....

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Il messaggio è in seconda persona singolare: sembra essere sfociato da un essere molto elevato, di grande importanza nelle gerarchie celesti.

    In questa affermazione sono definite delle frasi di grande potere, dal momento in cui vengono espressi i principi base del retto comportamento e della difesa dalle "intemperie" materiali.

    L'uomo che trova rifugio nel suo Signore, non deve temere di nulla!

    Con affetto,

    Costanza

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Scusa se non rispondo direttamente alla tua domanda perchè non la so ma quello che so per certo perchè l'ho sperimentato è che il popolo Ebraico ha la conoscienza di certe parole o numeri che a vederli cosi non dicono nulla ma in stato di relax o yoga hanno la capacità di riuscire a far vibrare i chackra e aprire canali verso altre dimensioni non mi è ben chiaro come succeda ma ci sono rimasto di stucco nel fatto che non ci credevo e poi è successo così semplicemente come mangiare un pezzo di pane e tutto questo da solo leggendo semplicemente un libro scritto da un rabbino e seguendo le sue indicazioni

    Fonte/i: i libri sono più di uno io ne ho letto uno si chiama angeli di guarigione scritto da elizabeth prophet moglie di un rabbi
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    4 anni fa

    Con un linguaggio molto espressivo, il salmista paragona le tattiche di Satana anche a quelle di un giovane leone o di un cobra. (Salmo 91:13) Come un leone, a volte Satana sferra attacchi diretti, frontali, servendosi della persecuzione o di provvedimenti legislativi contro i servitori di Geova. (Salmo 94:20) Questi attacchi violenti possono fare inciampare alcuni. Il più delle volte, però, hanno un effetto boomerang e finiscono per rendere il popolo di Dio ancora più unito. Ma cosa possiamo dire dei suoi attacchi più subdoli, simili a quelli di un cobra? 4 Il Diavolo usa la sua intelligenza sovrumana per lanciare attacchi insidiosi e mortali come quelli di un serpente velenoso che esce all’improvviso da un nascondiglio. Con questo sistema è riuscito ad avvelenare la mente di alcuni servitori di Dio, inducendoli con l’inganno a fare la sua volontà anziché quella di Geova, e le conseguenze sono state tragiche. Grazie a Dio, non ignoriamo i disegni di Satana. (2 Corinto 2:11) Satana usa quattro trappole per far cadere i fratelli: Il timore dell' uomo, Il laccio del materialismo, la trappola dei divertimenti dannosi e infine la trappola dei contrasti tra fratelli. Satana si avvale di queste trappole e noi dobbiamo far di tutto per evitarle lo possiamo fare se continuiamo a mettere al primo posto il Regno e quindi andando a predicare e fare discepoli, facendo lo studio personale, la preghiera e frequentare le adunanze, se continuiamo ad attuare tutte queste fasi, possiamo continuare a servire Geova Dio e quindi rallegrare il suo cuore.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.