Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneUniversità · 1 decennio fa

Help università??????

Una volta finito l'Alberghiero non so se preseguire gli studi andando all'università oppure buttarmi subito nel mondo del lavoro...

Tenendo conto che ho già un diploma come addetto al ricevimento ed uno come tecnico dei servizi turistici... pensavo, per quanto riguarda l'università una facoltà che riguarda sempre il turismo... non so, tipo scienze del turismo oppure conservazione dei beni culturali, anche se c'è da studiare molta storia, materia che non amo moltissimo... voi cosa mi consigliate??? Accetto qualsiasi consiglio... grazie mille in anticipo!!!

2 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Secondo me tra le 2 facoltà scienze del turismo presenta meno difficoltà e quindi anke se c'e' un bel po' di storia penso che si possa affrontare abbastanza facilmente...cmq qui ho trovato delle risposte a domande ricorrenti:

    - Quali sono i criteri di ammissione al corso di laurea?

    Sono ammessi al Corso di Laurea gli studenti in possesso di Diploma di Scuola Media Superiore o di altro titolo conseguito all’estero, riconosciuto idoneo. L’accesso al corso è libero.

    - Sono previsti test di ingresso?

    No. È previsto tuttavia un test di verifica dell’adeguatezza della preparazione iniziale degli studenti, da tenersi in data da definirsi da parte dell’Ateneo.

    - Come è organizzata la didattica?

    L’attività didattica del Corso di Studio è organizzata in moduli didattici aventi come base comune il credito (Credito Formativo Universitario – CFU). Il credito è l’unità di misura quantitativa del lavoro di apprendimento richiesto per l’acquisizione di conoscenze e abilità nelle attività formative. I crediti si acquisiscono con il superamento dell’esame, o di altra forma di verifica del profitto: esami e verifiche per l’acquisizione dei crediti si attuano con prove d’esame che si svolgono, di norma, al termine di ogni modulo didattico.

    - Quando è possibile sostenere gli esami?

    Gli studenti avranno la possibilità di sostenere gli esami negli appelli delle tre sessioni previste dal calendario didattico:

    sessione invernale ( al termine del primo semestre, nel mese di febbraio)

    sessione estiva ( al termine del secondo semestre, nei mesi di giugno e luglio)

    sessione autunnale (prima dell’ inizio del nuovo anno accademico, nel mese di settembre).

    L’iscrizione al secondo anno di corso non è vincolata al conseguimento dei 60 Cfu previsti per il primo anno.

    - Sono previsti curricula per il corso di laurea in Scienze del Turismo?

    Il corso di laurea in Scienze del Turismo non prevede curricula.

    - Cosa si intende per “piano di studio” e quando occorre presentarlo?

    È prevista la possibilità per gli studenti di presentare piani di studio corrispondenti ad un curriculum individuale purchè rispettino la ripartizione di 180 cfu tra i Settori Scientifici Disciplinari. Gli studenti possono presentare piani di studio contenenti un numero di cfu superiore a 180.

    I termini per la presentazione dei piani di studio individuali sono determinati dal Calendario Didattico della Facoltà di Scienze Umanistiche; il piano di studio va presentato a partire dal II anno di corso.

    - La frequenza ai corsi è obbligatoria?

    Non è obbligatoria la frequenza ai corsi: si intendono frequentanti gli studenti che abbiano frequentato almeno il 75% delle lezioni.

    - Cosa si intende per “tutorato di orientamento”?

    Per il corso di Scienze del Turismo è istituito un tutorato di orientamento per l’accoglienza e il sostegno degli studenti iscritti, al fine di prevenire la dispersione e il ritardo negli studi. È possibile contattare il tutor all’indirizzo di posta elettronica tutorfsuturismo@uniroma1.itIndirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo .

    - Cosa si intende per “tutorato didattico”?

    Il tutorato didattico nei confronti degli studenti viene svolto dai professori e dai ricercatori afferenti al Corso di Studi. I compiti del tutore didattico sono:

    fornire agli studenti, in particolare a quelli del I anno, un’informazione generale che consenta loro di orientarsi sull’organizzazione del corso di studi, sugli insegnamenti impartiti, sulle biblioteche e sugli altri servizi a disposizione;

    assisterli nella formazione di piani di studio;

    fornire agli studenti consigli sui metodi di studio e sul modo di integrare la preparazione di base acquisita nel corso della scuola secondaria.

    L’assegnazione di un tutore didattico è regolata secondo canali alfabetici stabiliti di anno in anno.

    - Sono previsti tirocini o stages?

    Si, il corso prevede la possibilità per gli studenti di effettuare uno stage o tirocinio della durata complessiva di 150 ore per la conseguente attribuzione di crediti formativi. È tuttavia possibile maturare i crediti previsti nel settore “altre attività formative” anche in modo alternativo: la commissione didattica valuterà di volta in volta le eventuali richieste da parte degli studenti.

    - Quali sbocchi lavorativi offre il corso di laurea in Scienze del Turismo?

    Il Corso si propone di formare operatori culturali indirizzati alla valorizzazione e al potenziamento del settore del turismo culturale, in grado di promuovere e coordinare la fruizione delle risorse culturali territoriali e ambientali (archeologiche, artistiche, storiche, demoantropologiche, ecc.). I laureati in Scienze del Turismo potranno dunque trovar

  • 1 decennio fa

    scienze del turismo per quanto so io è all'interno di lingue e letterature straniere quindi più che altro ti forma sull'arte, sulla storia e sulle lingue.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.