Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 1 decennio fa

E voi? Avete conosciuto il Ghiaccio?

E' vero che corrode e che divora?

Che intrappola in prigioni adamantine che corrodono la carne?

Che è freddo di quel freddo mai sazio, tanto freddo che infine brucia?

Aggiornamento:

Ah Bilancia, sapessi... neanche su salute mentale mi hanno voluta... la mia è una storia triste e commovente.

21 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Una volta era seduto a un tavolino in un paese straniero a riflettere su molti perchè quando mi raggiunse un lieto compagno sotto l'ombra di un ombrellino. Era un pò agitato diceva, girando di corsa ora a destra ora a sinistra senza riuscire a decidersise preferiva l'ombra o il comodo appoggio delle pareti trasparenti. Dove vai cosi di corsa? Gli chiesi.

    La fai facile tu, mi rispose, seduto, riposato, sei in vacanza e allora non capisci chi ha solo pochi minuti come me. Ma perchè corri e ti agiti? E lui cerco le risposte che cercano tutti. Da dove vengo? Dove vado? Avrò mai una casa? Io potevo rispondere a una sola di queste, l'ultima e lo avrei fatto di li a poco. Mi incuriosiva il suo ego smisurato. Si credeva un iceberg in un oceano figlio dei poderosi monti di ghiaccio e pensava di avere una grande missione. Io lo fissavo sorseggiando ogni tanto il mio drink. Non sono riuscito a convincerlo della limitatezza delle sue vedute per cui ripresi da li a poco il mio aereo e me ne tornai a casa.

    Nel complesso un carattere un pò irrequieto e algido, sebbene pieno di piccole crepe. Non escluderei qualche bola d'aria, date le arie che si dava. Un tipino quindi controverso e difficile ma in genere sopportabile e qualche volta, nelle dosi giuste e alle giuste lattitudini, persino gradevole

    :-)

  • Anonimo
    1 decennio fa

    lo ricordo bene il contatto con quel Ghiaccio..

    paralizzante e raggelante come una tenaglia scattata di colpo e di rapida diffusione come il veleno letale di certi serpenti..non causava dolore nell'immediato proprio perchè avanzava veloce bloccando il sangue nelle vene.

    me lo ricordo così bene perchè è avvenuto in un batter d'occhio, nel senso letterale dell'espressione. il Ghiaccio l'ho visto in uno sguardo che non riesco a dimenticare. lo rivedo spesso nella mente avvolto nel distacco di quella nebbia densa e compatta che non ti fa andare oltre.

    un attimo e ha iniziato a fare effetto. niente corrosione o fagocitante risucchio, solo una dormiente stasi che è forse peggio, perchè è una trappola da cui non sai più come uscire. in quella condizione non tremi neanche più..è come se non fossi più niente. un freddo, nebuloso ammasso di niente.

    solo se ti scuotono ti riprendi un pò e il sangue coagulato nel torpore ricomincia, timido, a scorrere nuovamente. prima piano, poi sempre più regolare, fino a ridare battito a quel blocco che imprigiona il cuore, ibernatosi prima di poter crepare del tutto. allora brucia. solo allora brucia, ma tu paradossalmente continui ad aver freddo.

  • @
    Lv 5
    1 decennio fa

    E' anche quello su cui non puoi contare,il punto più sottile della lastra nella pista di pattinaggio sul lago d'inverno.

    La spada affilata e rilucente delle stalattiti nelle grotte.

    Il castello della Regina delle nevi,che soffiando col suo alito gelato ti paralizza fin dentro l'anima.

    Il ghiaccio sono i ricami dei fiocchi di neve che formano le spesse coltri che seppeliscono l'ardire degli scalatori.

    Il ghiaccio è la decisione irremovibile che cancella per sempre un ricordo.

  • 1 decennio fa

    se è lì da te chiedigli se vuol fare un giro a firenze...tra bruciare direttamente di caldo e farsi prima rinfrescare scelgo la seconda.

    Fonte/i: il caldo mi rende ebefrenico
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Che corrode e che divora...

    Ho voluto quel ghiaccio perché potessi non soffrire più, perché riuscissi a non sentire più quel dolore affliggente e disarmante, per smettere di provare qualsiasi emozione e sensazione....

    Più pensavo questo e più il freddo mi avvolgeva nella sua morsa stretta e attraente...

    L'illusione del niente era come una calamita, la seducente oasi nella quale arrivare, l'ambito porto al quale approdare...

    Poi un battito, un solo battito caldo ha cominciato a reagire e una pulsione dopo l'altra a riprendere il proprio ritmo...

    Qualcosa in me aveva capito che se avessi lasciato il freddo, gelido ghiaccio a divorarmi a poco a poco, ne avrei ben presto fatto la mia definitiva prigione...

    Ho lasciato così che piccole e dolci scintille mi sfiorassero di nuovo, fino a che il ghiaccio fu estinto e ora, ironia della sorte, una delle cose che amo più al mondo è infuocare il ghiaccio con fili decisi e profondi e riscaldarlo a colpi di lama...

  • thanos
    Lv 7
    1 decennio fa

    Un piccolo verso "vissuto"

    - Gela la mente,

    il torpore dei sentimenti -

    (a.t.)

  • 1 decennio fa

    Si ho conosciuto il ghiaccio, quel che dici è tutto vero: conserva il minestrone e il merluzzo nel nostro freezer, ma devasta e divora gli esseri umani...

    Al ghiaccio preferisco le fiamme, fanno male sì, ma conservano una parvenza di vita e movimento..

  • 1 decennio fa

    L'ho conosciuto eccome, profondo e inquietante come quello di un ghiacciaio andino che scende da un vulcano in eruzione, delimitando il fiume di lava che scorre dalla bocca.

    Non sono mai stato sulle Ande, ma è quello che ho visto negli occhi della mia lei quando mi sono presentato con un paio di scarpe non proprio a tono: lo sguardo vitreo e freddo con cui mi voleva incenerire.

  • 1 decennio fa

    Non che sia un problema di quelli grossi, ma è difficile capire per quale motivo si dovrebbe risponde con scortesia, e addirittura definire persone non gradite quelle che pongono domande...

    Non è logico, basterebbe evitare le persone non gradite e le domande che non piacciono.

    Ma qui subentra la psicologia...e temo proprio che Ale si stia divertendo un sacco con le sue domandine astruse.

    Per l'argomento posto devo dire che ho un certo rispetto per il ghiaccio, speciamente quando guido senza catene e gomme da neve, vale a dire sempre.

    Però ormai ci siamo abituati bene e tutti usiamo familiarmente il frigo, in fondo il giaccio è molto utile, io lo preferisco in compagnia di superalcolici.

    Chi te lo ha detto Ale che il ghiaccio corrode? Ma se hanno trovato pure un mammut in Russia, perfettamente conservato.

  • cri
    Lv 6
    1 decennio fa

    Intanto cerca di comunicare su Salute Mentale, chè qui non sei persona gradita. Hai capito? O NO?

    ...comunque, il Ghiaccio l'ho inventato io.

    Sono una bella cubetta fresca e simpatica, ma sempre cubetta sono. E rimango.

    Forse non ai livelli che descrivi, ma ci vado molto vicina...;)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.