aragorn ha chiesto in Arte e culturaLibri ed autori · 1 decennio fa

aiutinoooo urgennteeee entrate?

ciao a tutti leggete questo pezzettino dell'inizio del mio libro:

Robert era seduto sul tetto della sua casa in campagna ed ammirava,come ormai quasi tutti i giorni, la bellezza con cui la valle del Morad, situata ad occidente del mondo Ecaap era circondata da un fiume che si divideva in due parti, si tingeva di rosso. Quel giorno però era particolarmente bella: tutti gli alberi della foresta dell’Oiznelis sembravano danzare armonicamente insieme formando una danza che pareva di una rara bellezza ai suoi occhi. Robert era un ragazzo strano:alto dalla corporatura robusta, occhi insolitamente gialli per il suo popolo e capelli rossi. Dopo un pò che era preso a guardare quel bellissimo panorama si perse nei suoi pensieri e cominciò, come sempre a pensare a tutto quello che gli era successo e si accorse che suo padre quel giorno era davvero strano .Egli era un uomo muscoloso alto,dagli occhi di un azzurro profondo e i capelli neri. Di solito era sempre allegro:scherzava,rideva giocava ma quel giorno era diverso,girava per casa con lo sguardo basso e pensieroso e più volte lo aveva abbracciato come non mai. Robert era assorto nei suoi pensieri quando suo padre arrivò sul tetto da lui. <<Robert devo dirti una cosa>> Si sedette. Ci fu una lunga pausa durante la quale stettero tutti e due ad osservare lo splendido panorama. Poi finalmente suo padre parlò .<<Robert, tu conosci la situazione in cui si trova il regno ed anche la nostra,ci mancano i soldi e i viveri visto che il raccolto è stato pessimo per colpa delle scorribande dei soldati del re Elam e a volte, per qualche giorno, dobbiamo perfino digiunare>>Ci fu un’altra pausa<<Per questo ho deciso che mi unirò all’esercito per combattere nella Terra delle Guerre. Così tua madre potrà guadagnare quel che basta per sfamare voi due vendendo i vestiti che tesse. Poi, quando io ritornerò, per tre mesi all’anno, vi aiuterò con il raccolto>>Robert era rimasto immobile, quasi attonito:non poteva credere che suo padre stava per lasciarli lì,da soli, senza una protezione o una figura paterna su cui contare. Ora non c’era nemmeno il suo fratello maggiore,Onateag,a poterli aiutare e lui aveva paura. Suo fratello era scomparso cinque anni fa,precisamente 6 mesi prima dell’ascesa al potere del re Elam che si era servito della sua carica nel consiglio dei Potenti. Robert non parlò.<<Figlio devo andare in guerra,io lo faccio per te e tua madre,lo faccio perché voi possiate vivere sereni, noi dell’esercito dobbiamo impedire a tutti i costi che l’esercito del Re Elam conquisti altri territori oltre alla Terra del Deserto e la Terra dei Fiori da lui già conquistate e che sono vicinissimi al nostro confine per questo siamo in pericolo più degli altri ed è anche per questo che ho deciso di insegnarti a maneggiare la spada,così, in caso di pericolo, tu potrai difendere te e tua madre.>>Robert ormai stava per piangere ma ricacciò indietro le lacrime per non sembrare un bambino piagnucolone agli occhi del padre.<<Papà, ti prego non andare, non lasciarci soli,moriresti di sicuro,sono stati mandati 30.000 soldati e nessuno di questi è ritornato alla propria casa,papà ti prego lascia andare gli altri.>>Ma suo padre non si scompose.<<Ormai ho deciso>>Ci fu un’altra breve pausa<<Bene allora prepara i cavalli e le bisacce che andiamo al villaggio e tra qualche giorno ti darò una spada che fabbricherò>>

cosa ve ne pare sekondo voi vale la pena continuare?e voi vorreste sapere come continua?

Aggiornamento:

commentate numerosiiiiiiiii

Aggiornamento 2:

il fatto della danza fate finta ke c'è solo la rpima volta per sbagli onn l'ho cancellata

Aggiornamento 3:

ma cmq se lo volete sapere il fratello non è morto in verità è lui il tiranno alla fine...bella idea?

Aggiornamento 4:

ps ho 13 anni qnd...ho molta strada da fare

7 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    E' carino, ma molto complicato e difficile da capire, la questione dei mondi, della situazione del mondo del protagonista, del fratello morto, è un fantasy è tutti questi elementi ci stanno, ma c'è qualcosa che non mi convince, so quanto sia difficile scrivere un libro, soprattutto un fantasy, anke io cm te ne sto scrivendo uno, e a volte mi soffermo e penso che alcuni pezzi sia meravigliosi, e invece sn proprio bruttissimi, e altri ke credo orendi sn buoni, quindi il mio commento sul inizio del tuo libro è strapositivo, però un consiglio rendi chiara la descrizione della situazione e soprattutto dei mondi.

  • 1 decennio fa

    nella seconda frase ripeti "danzare..formando una danza". non basta a parer mio, l'entusiasmo dell'immaginazione. per quel che ne so potresti essere un futuro shakespeare ma, se sono i consigli che cerchi: riguardati perbenino la forma. riscrivi il tutto, ogni frase, ogni parola, così tante volte da perderne il conto... d'altronde ognuno può fare quel che desidera, la domanda è - tu, dove vuoi arrivare?

  • 1 decennio fa

    con tutto l'entusiamo possibile non riesco ad andare oltre la nona riga... prova a parlarne col tuo professore di letteratura, fatti consigliare qualche buon libro da leggere..mi sembra che tu debba proprio imparare a coordinare il filo del discorso, a rendere chiare le idee e le immagini che vuoi comunicare. Fatti aiutare da qualcuno che possa correggerti tutti gli errori, sono sicuro che la fantasia non ti manca, se imparerai a rendere piacevoli le tue storie un giorno diventerai qualcuno.

  • 1 decennio fa

    Personalmente non mi ha catturato, e ti dico subito il perché: la punteggiatura poco curata fa perdere significato all'intero brano. Non credere che nello scrivere contino solo le idee, faresti un grossissimo errore. La cura della forma è indispensabile per veicolare al meglio il messaggio che vuoi trasmettere. A parte questo, chiamare il tuo protagonista Robert, con un nome normale, cioé, mentre tutti gli altri han nomi strani, mi sembra una scelta discutibile.

    Vai avanti, scrivi e riscrivi, e vedrai che poi carburerai e andrà meglio!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Very very good :)))

  • 1 decennio fa

    tu vuoi un aiutino, ma qnd sono gli altri a chiedertelo non lo fai.........

  • 1 decennio fa

    Io sono convinto di si...non so xk ma c'è qualcosa che mi fa dire di si....spero di esserti stato d'aiuto...ciao ciao

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.