aragorn ha chiesto in Arte e culturaLibri ed autori · 1 decennio fa

aiutoooooooooooooo urgente help?

ciao a tutti leggete questo pezzo e commentate

Robert era seduto sul tetto della sua casa in campagna ed ammirava,come ormai quasi tutti i giorni,come la valle del Morad,una valle situata ad occidente del mondo Ecaap e circondato da un fiume che si divideva in due parti,si tingeva di rosso. Quel giorno però era particolarmente bella: tutti gli alberi della foresta dell’Oiznelis si muovevano armonicamente insieme formando una danza bellissima ai suoi occhi. Robert era un ragazzo strano:alto dalla corporatura robusta, occhi insolitamente gialli per i suo popolo e capelli rossi. Dopo un po’ cominciò come sempre a pensare a tutto quello che gli era successo quel giorno e si accorse che suo padre era davvero strano. Egli era un uomo muscoloso alto,dagli occhi di un azzurro profondo e i capelli neri. Di solito era sempre allegro:scherzava,rideva giocava ma quel giorno era diverso,girava per casa con lo sguardo basso e triste e più volte lo aveva abbracciato come non mai. Robert era assorto nei suoi pensieri quando suo padre arrivò sul tetto da lui. <<Robert ti devo dire una cosa>>Si sedette. Ci fu una lunga pausa durante la quale stettero tutti e due ad osservare lo splendido panorama. Poi finalmente suo padre parlò .<<Robert tu conosci la situazione in cui si trova il regno ed anche la nostra di situazione,ci mancano i soldi e i viveri visto che il raccolto è stato pessimo per colpa delle scorribande dei soldati del re Elam e a volte dobbiamo digiunare per qualche giorno>>Ci fu un’altra pausa<<Per questo ho deciso che mi unirò all’esercito che combatte nella Terra delle Guerre. Così tua madre potrà guadagnare quel che basta per sfamare voi due vendendo i vestiti che tesse. Poi quando ritornerò io per tre mesi all’anno porterò qualche soldo>>Robert era rimasto immobile:non poteva crederci suo padre stava per lasciarli lì,da soli senza una protezione. Ora non c’era nemmeno il suo fratello maggiore,Onateag,a poterli aiutare e lui aveva paura. Suo fratello era scomparso cinque anni fa,precisamente 6 mesi prima dell’ascesa al potere del re Elam che si era servito della sua carica nel consiglio dei Potenti. Robert non parlò.<<Figlio devo andare in guerra,io lo faccio per te e tua madre,lo faccio perché voi possiate vivere sereni, noi dell’esercito dobbiamo impedire a tutti i costi che l’esercito del Re Elam non conquisti altri territori oltre alla Terra del Deserto e la Terra dei Fiori che ha già conquistato e che sono vicinissimi al nostro confine per questo siamo in pericolo più degli altri ed è anche per questo che deciso di insegnarti a maneggiare la spada così in caso di pericolo tu potrai difendere te e tua madre.>>Robert ormai stava per piangere ma ricacciò indietro le lacrime per non sembrare un bambino piagnucolone agli occhi del padre.<<Papà ti prego non andare, non lasciarci soli,moriresti di sicuro,sono stati mandati 30.000 soldati che sono morti in un batter d’occhio,papà ti prego lascia andare gli altri.>>Ma suo padre non si scompose.<<Ormai ho deciso>>Ci fu un’altra breve pausa<<Bene allora prepara i cavalli e le bisacce che andiamo al villaggio e tra qualche giorno ti darò una spada che fabbricherò>> Il padre di Robert non solo era un abilissimo spadaccino ma anche un bravo fabbro,uno dei pochi in tutta la valle del Morad. Robert aveva appena otto anni quando una volta aveva provato a prendere in mano la spada del padre ma alla fine si era ritrovato a terra a piangere per il dolore visto che la spada lo aveva tirato giù e lui aveva sbattuto la faccia a terra.

Aggiornamento:

questo è un pezzo della prima pagina

1 risposta

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ciao!

    Leggendo il tuo testo ho notato molte cose che secondo me andrebbero revisionate per far si che sia piu o meno corretto:-)

    1)Le prime righe del testo sono molto confuse, ci sono troppi incisi e troppi pochi punti (questo rende il tutto poco chiaro e non molto scorrevole).

    2)"formando una danza" non mi sembra una espressione molto corretta e personalmente la modificherei ( hihi...una danza non si forma:-)).

    3)"[...] e si accorse che suo padre era molto strano" Questa frase non è scorretta ma mi sembrava un po' strana (comunque se vuoi puoi lasciarla così!).

    4) Secondo me dovresti leggermente modificare il dialogo fra Robert e il padre e renderlo un po' più "nautrale".

    5) Fai attenzione alla punteggiatura!!! Non stai usando le virgole e i punti in parti assolutamente necessarie;-).

    6) Stai attento alla ripetizione delle parole. Nell'ultima parte stai ripetendo spesso alcune parole.

    Questi sono gli errori più grossolani che ho notato leggendo velocemente il tuo testo. Per quanto riguarda la storia mi sembra bella...mi piacerebbe sapere come finisce!!!

    Continua così!

    Ciao!!!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.