Sapete che la Brambilla selezionava le candidate del PDL e richiedeva il book fotografico?

Le foto dovevano valorizzare il lato estetico delle aspiranti europarlamentari e veniva dunque richiesto un vero e proprio book-fotografico.

Marcello Vernola, pugliese e figlio d'arte, si occupava delle selezioni.

Tra le candidate che avevano inviato il loro book anche Patizia D'Addario.

Bene, non puo' che farci piacere che il PDL voleva mettere delle strafighe a trasburgo.

Ricordiamoci pero' che queste signorine, se elette, prendono uno stipendio di tutto riguardo.

Non sarebbe allora piu' facile senza sprecare tempo e soldi per fargli fare la carriera politica, inserirle direttamente in qualche centro massaggi ?

Cosi' almeno, ogni tanto, si rendono utili e ce la danno pure.

Aggiornamento:

@Gigia: E' un articolo pubblicato su repubblica.

Aggiornamento 2:

@Antonio: Contento tu che le elezioni si vincono cosi'. Comunque poi se anche tu che le paghi le "signorine" non dimenticartelo.

Aggiornamento 3:

@Gigia: E' sul sito di Repubblica in prima pagina.

Non metto il link perche' a volte lo eliminano.

Aggiornamento 5:

@Gigia: In parte puo' essere vero quello che dici pero' ammetterai che un sottofondo di verita' ci deve essere.

Aggiornamento 6:

@Remora: La foto del curriculum e' una cosa il book fotografico delle modelle o presunte tali e' una cosa leggermente diversa.

18 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    Si, l'ho letta anch'io questa notizia e mi sono ammazzato dalle risate. Non c'è più alcun limite alla meraviglia. E quella di federica zarri che gestisce un circolo delle libertà a Lecco? Per essere una pornostar non poteva scegliere luogo più adatto. Il book fotografico serviva per le candidate a che alle elezioni o alle selezioni di miss villa certosa? Ciao

  • Anonimo
    1 decennio fa

    La Brambilla, eh? Grande figura di politaca, ministra e statista, è proprio vero che la politica è un gran bordello.

    By H

  • Anonimo
    1 decennio fa

    beh,almeno ORA sapiamo con quali "seri" criteri sono stati scelti i ministri dell' attuale governo,non che la cosa mi consoli,ma spiega tante cose....

  • 1 decennio fa

    Prima il piacere, poi il dovere.^^

    Chi se ne frega se sanno fare qualcosa nella politica?

    Basta che sanno fare qualcosa nel lettone di papi.

    @Ho letto l'articolo.

    "E la Brambilla inoltrava a Berlusconi".

    ...l'avevo detto io prima....

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    La Brambilla voleva solo far fare la carriera alle altre donne molto simile alla sua. Quello che dovevano saper fare veniva trattato dopo aver verificato se erano del gran gnocche.

  • 1 decennio fa

    la prossima mossa sarà abolire le elezioni. in parlamento ci andranno le finaliste di miss italia e il presidente della repubblica sarà il vincitore del grande fratello.

    così sarà veramente reso "percepibile il lato estetico" della Repubblica Italiana.

    che bello!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Il bello del PDL è che ogni giorno ne salta fuori una nuova... insomma, non si può negare che sia un partito innovativo, un partito che invece di fare politica fa marketing.

    E difatti non ha più elettori, ma consumatori.

  • 1 decennio fa

    visto che è riuscito a rincòglionire più della metà degli italiani con veline ,letterine , e mignottine, non mi stupisce che volesse esportare un format di tale successo anche all'estero.

    il book si fa per le agenzie di moda e per i casting,non certo per ragioni politiche.

    ma cose del genere,ormai,non ci stupiscono più.

    grazie,1816.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Che vergogna. Basta!

    -------------------------------------------------------------------

    Le prove ci sono!

    I seminari tenuti da frattini, la russa e quagliariello, si sono rivoltati persino quelli di fare futuro che sono vicini a fini!

    Una foto va messa nel curriculum, UNA FOTO in UN CURRICULUM, non un BOOK fotografico AL POSTO di un curriculum.

    L'aspetto conta se fai la commessa in un negozio, in politica dovrebbero contare le idee. Non mi pare che Fini, Schifani, Mastella, Fassino o chiunque altro di loro siano degli adoni.

    SVEGLIAAAAAAAAA

  • ah...pensavo che in politica si entrasse x altri fattori, magari cultura, conoscenza di diritto, studio insomma prerogative culturali, invece...mah,...in quanto ai massaggi magari anche quelli bisognerebbe saperli fare, ma forse hai ragione in fondo sono sempre lavori di rappresentanza

  • Anonimo
    1 decennio fa

    I nazisti avevano qualcosa di simile nei loro campi. Si chiamava "divisione gioia". Solo i book fotografici non li avevano ancora inventati.

    E' il destino di ogni corrente politica che confonde la meritocrazia con l'eugenetica. La politica con il marketing. E il marketing con il "marketting"...

    Mi stupisce che ci siano ancora delle donne che sostengono questa sottospecie di partito. Quantomeno per coerenza dovrebbero cominciare la loro carriera politica con un pò di militanza sul Grande Raccordo...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.